Conegliano surclassa Monza e si porta 2-1

Wolosz e socie sfoderano una delle migliori prestazioni della stagione e vincono 3-0 (25-23 25-12 25-22) sulle brianzole. La serie ora è 2-1 per le pantere
Conegliano surclassa Monza e si porta 2-1© Legavolley Femminile/Rubin

TREVISO- E' la serata della Prosecco Doc Conegliano che, dopo Gara 1 e Gara 2 giocate punto a punto con la Vero Volley Monza, in Gara 3 sciorina una delle sue prestsazioni migliori dell'anno, si impone con un netto 3-0 (25-23 25-12 25-22) e si port 2-1 nella serie scudetto. Le campionesse d'Italia e d'Europa hanno ora in mano la possibilità di cucirsi il tricolore sul petto già martedì sera all'Arena di Monza in Gara 4.

L’inizio partita è una vera e propria festa con il Palaverde che si riempie come un uovo per un “sold out” che non si vedeva da più di due anni causa pandemia. L’emozione sale con l’esibizione del tenore Domenico Altobelli e i decibel impazziscono all’ingresso della squadra di coach Santarelli, oggi in tenuta “rosè” per una gara3 che promette scintille. Si parte sull’1-1 dopo le prime due gare, entrambe finite con il 3-2 per la squadra fuori casa.

I sestetti delle due squadre, invariati rispetto alle prime due gare di questa appassionante serie finale: Wolosz-Egonu, De Kruijf-Folie, Sylla-Plummer, libero De Gennaro per la squadra di casa, la Vero Volley Monza risponde con Orro-Van Hecke, Danesi-Rettke, Larson-Davyskiba, libero Parrocchiale.

l primo break della partita nel pandemonio del Palaverde “elettrico” come ai vecchi tempi, viene propiziato da un muro di De Kruijf e da due aces consecutivi di Asia Wolosz che indica la strada alle sue compagne: 9-5 e time out immediato di coach Gaspari. Da lì il match si riequilibra perchè Monza inizia a difendere come sa e a costringere le Pantere a un paio di errori che riaprono il set: 11-10. A questo punto capitan Wolosz libera il braccio armato di Paola Egonu, doppietta della fuoriclasse azzurra e la Prosecco DOC ritorna a +3 (13-10). Danesi e Davyskiba però suonano la carica per le lombarde e grazie anche a un mani e fuori vincente di Van Hecke (6 punti nel set per la belga) arriva il nuovo pareggio: 14-14. Coach Santarelli opera i consueti cambi tattici con le apparizioni di Caravello e Gennari che però non sbloccano la situazione e Monza passa in vantaggio (15-16) con la sempre affidabile Van Hecke. Pareggia Plummer di forza, la partita è sempre più spettacolare con le due squadre che danno il massimo. Arriva un minibreak di Monza grazie a un altro errore in attacco di Conegliano che dopo un avvio-sprint perde un po’ di smalto in attacco: timeout di coach Santarelli sul 16-18, per fermare un parziale (8-2) pesante delle brianzole. Ci pensa Plummer ad accorciare, ma la connazionale Larson va a segno.

Entra anche Courtney in seconda linea, ma Larson è implacabile ed è allarme rosso (secondo time out) per Conegliano che vede le ospiti scappare (17-20). E’ il momento di Paola Egonu (7 punti nel set) che a suon di attacchi ed aces riporta a contatto le Pantere (20-21), poi è Miriam Sylla con un super muro a far esplodere il Palaverde per il pareggio. Stavolta il time out è di coach Gaspari. Il finale di set è palpitante, Sylla con coraggio pareggia ancora a quota 22, poi un’invasione di Monza regala il +1 alla Prosecco DOC Imoco, ma l’ex Danesi pareggia ancora, 23-23. Robin De Kruijf va in cielo a murare il 24-23, poi Plummer (ottimo primo set con 6 punti) chiude il concitato scambio finale e le Pantere salgono 1-0.

Partenza lanciata per la Prosecco DOC Imoco nel secondo set, trascinate dal loro pubblico le Pantere alzano il ritmo travolgendo Monza in avvio: 9-3. C’è Stysiak in campo nella consueta “staffetta” con Van Hecke, ma la squadra di casa sembra aver rotto gli argini. Moki De Gennaro guida con maestria la linea difensiva, il muro tocca tanti palloni che diventano moneta sonante grazie agli assist di Wolosz, Folie impiomba il primo tempo per il +7 (11-4) e secondo time out di coach Gaspari. Rapha Folie continua a imperversare con i suoi attacchi dal centro, poi “The Queen” De Kruijf ($ punti nel set e 70% inattacco) mura il +8 (15-7) e l’entusiasmo cresce al palasport di Villorba. Il muro di Conegliano ora fa la differenza, Sylla alza la saracinesca, poi Monica De Gennaro fa un miracolo e ancora Miriam (top scorer del set con 5 punti) colpisce, il divario si fa incolmabile (18-8).

Le Pantere non si voltano più indietro e mentre Monza prova a cambiare inserendo Alessia Gennari con Lazovic, continuano a spingere a ritmo forsennato fino alla chiusura del set che vede un finale con Plummer grande protagonista (5 punti nel set con il 66%!) e i positivi ingressi di Caravello e Giulia Gennari che chiude con un ace il netto 25-12 che manda le Pantere avanti 2-0.

