Tuttosport.com

Volley: Coppa Italia A1 Femminile, la alza Novara per il secondo anno consecutivo
© Legavolley Femminile/Rubin
0

Volley: Coppa Italia A1 Femminile, la alza Novara per il secondo anno consecutivo

Egonu e compagne si impongono al termine di un'altalenante ed emozionante finale sull'Imoco Conegliano al tie break per 3-2 (25-22 20-25 12-25 25-22 15-12)

domenica 3 febbraio 2019

VERONA- La Coppa Italia resta a Novara per il secondo anno consecutivo. L'Igor Gorgonzola ha vinto la finale di Verona al termine di un match incredibile con l'Imoco Conegliano che è uscita dal campo battuta ma a testa altissima. La finale di Verona ha ribadito l'altissimo livello della nostra pallavolo femminile. Sold out l'impianto con 4755 spettatori e tante emozioni sin dal prepartita. Le trombe egizie, al suono dell’Aida ritmato da tutto l’AGSM Forum, hanno introdotto le due squadre. Quindi l’Inno di Mameli, cantato dolcemente da una bambina e ‘segnato’ dalla Nazionale italiana di volley femminile sorde.

Le contendenti hanno dimostrato stasera di essere due eccellenze del volley europeo dandosele di santa ragione per cinque set prevalendo a turno l'una sull'altra.

L'inzio è di Novara che vince il primo parziale sfruttando la solita imprendibile Egonu e qualche sbavatura nella ricezione avversaria.

La squadra di Santarelli però non si è persa d'animo, durante il cambio di campo ha ripensato ai suoi errori ed è tornata in campo con ben altro piglio. Nel secondo e terzo set le pantere hanno messo sotto scacco la formazione azzurra che si è smarrita soprattutto per la non felice serata di Carlini e Plak.

Barbolini, che stasera ha festeggiato l'ottava Coppa Italia della sua carriera, ha capito che l'inerzia della partita aveva preso una piega pericolosa ed ha avuto il coraggio di cambiare. Dentro Camera e Nizetich per ridare certezze e cambiare lo scenario tattico. Mosse azzeccatissime che riportavano Novara in partita. Conegliano, pur continuando a giocare su eccellenti livelli grazi soprattutto a Sylla e Fabris, nel quarto set calava leggermente. Saliva in cattedra Cristina Chirichella a muro e l'Igor pareggiava i conti.

Il tie break era la sintesi della partita e forse dell'intera stagione con le due squadre che davano il massimo per superarsi. Novara però, sulle ali dell'entisuasmo, riusciva a metterci quel qualcosa in più che faceva la differenza. Una bomba di Egonu, e non poteva essere altrimenti, chiudeva i conti scatenando la festa dell’Igor.

L’MVP del match è Letizia Camera, subentrata in palleggio a Lauren Carlini e vera ispiratrice della rimonta.

LA CRONACA DEL MATCH-

Igor subito a tutta con l’attacco di Egonu e il muro di Chirichella (3-0). Sylla e l’ace di De Kruijf favoriscono il riavvicinamento dell’Imoco (6-5). Fa buona guardia sotto rete Plak, il cui bolide scrive l’11-8 che tiene avanti le azzurre. Prova a prendere il largo la detentrice del titolo, sempre con Egonu (14-10). Sylla mura proprio la compagna di Nazionale, che allora scatena il braccio in parallela. Dentro Piccinini per Plak. C’è Danesi, che affonda il primo tempo (16-14). Ancora Egonu, questa volta con il muro su Hill, sigla il 18-15. Quindi servizio al salto e diagonale da seconda linea vincente: 20-16 e time out Santarelli. Il primo errore dell’opposto azzurro vale il -3 gialloblù, gap ridotto ulteriormente dal pallonetto di Sylla (time out Barbolini). Doppia difesa di De Gennaro, poi Egonu trova il mani out di Sylla e 23-20. Bartsch precisa, chiude ancora Egonu 25-22.

Stesso copione a inizio secondo set, Novara scatta 4-1 con Plak in campo. L’Imoco però reagisce immediatamente e dopo aver subito il 5-3 (tocco di Carlini dopo la difesa sensazionale di Sansonna) pareggia con il punto di De Gennaro in difesa e sorpassa con Hill. Slash di De Kruijf, due errori di Egonu e 6-10. Barbolini ferma il gioco, preoccupato di non far scappare le pantere, che però volano a +5 con il mani out di Sylla (8-13). Manata di Fabris che impallina Sansonna, 11-16. Piccinini entra al servizio e favorisce il punto di Chirichella. Pallonetto di Bartsch e -2 (14-16). L’Imoco ricaccia indietro la Igor, grazie anche al terzo lungolinea di Egonu appena a lato (15-20). Fabris risolve uno scambio prolungato e avvicinato le gialloblù all’1-1. Egonu annulla un set point, Hill sale altissima e fa 20-25.

