Tuttosport.com

A1 Femminile, va in scena la 9a, Conegliano e Novara posticipano

0

Le due big in Cina per il Mondiale per Club, si giocano cinque gare. Il match più atteso Scandicci-Busto Arsizio. Derby fra Monza e Brescia

A1 Femminile, va in scena la 9a, Conegliano e Novara posticipano
venerdì 29 novembre 2019

ROMA-L'A1 Femminile, orfana di Igor Gorgonzola Novara e Imoco Volley Conegliano, che saranno impegnate da martedì in Cina nel Mondiale per Club, vedrà domenica disputarsi cinque partite della 9a giornata del girone di andata. Le partite dei due club ‘iridati’ saranno recuperate giovedì 12 dicembre.

La Unet E-Work Busto Arsizio, dopo aver fatto incetta di punti con 4 vittorie nelle ultime 4 gare, difende il suo secondo posto in classifica in casa della Savino del Bene Scandicci, attualmente a quota 12 in graduatoria ma in evidente crescita, come raccontano le due vittorie nel girone eliminatorio di Champions League contro Vakifbank Istanbul e Lokomotiv Kaliningrad. I cinque precedenti giocati a Scandicci vedono in vantaggio la Savino del Bene che si è imposta per 4 volte, l’unica vittoria biancorossa risale al novembre del 2016. Tra le farfalle, pienamente recuperata dall’infortunio alla caviglia Alessia Orro:

« Scandicci è un campo difficilissimo, ma ci presentiamo cariche: le ultime partite hanno rafforzato le nostre convinzioni e aspettiamo di confrontarci con un avversario così quotato. La classifica attuale non rispecchia il reale valore della squadra di Mencarelli: ho visto il match di Champions di mercoledì e ho visto una squadra in salute; le attaccanti sono tutte pericolose, ma come sempre pensiamo alla nostra pallavolo prima di tutto per portare a casa altri punti importanti per la classifica ».

Si tratta di fatto di uno spareggio per il terzo posto quello tra èpiù Pomì Casalmaggiore e Il Bisonte Firenze, due delle formazioni che fin qui hanno destato la migliore impressione. 

« Inizia l’ultimo ciclo di gare del girone d’andata della Regular Season – afferma Marco Gaspari, coach delle casalasche -. Dobbiamo essere consapevoli che finora abbiamo fatto un bel percorso ma dobbiamo renderlo sempre più positivo perchè, pur lavorando molto bene, non bisogna mai accontentarsi, anzi sistemando tassello per tassello anche le cose più piccole. Firenze è una squadra molto giovane che arriva con una posizione alta in classifica, una posizione che merita perché hanno giocato davvero bene finora. Sono dotate di ottimi laterali che Caprara sta sfruttando al meglio. Verranno a Cremona per giocarsela e noi dovremo essere molto brave a far sì che Dijkema diventi il meno precisa possibile facendola correre ma allo stesso tempo mantenendo noi un’ottima disciplina a muro-difesa. La battuta conterà, come sempre, ma sarà l’ordine ad essere l’ingrediente giusto. Stiamo migliorando in battuta, stiamo migliorando in attacco ed ora è il momento giusto per fare il salto di qualità contro un avversario tosto ».

Sta scalando posizioni in classifica la Saugella Monza, reduce da tre vittorie consecutive – una casalinga contro Filottrano e due esterne contro Casalmaggiore e Novara – e desiderosa di allungare la serie positiva per continuare la risalita verso la parte alta della graduatoria. Le brianzole attenderanno a Cinisello Balsamo la Banca Valsabbina Millenium Brescia, che al contrario arriva da tre ko consecutivi e vuole invertire la rotta. 

« Vincere a Novara da tre punti è stata una cosa importante, sicuramente non banale. Ho fatto i complimenti alle ragazze perché hanno dimostrato tanti aspetti positivi la scorsa domenica: qualità del gioco, coesione, spirito di squadra. Dovremo continuare così, consci che Brescia la prima parte di questa stagione è stata una delle rivelazioni e che il suo ultimo periodo altalenante è arrivato in concomitanza con dei problemi fisici di una loro schiacciatrice importante. È una gara quindi difficile, contro una formazione con un sistema di gioco collaudato e solido ». 

Dopo le ultime verifiche da parte dello staff medico della Millenium, che precauzionalmente ha tenuto a riposo Jessica Rivero nella gara contro Filottrano, la schiacciatrice spagnola dovrebbe essere a disposizione già dal primo scambio nella sfida contro Monza. 

« Ci stiamo preparando come al solito – spiega coach Enrico Mazzola – sia sul piano atletico e tattico sia su quello dello studio della squadra avversaria. Sarà una gara difficilissima se non quasi impossibile. Dopo un inizio complicato hanno ripreso la forma e la squadra è rinfrancata da un successo prestigioso contro Novara. La squadra deve rischiare e giocare bene in ogni fondamentale, senza nessun tentennamento. Sappiamo che le possibilità sono poche ma ci proviamo ».

Le telecamere di Rai Sport saranno a Jesi, per il confronto tra Lardini Filottrano e Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta, ovvero due squadre in salute che nelle ultime settimane hanno lasciato le ultime posizioni della classifica e battaglieranno per tre punti che possono condurre in una zona interessante. 