Il terzo set vede Monza partire con il sestetto di inizio gara e si vive sul filo dell’equilibrio nella fase iniziale dopo un secondo set dominato in lungo e in largo dalle Pantere. Orro e compagne provano a reagire con orgoglio, ma la prima squadra ad allungare è ancora quella di casa che compatta la difesa e trova punti al centro con Folie e De Kruijf (8-6). Ma Monza è una super squadra e lo dimostra non mollando, anzi, replicando con Van Hecke e Larson che riportano avanti la squadra ospite (8-10) con un bel rush. Lise Van Hecke p scatenata, concretizza le belle difese di Parrocchiale e compagne e trascina le lombarde a +3 (9-12). Caravello rinforza la seconda linea per coach Santarelli e con la friulana più la premiata ditta De Gennaro-Sylla la palla non cade più. La Prosecco DOC Imoco risale a -1 (muro Sylla), ma Larson ristabilisce il margine con grande classe: 11-13. Monza si gioca il tutto per tutto e resta avanti (13-15), ma è arrivato il momento di Paola Egonu, servita a ripetizione prima da Wolosz, poi da una “pennellata” di De Gennaro per il pareggio: 15-15 e arriva il time out di coach Gaspari.

Il terzo set vede Monza partire con il sestetto di inizio gara e si vive sul filo dell’equilibrio nella fase iniziale dopo un secondo set dominato in lungo e in largo dalle Pantere. Orro e compagne provano a reagire con orgoglio, ma la prima squadra ad allungare è ancora quella di casa che compatta la difesa e trova punti al centro con Folie e De Kruijf (8-6). Ma Monza è una super squadra e lo dimostra non mollando, anzi, replicando con Van Hecke e Larson che riportano avanti la squadra ospite (8-10) con un bel rush. Lise Van Hecke è scatenata, concretizza le belle difese di Parrocchiale e compagne e trascina le lombarde a +3 (9-12). Caravello rinforza la seconda linea per coach Santarelli e con la friulana più la premiata ditta De Gennaro-Sylla la palla non cade più.

La Prosecco DOC Imoco risale a -1 (muro Sylla), ma Larson ristabilisce il margine con grande classe: 11-13. Monza si gioca il tutto per tutto e resta avanti (13-15), ma è arrivato il momento di Paola Egonu, servita a ripetizione prima da Wolosz, poi da una “pennellata” di De Gennaro per il pareggio: 15-15 e arriva il time out di coach Gaspari. E’ il momento-chiave del set, Conegliano sale implacabilmente, il muro di Folie e De Kruijf diventa imperforabile, Egonu martella da par suo e la Vero Volley sembra tramortita (19-15), ma messa alle corde prova a reagire alla corazzata veneta e al ruggito del pubblico del Palaverde. Moki De Gennaro fa spellare le mani ai tifosi con i suoi recuperi, ma c’è l’errore di Plummer che riapre i giochi e Monza (con Gennari e Stysiak in campo) torna a -1 (19-18).

Kathryn Plummer dimostra di essere entrata in clima-finale e continua la sua grande partita attaccando il +2 (20-18), poi Paola Egonu detta legge a muro per il nuovo +3. Capitan Wolosz splendida direttrice d’orchestra (MVP del match) continua a sfornare assist per tutte le sue attaccanti e il muro di Monza fatica a seguirla, De Kruijf va a segno (23-20). E’ il prodromo della grande festa finale per il pubblico del Palaverde che esplode per il 25-22 che chiude i giochi.

I PROTAGONISTI-

Daniele Santarelli (Allenatore Prosecco Doc Conegliano)- « E’ stata una bella vittoria, prestazione molto diversa dalla partita precedente, molto migliore anche l’approccio rispetto a Gara 1 e Gara 2. Ci eravamo ripromessi di essere più attenti, meno nervosi, di operare tatticamente in maniera più intelligente, ed abbiamo fatto tutte queste cose. Non è stata sempre perfetta la partita, in alcuni momenti siamo andati in down ma siamo stati bravi a rimanere sempre concentrati. Abbiamo giocato un secondo set perfetto, soprattutto nella fase muro-difesa. Nel complesso credo che si sia vista una bella Conegliano e questo ci conforta in prospettiva ».

Alessia Gennari (schiacciatrice Vero Volley Monza)- « Stiamo riuscendo a giocare alla pari di Conegliano e questo non è poco. Oggi secondo me si sono visti anche residui di stanchezza della gara di martedì e loro hanno fatto una bella prova nel muro-difesa. Abbiamo fatto fatica a mettere palla a terra, mancando diverse freeball che sono arrivate nel nostro campo: cosa che non dovrà accadere martedì. Battere forte, provare a staccarle da rete, mettendo pressione nel muro-difesa e appena ci arriva una occasione portarla a casa: ripartiamo da questi aspetti per Gara 4 ».

IL TABELLINO-

PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – VERO VOLLEY MONZA 3-0 (25-23 25-12 25-22)

PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Plummer 14, Folie 6, Egonu 17, Sylla 8, De Kruijf 10, Wolosz 2, De Gennaro (L), Gennari 1, Caravello, Courtney. Non entrate: Bardaro (L), Omoruyi, Frosini, Vuchkova. All. Santarelli.

VERO VOLLEY MONZA: Larson 8, Rettke 3, Orro 1, Davyskiba 8, Danesi 4, Van Hecke 9, Parrocchiale (L), Stysiak 5, Negretti (L), Candi, Lazovic, Gennari, Boldini. Non entrate: Moretto. All. Gaspari. ARBITRI: Piana, Braico.

NOTE –Durata set: 30′, 22′, 33′; Tot: 85′.

MVP: Asia Wolosz (Prosecco Doc Conegliano)

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...