Offanengo mette in scacco la capolista Macerata

Impresa di Bridi e compagne che vanno a battere nelle Marche per 0-3 (19-25 22-25 24-26) la formazione che sin qui ha dominato il Girone B e che era in serie positiva da undici partite
Offanengo mette in scacco la capolista Macerata© Legavolley Femminile

MACERATA- Una notte da Oscar. La Trasporti Pietro Bressan, nell'anticipo della 4a di ritorno, riceve la statuetta di miglior attrice protagonista nella serata di Macerata, mandando al tappeto in tre set la capolista del Girone B, la Cbf Balducci Hr Macerata.
La squadra di Giorgio Bolzoni ha firmato un’autentica impresa, non lasciando scampo alla prima della classe, caduta tra le mura amiche dopo una lunghissima striscia di 11 successi consecutivi, mentre Offanengo ha festeggiato la terza vittoria a fila (tutte con il bottino pieno) dopo aver mandato al tappeto Costa Volpino e Lecco.
Per le neroverdi, una prova da urlo, confermata anche dalle statistiche con 7 ace e 11 muri e tanti tabellini positivi a certificare una prova corale, mentre il premio mvp è andato alla palleggiatrice Ulrike Bridi. Nel complesso, Offanengo in cattedra nel primo set, poi brava a spuntarla nel braccio di ferro dei successivi due parziali, con la rimonta nel terzo come ciliegina sulla torta.
In classifica, Trevisan e compagne salgono a quota 16 punti, avvicinandosi temporaneamente alla quinta posizione.

Nel primo set si passa dal 3-5 Macerata al 5-7 Offanengo con il muro delle lombarde protagonista con Tajè e Modesti. Tamar Abila De Paula non trova la riga (7-7) poi si rifà ancora a muro (7-9), imitata però da Mazzon (9-9). La Trasporti Bressan trova di nuovo un break, volando a +5 grazie al muro di Tajé e ai due ace di Martinelli (11-16). La CBF Balducci HR si scuote col muro di Bolzonetti (14-16) e il pallonetto di Korhonen (16-17) ma Tamara e Tajé riportano Offanengo al +6 (16-22), con la brasiliana protagonista in banda. Bolzonetti sbaglia (16-23), la Trasporti Bressan chiude 19-25.
Nel secondo set c’è Stroppa in campo per Korhonen, proprio lei firma il 6-5, Civitico ferma Martinelli sostituita poi da Sironi (7-5). Bolzonetti mette l’ace del 9-6, Tamara risponde dai nove metri (10-9) e Modesti ferma Fiesoli (10-10). Mazzon a filo rete mette il 12-10, Modesti e Sironi riportano Offanengo a +1 (12-13), l’ace di Trevisan vale il 14-16, Stroppa non passa ed è 14-17. L’opposta si rifà subito in contrattacco (16-17), il muro di Civitico firma la parità (18-18) e Fiesoli il break del 21-20. Due muri di Taje riportano avanti le lombarde (21-22), Sironi contrattacca il 21-23. Bolzonetti sbaglia due palloni consecutivi ed è 22-25 Offanengo.

La CBF Balducci HR impatta diversamente il terzo set: dall’1-3 entra Vittorini per Bolzonetti il turno al servizio di Stroppa propizia il 7-3 arancionero. Vittorini schianta a terra il 10-5, Offanengo (torna in campo Martinelli) ricomincia a macinare gioco e torna sul 12-10 con il servizio di Tamara ma l’errore lombardo riporta le maceratesi al +4 (14-10). L’attacco di Stroppa si ferma sul nastro e Offanengo torna a -1 (16-15), Vittorini non trova il campo (17-17) e si torna punto a punto: Vittorini piazza sulla riga il 20-19, Stroppa la manca di poco (20-21). Entra Busolini per Mazzon sul 21-21, Fiesoli non trova il tocco del muro (22-24) ma poi mette giù il 23-24 e Bonelli mura Tamara per il 24-24. Due errori in attacco della CBF Balducci HR chiudono set e gara 24-26.

I PROTAGONISTI-

Alessia Fiesoli (Cbf Balducci Hr Macerata)- « Sapevamo che Offanengo sarebbe scesa in campo col coltello tra i denti perché non aveva niente da perdere contro la capolista. Tutti giocano così e purtroppo non siamo partite col giusto approccio. Loro ci hanno messo tanto in difficoltà, soprattutto in cambio palla. Hanno battuto molto bene, noi abbiamo fatto fatica in ricezione. Obiettivamente siamo andati in difficoltà su tanti aspetti e non siamo riusciti a uscirne fuori. È stata una serata sbagliata. Dobbiamo tornare subito in palestra per migliorarci su quegli aspetti che non sono andati oggi ».

Giorgio Bolzoni (Allenatore Trasporti Bressan Offanengo)- « Veniamo da un bel periodo, le due vittorie precedenti ci hanno permesso di lavorare con tranquillità; sapevamo di avere un compito difficile a Macerata, dovevamo preparare bene a livello tattico alcune cose e lo abbiamo fatto molto bene. Abbiamo spinto in battuta tenendo un po' più staccata la loro ricezione e facendo diventare meno efficace il loro gioco al centro. Chiaramente ci aspettavamo la loro reazione nel terzo set, ma senza nulla togliere all'avversario nei primi due set ci sono tanti meriti nostri; nel terzo c'è un po' di demerito loro, ma siamo stati bravi a rimanere aggrappati e a star dentro nelle difficoltà. In quel parziale ho detto alle ragazze che Macerata non è abituata a essere sotto due set a zero, noi ci siamo già passati diverse volte e siamo un po' più abituati a uscirne. Complimenti a tutta la squadra ».

IL TABELLINO-

CBF BALDUCCI HR MACERATA - TRASPORTI BRESSAN OFFANENGO 0-3 (19-25 22-25 24-26)

CBF BALDUCCI HR MACERATA: Korhonen 1, Fiesoli 12, Mazzon 5, Bonelli 3, Bolzonetti 9, Civitico 6, Bresciani (L), Stroppa 8, Vittorini 6, Busolini. Non entrate: Morandini, Masciullo. All. Saja.

TRASPORTI BRESSAN OFFANENGO: Abila De Paula 8, Modesti 9, Martinelli 8, Trevisan 12, Taje' 7, Bridi 7, Pelloni (L), Sironi 5. Non entrate: Sassolini, Compagnin, Tommasini, D'este, Cantaluppi, Viviani (L). All. Bolzoni.

ARBITRI: Candeloro, De Orchi.

Durata set: 29', 29', 32'; Tot: 90'.

MVP: Ulrike Bridi (Trasporti Bressan Offanengo)

Spettatori: 370

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Loading...