Parte la Finale Promozione, in quattro si giocano la permanenza

Week end fondamentale per l'A2 Femminile. Macerata e Mondovì, domenica alle 16.45, iniziano la Serie che porterà in A1. Si chiude la pool Salvezza con Sant'Elia, Vicenza, Club Italia e Aragona che si contendono l'unico posto che permette di evitare la retrocessione

Parte la Finale Promozione, in quattro si giocano la permanenza

ROMA- Sarà un week end decisivo per l'A2 Femminile. Inizia la sfida che vale la promozione in A1. A Macerata la Balducci ospiterà la LPM Mondovì domenica alle 16.45 per Gara 1 della serie Play Off. Sarà la prima parte della serie che si giocherà al meglio delle tre e che regalerà ad una delle due contendenti il passaggio di categoria andandosi ad aggiungere a Pinerolo che ha già staccato il pass-promozione. L’ultima, decisiva giornata, attende invece la Pool Salvezza, dove quattro squadre avranno l’ultima chance per garantirsi la permanenza nella categoria. Con Marsala già salva e con Catania, Modica e Altino già retrocesse, a contendersi il secondo posto nella giornata di sabato saranno Sant’Elia con 29 punti, Club Italia con 28 e Aragona e Vicenza con 27. Favorite dal vantaggio in classifica le ciociare, che però affronteranno in trasferta le vicentine in un determinante scontro diretto, mentre le azzurre ospiteranno Marsala e le aragonesi accoglieranno Modica, con l’ultimo incontro in programma tra Catania e Altino.

PLAYOFFS-

È arrivato il momento più importante dei Playoffs della vivo Serie A2: il momento della Finale Promozione. Protagoniste del confronto al meglio delle tre partite saranno la Cbf Balducci Hr Macerata e la Lpm Bam Mondovì, che hanno raggiunto l’ultimo step del tabellone dopo aver eliminato due delle favorite, Talmassons e Brescia. Il percorso delle marchigiane è stato netto, senza nessuna sconfitta: sempre due incontri per avere la meglio, in ordine, su Soverato, Sassuolo e le friulane. Più tortuoso quello delle monregalesi, a cui è servita Gara 3 per ribaltare le sfide con Olbia e Martignacco, prima dell’exploit in contro le leonesse. Le due formazioni si sono incontrate sei volte nella loro storia, con cinque successi arancioneri consecutivi dopo la prima vittoria pumina, il più importante dei quali in finale di Coppa Italia di A2 dello scorso anno e l’ultimo in ordine cronologico nei Quarti di Coppa Italia di quest’anno. Da quel trofeo però, solo coach Paniconi è rimasto centrale nella rosa di Macerata, cambiata praticamente in tutte le sue titolari, con il sestetto formato dalla palleggiatrice Ricci in diagonale con Malik, le due centrali Cosi e Pizzolato e le bande Michieletto e Fiesoli, con Bresciani libero. Al contrario, l’ossatura di Mondovì è la stessa, con Taborelli, Hardeman e Molinaro, a cui si sono aggiunte l’esperta palleggiatrice Cumino, la schiacciatrice Trevisan, l’altra centrale Montani e il libero Bisconti, con il cambio alla guida tecnica dato dall’arrivo di coach Solforati.

Così ha parlato coach Paniconi prima della sfida: 

« Ovviamente anche dall’ambiente circostante si percepisce l’importanza dell’impegno. Dagli input, dagli stimoli esterni si avverte un’attesa maggiore rispetto alla tranquillità con la quale abbiamo affrontato questi Playoff e che finora è stata la forza di questo gruppo, ma non ci faremo trovare impreparate. Mondovì è una squadra che ha vissuto in crescendo questi Playoff, la vittoria in semifinale certifica le loro qualità ed il loro stato di forma. Sarà una sfida avvincente e di difficile pronostico, tra due squadre che hanno dimostrato di avere capacità di spingere al momento opportuno ed una buona coralità di gioco ».

Queste invece le parole di capitan Cumino: 

« Nell’ultima gara di semifinale abbiamo sentito tutto il sostegno dei tifosi, ma soprattutto anche di tutta la dirigenza, che insieme alle autorità della città ha fatto di tutto per farci giocare al Pala Manera. Contro Macerata abbiamo giocato a dicembre, in Coppa Italia. In questo campionato, ma soprattutto nei Playoff noi siamo cresciute e maturate tanto, loro hanno avuto un percorso molto più netto, con pochissimi set persi. Macerata è una squadra di buoni attaccanti, che sbaglia poco e difende tanto: sarà fondamentale avere pazienza e cercare di fare meno errori rispetto a loro. Abbiamo dimostrato che anche fuori casa possiamo giocare, e anche bene, ed essere determinanti: ce la giocheremo fino alle fine! ».

POOL SALVEZZA-

La gara che apre il sabato di Pool Salvezza è quella tra il Club Italia Crai e la Sigel Marsala Volley, con il recupero della quarta giornata d’andata dopo l’inversione di campo di dieci giorni fa, in cui le siciliane hanno rifilato un netto 3-0 alle azzurrine, compromettendo la loro corsa salvezza. Adesso le ragazze di coach Mencarelli non possono più sbagliare con il destino non più nelle loro mani: servirà vincere e sperare in un risultato favorevole di Vicenza contro l’attuale seconda Sant’Elia. Le siciliane hanno mostrato un andamento altalenante dopo aver conquistato la salvezza, e dopo il 3-0 subìto a Modica vorranno onorare fino in fondo la Pool, per questo l’esito del confronto è tutt’altro che scontato.

