Cuneo ha ingaggiato l'ungherese Greta Szakmary

Importante colpo in entrata per la squadra affidata per il prossimo anno a Pedullà. In piemonte arriva la trentunenne, capitana della nazionale proveniente dalla formazione turca dell' Aydin BBSK

Cuneo ha ingaggiato l'ungherese Greta Szakmary

CUNEO- Importante ingresso nel roster della Bosca S.Bernardo Cuneo che ha ingaggiato per la prossima stagione Gréta Szakmáry, schiacciatrice trentunenne, capitana della nazionale ungherese, proveniente dalla squadra turca dell’Aydin BBSK.

LA CARRIERA-

Szakmáry, 186 centimetri di altezza, dopo gli inizi nel Betonút-NRK, squadra della sua città natale, Nyíregyháza, passa prima al Teva Gödöll? RC e poi al Linamar – Békéscsabai RSE. Nel 2017 si trasferisce in Germania all’SSC Palmberg Schwerin, con cui conquista lo scudetto al primo tentativo. A Schwerin Szakmáry è una delle colonne portanti della squadra, di cui è capitana dal settembre del 2020 e con la quale vince anche due Coppe di Germania e quattro Supercoppe, e si misura con il palcoscenico europeo più prestigioso, quello della CEV Champions League. La scorsa estate diventa capitana della Nazionale ungherese e accetta la proposta dell’Aydin BBSK. La sua parentesi turca va in archivio con 442 punti a referto (nona miglior realizzatrice del campionato), 47 muri e 24 ace. Dopo un’estate in cui guiderà la sua Nazionale alla ricerca della qualificazione per gli Europei del 2023, Szakmáry arriverà a Cuneo con tanta voglia di dimostrare di poter dire la sua nel campionato più difficile del mondo. Oltre alla grande esperienza internazionale porterà quelle doti di leader e quella tenacia che potenzialmente la rendono giocatrice ideale per una Bosca S.Bernardo Cuneo chiamata ancora una volta a superare i propri limiti al cospetto di formazioni sulla carta più attrezzate.

LE PAROLE DI GRÉTA SZAKMÁRY- 

«Giocare in Italia è il sogno di ogni pallavolista, ed era anche il mio. Mi descriverei come una trascinatrice, una che non si arrende mai ed è sempre pronta a sostenere le proprie compagne; questo è il ruolo che avrò anche in Nazionale quest’estate, quando mi troverò a dare l’esempio a tante giocatrici di talento che stanno muovendo i loro primi passi nella pallavolo di alto livello. Sono un’attaccante tecnica, mi piace molto variare i colpi in attacco per sorprendere il muro. Sono molto contenta di ritrovare a Cuneo Anna Stevenson: nei pochi mesi in Turchia ha fatto vedere ottime cose, e sono certa che nella sua prima stagione intera in Europa potrà darci una grossa mano. Nei giorni scorsi ho avuto modo di fare quattro chiacchiere con l’ex biancorossa Milka Stijepic, che mi ha parlato benissimo della società e della città di Cuneo. Il mio obiettivo sarà come sempre quello di dare il massimo per permettere alla squadra di raggiungere la miglior posizione possibile in classifica; non vedo l’ora di iniziare».

 





Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...