Tuttosport.com

Europei Femminili: Mazzanti ha scelto le 14 azzurre
0

Europei Femminili: Mazzanti ha scelto le 14 azzurre

Terminato lo stage di allenamento di Roma il CT ha reso noti i nomi delle atlete che parteciperanno alla rassegna continentale in programma dal 23 agosto all' 8 settembre. Unica novità rispetto al gruppo che ha centrato la qualificazione Olimpica l'ingresso nella rosa di Enweonwu al posto di Pietrini

lunedì 19 agosto 2019

ROMA- In vista dei Campionati Europei 2019, in programma dal 23 all'8 settembre prossimi, il tecnico Davide Mazzanti, al termine del collegiale di Roma, ha sciolto le riserve comunicando la lista ufficiale delle 14 atlete che prenderanno parte alla rassegna continentale per la prima volta organizzato in quattro nazioni: Polonia, Slovacchia, Ungheria e Turchia (sede delle finali). 
Rispetto alla squadra che ad inizio agosto ha conquistato la qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo 2020 c'è una sola novità: esce dal gruppo Elena Pietrini, che ha volontariamente rinunciato alla convocazione, sostituita da Terry Enweonwu.

LE 14 CONVOCATE-

(Alzatrici) Alessia Orro, Ofelia Malinov; (Centrali) Cristina Chirichella, Anna Danesi, Sarah Fahr e Raphaela Folie; (Libero) Monica De Gennaro e Beatrice Parrocchiale; (Schiacciatrici) Lucia Bosetti, Indre Sorokaite, Myriam Sylla, Sylvia Nwakalor e Terry Enweonwu; (Opposto) Paola Egonu.   

LE PAROLE DELL CT DAVIDE MAZZANTI-

« Sono soddisfatto dell’ultimo periodo di lavoro, penso che la squadra sia pronta a iniziare questa nuova avventura. Ho voluto confermare il gruppo di base che ha affrontato la qualificazione olimpica di Catania, proseguendo nel nostro progetto. L’unica novità è Terry (Enweonwu n.d.r.) al posto di Elena (Pietrini n.d.r.): la linea è quella già tracciata al Mondiale 2018, dar spazio ad atlete giovani in maniera che s’inseriscano nella squadra e acquisiscano importanti esperienze di gioco. Quello di quest’anno è un Europeo differente dagli altri, molto più lungo e quindi sarà importante che ogni giocatrice dia il proprio contributo. Il gruppo mi consente di avere diverse soluzioni tattiche e credo che questo possa essere un valore aggiunto. Nella prima fase affronteremo due squadre di livello come Polonia e Belgio, formazioni che conosciamo molto bene avendole già incontrare nel corso della stagione. Loro sulla carta sono le avversarie più insidiose della pool, mentre abbiamo meno informazioni su Portogallo, Slovenia e Ucraina, squadre che però non vanno assolutamente sottovalutate. Dopo la qualificazione alle Olimpiadi ho visto nelle ragazze ancora più voglia di disputare un bel torneo. Il nostro obiettivo primario è sempre quello di mettere in mostra la nostra migliore pallavolo, fatta di un’identità di gioco ben precisa. Nell’Europeo 2017, anche a causa degli imprevisti (fuori Malinov e Sylla n.d.r) non eravamo riuscite ad esprimere il nostro valore e questo era stato il rimpianto maggiore. Questa volta abbiamo intenzione di giocarci al meglio le nostre carte e poi vedremo quale sarà il risultato finale ».       

Le vice campionesse mondiali partiranno per Lodz (sede della Pool B) nella serata di mercoledì 21 agosto da Milano Malpensa: volo diretto su Varsavia e trasferimento in pullman.     
Le azzurre nella fase a gironi saranno impegnate contro: Portogallo (23/8 ore 17.30), Ucraina (25/8 ore 21), Belgio (26/8 ore 18), Slovenia (27/8 ore 21), Polonia (29/8 ore 20.30).       

QUESTA LA COMPOSIZIONE DEI QUATTRO RAGGRUPPAMENTI-         

Pool A (Ankara): Turchia, Grecia, Francia, Bulgaria, Serbia e Finlandia. 
Pool B (Lodz)Italia, Polonia, Belgio, Ucraina, Portogallo e Slovenia.    
Pool C (Budapest): Croazia, Azerbaijan, Olanda, Romania, Ungheria ed Estonia.        
Pool D (Bratislava): Slovacchia, Russia, Spagna, Bielorussia, Germania e Svizzera

Europei Italia Mazzanti Enweonwu Pietrini

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

La Prima Pagina