Lo scontro diretto tra l’Anthea Vicenza e l’Assitec Volleyball Sant’Elia sarà cruciale per stabilire la seconda squadra che si garantirà la permanenza in Serie A2. I momenti di forma delle due squadre sono all’opposto, con le vicentine in difficoltà per tutta la post season e le ciociare molto brillanti nelle ultime uscite, che hanno permesso la rimonta sul Club Italia sconfitto per 3-0 la scorsa settimana. Alle ragazze di coach Giandomenico basta ora un successo per evitare la retrocessione, in un match al cardiopalma in trasferta, visto che con i tre punti anche le gatte potrebbero strappare la salvezza.

Così presenta la sfida il vice allenatore Gino Russo: 

« Sarà la partita più importante della stagione, e visto che le cose facili non ci sono mai piaciute, l’affronteremo a Vicenza, lontano dalle mura amiche. Vicenza a mio avviso è una squadra molto ostica, composta da giocatrici che militano in questa categoria già da anni, con un bagaglio tecnico che ci metterà in difficoltà sicuramente. Noi ci siamo allenati tanto per arrivare a questa partita e faremo di tutto per regalare la salvezza a noi stessi, alle ragazze della nostra squadra, all’intero paese di Sant’Elia, ed infine a tutti i membri della società» . 

« Anche se la salvezza non dipende solo da noi – commenta invece coach Chiappini– dobbiamo giocare la nostra partita, che abbiamo cercato di preparare al meglio. Sant’Elia è una squadra molto esperta, avendo elementi come Lotti, Vanni e Fiore. Rispetto alla sfida d’andata, dobbiamo gestire meglio gli errori e alzare il rendimento in battuta. In generale, dobbiamo cercare di esprimere il nostro gioco nel miglior modo possibile, facendo leva anche sul fatto di giocare in casa ».  

Non ci sarà una posta in palio se non l’onore e la voglia di chiudere bene la stagione nell’incontro tra la Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania e la Tenaglia Altino Volley, già retrocesse. Ma dopo aver rovinato i piani di Aragona con il 2-3 della scorsa settimana, le rossoblu proveranno a far felice il pubblico di casa all’ultima stagionale, mentre le abruzzesi giocheranno per terminare il percorso in Serie A2 con una vittoria. All’andata, al Palazzetto dello Sport di Lanciano, non ci fu storia tra le due formazioni, con una Bulaich Simian stratosferica da 28 punti e il 64% in attacco, utili per lo 0-3 finale. Questa la dichiarazione di mister Collavini per le abruzzesi: 

« L’ultima settimana è sempre particolare, soprattutto quando si prova a motivare una squadra senza più obiettivi. Ci teniamo comunque a fare bene, abbiamo fatto delle buone prestazioni in questa Pool nonostante abbia preso in carica la squadra in una situazione già compromessa. Ho dovuto agire velocemente, compiendo degli strappi per far capire subito il mio pensiero. Ora pensiamo al presente e a chiudere nel migliore dei modi la stagione, per il prossimo anno si vedrà ». 

La sconfitta contro Catania ha diminuito di molto le chances salvezza della Seap Dalli Cardillo Aragona, domani impegnata nel derby siciliano contro l’Egea Pvt Modica e costretta a vincere e sperare in una coincidenza di risultati favorevole . Uno stop quasi inaspettato, arrivato dopo una serie positiva di incontri, che costringe la squadra di coach Giangrossi, che giocherà per ultima, ad essere già a conoscenza del suo destino prima ancora di scendere in campo. Valeria Caracuta presenta così l’incontro: 

« Sappiamo benissimo che la nostra salvezza dipenderà tantissimo dalle altre formazioni, e principalmente da Sant’Elia e Club Italia, che giocheranno nel primo pomeriggio. Ci auguriamo sia un’ultima giornata regolare, noi abbiamo il dovere di crederci. Siamo concentrate sul nostro match che si disputerà per ultimo, quando sapremo i risultati delle altre partite. Vogliamo chiudere in bellezza una stagione difficile e complicata, faremo di tutto per battere il Modica in casa, dinanzi ai nostri tifosi. Il mio futuro? Inizierò a pensarci sabato sera, dalle 23 in poi. Adesso penso solamente alla partita contro il Modica. Mi trovo molto bene ad Aragona, ma tutto dipenderà dagli obiettivi della società ».

FINALE PROMOZIONE – GARA 1-

Domenica 8 maggio ore 16.45-

Cbf Balducci Hr Macerata – Lpm Bam Mondovì ARBITRI: Nava-De Simeis

POOL SALVEZZA-

4a GIORNATA DI ANDATA-

Sabato 7 maggio ore 16.00-

Club Italia Crai – Sigel Marsala Volley ARBITRI: Lorenzin-Lentini

4^ GIORNATA DI RITORNO

Sabato 7 maggio ore 17.00-

Anthea Vicenza – Assitec Volleyball Sant’Elia ARBITRI: Sabia-Russo

Sabato 7 maggio ore 18.00-

Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania – Tenaglia Altino Volley ARBITRI: Cruccolini-Licchelli

Sabato 7 maggio ore 20.00-

Seap Dalli Cardillo Aragona – Egea Pvt Modica ARBITRI: Marigliano-Lanza

LA CLASSIFICA DELLA POOL SALVEZZA-

Sigel Marsala Volley 45 (16-11); Assitec Volleyball Sant’Elia 29 (10-17); Club Italia Crai 28 (10-17); Seap Dalli Cardillo Aragona 27 (8-19); Anthea Vicenza 27 (8-19); Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania 26 (9-18); Egea Pvt Modica 17 (6-21); Tenaglia Altino Volley 8 (2-25).
*Punti (Vinte-Perse)






 

 

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...