« Caserta ha sempre giocato alla pari con le avversarie, anche quando non ha raccolto punti – sottolinea l’allenatore della Lardini, Filippo Schiavo –. Sarà una partita diversa rispetto alle ultime due, perché andremo ad affrontare una squadra esperta, composta da giocatrici che conoscono bene la pallavolo e che fin qui hanno sempre avuto la capacità di rimanere in partita. Sarà una gara da giocare con pazienza, sapendo di dover gestire i momenti in cui il loro attacco farà bene ».

Capacità offensiva che, del resto, rappresenta un elemento di forza della Golden Tulip, seconda per percentuale di positività (44,5%) alle spalle di Conegliano.

« Arriviamo da due buone prestazioni a cui dare seguito, il fatto di poterlo fare in casa deve essere per noi uno stimolo ulteriore. Speriamo in una bella cornice di pubblico, giocare in un palas caloroso potrebbe rappresentare un bel vantaggio ».

Quella del PalaTriccoli sarà una gara particolare per il tecnico della Golden Tulip, Giuseppe Cuccarini (alla guida della Monteschiavo Jesi nella stagione 2003/2004 e nella prima metà di quella successiva), ma anche per coach Schiavo, che ritroverà, stavolta da avversario, l’allenatore « da cui ho appreso tanto (ai tempi di Modena, ndr). Sono contento di ritrovarlo, a distanza di anni si è conservato il rapporto di stima che abbiamo sempre avuto. Per il campionato italiano è un bene avere tecnici come lui ».

Riveste significati importanti la sfida del PalaAgnelli tra Zanetti Bergamo e Bosca S.Bernardo Cuneo. Innanzitutto perché pone di fronte due formazioni appaiate in classifica – rossoblù a quota 7 punti, le gatte appena sotto con 6 – e reduci da un periodo complicato. Inoltre perché sarà la prima sulla panchina delle lombarde per Marco Fenoglio, che è nato a Cuneo e proprio nel cuneese svolgeva il ruolo di tecnico prima di accettare la proposta di Bergamo. 

« Il momento peggiore è passato – assicura Sara Loda, schiacciatrice della Zanetti -. La parte più difficile è stata assimilare l’addio di Abbondanza. Secondo me, ora che è arrivato Fenoglio e iniziamo a capire il suo metodo di allenamento e le sue richieste, ci sentiamo più tranquille. I nostri blackout? Sinceramente ancora non me li spiego… Ma stiamo lavorando anche su questo, nel tenere sempre l’intensità alta, senza mollare nemmeno per un secondo. Trovando concentrazione e soluzioni che facciano durare questi blackout sempre di meno, perché, se succedono nei finali di set, finiamo per perdere. Sia noi che Cuneo non stiamo vivendo un ottimo periodo di stagione. Non sarà una partita facile, ma è giunta l’ora di fare quel passo in più che ci serve per essere una squadra che si fa sentire in questo campionato ».

« Sarà una partita delicata per entrambe le squadre – conferma Marina Zambelli, storica ex cresciuta proprio a Bergamo - Bergamo ha appena cambiato allenatore e quindi sicuramente avrà nuovi stimoli, noi arriviamo da cinque sconfitte consecutive e abbiamo bisogno sia di una buona prestazione sia del risultato. Il calendario di dicembre sulla carta è più abbordabile rispetto a quello di novembre, ma a causa dei passi falsi commessi non possiamo più sbagliare. Tornare a Bergamo è sempre una grande emozione, ma questo non condizionerà la mia prestazione. La Zanetti Bergamo è una squadra costruita bene, che ha il suo punto di forza nel gruppo, un po’ come noi. Vincerà chi avrà più voglia di portare a casa il risultato ».

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 9a GIORNATA-

Domenica 1 dicembre, ore 17.00

Lardini Filottrano – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta  Arbitri: Papadopol-Turtù 

Domenica 1 dicembre, ore 17.00

Savino Del Bene Scandicci – Unet E-Work Busto Arsizio  Arbitri: Vagni-Santi 

Saugella Monza – Banca Valsabbina Millenium Brescia  Arbitri: Feriozzi-Prati 

èpiù Pomì Casalmaggiore – Il Bisonte Firenze  Arbitri: Cappello-Puecher 

Zanetti Bergamo – Bosca S.Bernardo Cuneo  Arbitri: Lot-Canessa 

Igor Gorgonzola Novara – Reale Mutua Fenera Chieri Si gioca il 12 dicembre ore 20.30

Bartoccini Fortinfissi Perugia – Imoco Volley Conegliano Si gioca il 12 dicembre ore 20.30

LA CLASSIFICA-

Imoco Volley Conegliano* 26; Unet E-Work Busto Arsizio 19; Il Bisonte Firenze* 18; Igor Gorgonzola Novara* 17; E’piu’ Pomi’ Casalmaggiore 16; Savino Del Bene Scandicci 12; Saugella Monza 12; Banca Valsabbina Millenium Brescia* 11; Reale Mutua Fenera Chieri 10; Lardini Filottrano 8; Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 7; Zanetti Bergamo 7; Bosca S.Bernardo Cuneo 6; Bartoccini Fortinfissi Perugia 5.
* una partita in più

A1 femminile Savino Del Bene Unet E Work Zanetti Bosca S Bernardo Lardini Golden Tulip

Caricamento...