Il primo allungo del terzo set è dell’Imoco, che approfitta dell’incomprensione nella seconda linea avversaria (2-5). Sylla capisce le intenzioni di Egonu e blocca il tentativo di pallonetto per il 4-8. Funziona meglio il gioco gialloblù, Wolosz innesca Fabris per il +5 e Barbolini ferma il gioco. Di una manciata di centimetri escono due diagonali di Egonu, ace di De Kruijf e 4-12. Dalla panchina novarese escono Bici e Camera. Rocambolesco punto di Fabris, le pantere tengono il largo vantaggio (9-16). Rientrano Egonu e Carlini, l’Igor non riesce a riaprire il parziale. Sylla e De Kruijf a segno per la gioia della curva gialloblù, 12-21. La stessa coppia mura Egonu e il set è virtualmente finito sul 12-23. Sempre di Sylla la conclusione, pesante 12-25.

L’Imoco commette alcune sbavature in avvio del quarto e la Igor ne approfitta per stare incollata nel punteggio (5-5). Con Camera in regia, le azzurre sorpassano 7-5. Primo tempo vincente di Veljkovic, Egonu spinge da altezze siderali e 11-8. Sansonna vola, ma l’urlo novarese è strozzato dal muro di Danesi. Camera innesca Chirichella, 14-11. Sylla in parallela, Hill da seconda linea e -1 (16-15). Replicano Veljkovic in primo tempo ed Egonu che buca il taraflex per il 19-16: Santarelli richiede qui l’unico time out a disposizione. Intensità sempre maggiore, Egonu con tenacia fa 21-18. Nizetich non tiene in ricezione, pantere di nuovo a -1. Va out Bartsch, è parità e Barbolini opta per il time out. Hill sbaglia il servizio, Egonu c’è: 23-21 in un amen. Bartsch regala alla Igor il primo set point. Ancora la statunitense indovina la traiettoria per il 25-22 finale. Si va al tie-break.

Barbolini conferma Camera al palleggio. Si procede in equilibrio, al muro a uno di Chirichella risponde la doppietta di Sylla e 4-5. Block-in di Veljkovic e controsorpasso Novara. Si respira adrenalina, ancora Sylla e ancora Veljkovic per l’8-7 al cambio di campo. Break Igor con Egonu, Fabris dà ossigeno all’Imoco (9-8). Non tiene la ricezione di Hill, Chirichella punisce e 11-8. Si rientra e le pantere si avvicinano con Hill e questa volta è Barbolini a interrompere il gioco (11-10). Mani out di Nizetich, 13-11 per Novara. Muro di Camera su Sylla, 14-12. Il sigillo finale è di Egonu.

I PROTAGONISTI-

Massimo Barbolini (Allenatore Igor Gorgonzola Novara)-  «Le ragazze hanno fatto un capolavoro ribaltando il giro negativo che aveva preso il match. Oggi, al di la dei cambi, abbiamo dimostrato che ognuna delle ragazze riesce a dare il proprio grandissimo contributo. Abbiamo battuto una delle squadre più forti d’Europa. E’ la vittoria del gruppo che si è unito nel momento di difficoltà, siamo al settimo cielo ».

Anna Danesi (Imoco Conegliano)- « C’è rammarico perché dopo un secondo set dominato abbiamo lasciato loro l’inziativa, siamo leggermente calate poi loro hanno iniziato a giocare di più con le centrali e non siamo state più in grado di arginarle ».

IL TABELLINO-

IGOR GORGONZOLA NOVARA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 3-2 (25-22 20-25 12-25 25-22 15-12)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Bartsch 15, Veljkovic 11, Egonu 29, Plak 6, Chirichella 10, Carlini 1, Sansonna (L), Nizetich 2, Bici 2, Piccinini 1, Camera 1, Zannoni. Non entrate: Stufi. All. Barbolini.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Danesi 11, Fabris 21, Hill 11, De Kruijf 13, Wolosz 3, Sylla 21, De Gennaro (L), Fersino, Tirozzi. Non entrate: Bechis, Lowe, Folie, Moretto. All. Santarelli. ARBITRI: Piana, Tanasi.

NOTE – Spettatori: 4755

Durata set: 28′, 24′, 23′, 26′ , 18′ ; Tot: 119′.

L’ALBO D’ORO RECENTE-
 

2004/05    Colussi PERUGIA
2005/06    Radio 105 Foppapedretti BERGAMO
2006/07    Colussi PERUGIA
2007/08    Foppapedretti BERGAMO
2008/09    Scavolini PESARO
2009/10    MC-Carnaghi VILLA CORTESE
2010/11    MC-Carnaghi VILLA CORTESE
2011/12    Unendo Yamamay BUSTO ARS.
2012/13    Rebecchi Nordmeccanica PC
2013/14    Rebecchi Nordmeccanica PC
2014/15    Igor Gorgonzola NOVARA
2015/16    Foppapedretti BERGAMO
2016/17    Imoco Volley CONEGLIANO
2017/18    Igor Gorgonzola NOVARA
2018/19    Igor Gorgonzola NOVARA

coppa italia A1 femminile Imoco Igor Gorgonzola santarelli Fabris Barbolini Chirichella

Commenti