Tuttosport.com

Europei Maschili: l'Italia vince ancora, battuta la Romania
© Cev
0

Europei Maschili: l'Italia vince ancora, battuta la Romania

Superata 3-1 (25-15, 25-14, 23-25, 25-14) la formazione di Pascu per mantenere il punteggio pieno nella Pool. Buona prestazione degli azzurri con qualche pausa nel terzo set

domenica 15 settembre 2019

MONTPELLIER (FRANCIA)- Terza vittoria in tre partite per l'Italia di Blengini ai Campionati Europei di pallavolo, Oggi gli azzurri hanno superato 3-1 (25-15, 25-14, 23-25, 25-14) la Romania soffrendo nel terzo set in un match per il resto dominato.
Giannelli e compagni hanno disputato davvero un’ottima gara conducendo il gioco con costanza ed esprimendosi davvero su buoni livelli. Nella gara odierna il servizio molto efficace degli azzurri ha messo in costante apprensione la ricezione dei romeni che hanno sempre faticato nel fondamentale e, più in generale, ad arginare la trama offensiva dell’Italia. Unico momento di difficoltà nelle fasi centrali del terzo set con la Romania più combattiva e in grado di arrivare a condurre per la prima volta nel match. Da quel momento in poi gli azzurri non sono più riusciti a ribaltare la situazione finendo per cedere il parziale; unico neo in una gara per il resto giocata molto bene.
Domani altro giorno di riposo prima degli ultimi due match clou della prima fase contro Bulgaria (martedì ore 19.30 diretta Rai Sport + HD e DAZN) e Francia (mercoledì ore 20.30 diretta Rai Sport + HD e DAZN) che decreteranno i verdetti del raggruppamento A.
Per quanto riguarda la formazione di partenza Blengini ha concesso riposo precauzionale a Oleg Antonov che ha accusato un riacutizzarsi di una lieve tendinopatia rotulea sinistra. Al suo posto il CT tricolore ha schierato Filippo Lanza. Resto della squadra con la diagonale Giannelli-Zaytsev, centrali Anzani e Piano, Juantorena altro martello e Colaci libero.
La Romania è scesa in campo con Bartha in palleggio, Lica opposto, Aciobanitei e Bala gli schiacciatori, Mihalcea e Spinu i centrali, Kantor libero.      

LA CRONACA DEL MATCH–

Per quanto riguarda la formazione di partenza Blengini ha concesso riposo precauzionale a Oleg Antonov che ha accusato un riacutizzarsi di una lieve tendinopatia rotulea sinistra. Al suo posto il CT tricolore ha schierato Filippo Lanza. Resto della squadra con la diagonale Giannelli-Zaytsev, centrali Anzani e Piano, Juantorena altro martello e Colaci libero.

La Romania è scesa in campo con Bartha in palleggio, Lica opposto, Aciobanitei e Bala gli schiacciatori, Mihalcea e Spinu i centrali, Kantor libero. 

Primo set nel quale l’Italia è partita bene prendendo il controllo del gioco dalle prime battute riuscendo ad amministrare la situazione senza particolari patemi (81% in attacco e 7 ace). Giannelli ha ben gestito il gioco sfruttando la buona vena dei suoi attaccanti sempre precisi e puntuali negli attacchi. La buona conduzione generale ha permesso agli azzurri di chiudere la prima frazione sul 25-15 grazie a 3 ace consecutivi di Nelli nel finale. 
Secondo set sulla falsa riga del primo con la differenza tra i valori tecnici apparsa troppo evidente. Zaytsev e compagni hanno continuato a giocare la loro pallavolo non concedendo mai campo a i romeni che da parte loro non sono mai riusciti a contrastare efficacemente le trame di gioco della nazionale tricolore abile a condurre fino al 25-14 che ha decretato il 2-0 con buone percentuali in tutti i fondamentali (4 ace nel parziale e attacco al 64%). 
Terzo parziale con i romeni più combattivi e in grado di rimanere attaccati agli azzurri fino a portarsi in vantaggio sul 18-15, 19-16 e 21-17. Nel finale poi sul 24-20 in favore della formazione dell’Est Europa gli azzurri erano riusciti a rimontare tre lunghezze fino al 24-23 prima di cedere 25-23. Nel mezzo una mancata chiamata arbitrale (evidentemente fuori banda un attacco dei romeni) che ha lasciato perplessi i più e che avrebbe portato la situazione nuovamente in parità.    
Nel quarto set valori tecnici nuovamente ristabiliti con una partenza lanciata dell’Italia (9-3). Candellaro schierato dall’inizio continua a dare il suo contributo proseguendo sulla falsa riga del set precedente quando era già entrato. Nel complesso nessun problema con il 25-14 che decreta il termine della gara sul 3-1.   

I PROTAGONISTI

Gianlorenzo Blengini (Allenatore Italia)- « Oggi nel terzo set ci è mancata un po’ di cattiveria, loro poi hanno cercato di fare un po’ meno errori, a noi sono sfuggiti dei palloni in difesa che invece erano gestibili. In sostanza in quel parziale siamo mancati un po’, ma va bene lo stesso; volevamo arrivare a questo punto con tre vittorie e lo abbiamo fatto. Adesso ce la vedremo con due squadre molto forti. Noi abbiamo effettuato la nostra preparazione con l’obiettivo di arrivare a queste partite nella migliore condizione possibile dopo il torneo di qualificazione olimpica. Affronteremo due squadre che se giocano al massimo del loro livello esprimono una pallavolo di primissima qualità. La Bulgaria nel Torneo Preolimpico ad esempio ha espresso un livello di pallavolo davvero molto alto. Ci aspettano due partite molto difficili, ma come sempre ne affronteremo una alla volta quindi al momento ci concentreremo sulla Bulgaria. Tra l’altro domani in programma c’è Francia-Bulgaria quindi avremo delle indicazioni in più ».

Ivan Zaytsev (Italia)- « Oggi siamo stati parecchio ispirati in battuta, è piacevole sentirsi così in confidenza con un fondamentale. Questo ci ha permesso di essere particolarmente efficaci anche nella fase muro- difesa e naturalmente tutto il sistema di gioco ne ha beneficiato. Abbiamo trovato un buon ritmo sin dall’inizio. Ora ci aspetta il doppio confronto con Bulgaria e Francia che ci darà importanti indicazioni, una doppietta di sfide toste e decisive che ci diranno realmente come stiamo a metà competizione. Nel terzo set la Romania ha cambiato qualcosa, mentre noi ci abbiamo messo un po’ di tempo per trovare le contromisure. Ci può stare di perdere un set in partite come queste perché di fronte abbiamo sempre delle avversarie che non regalano mai nulla ».

Simone Giannelli (Italia)- « Sono contento per come stanno andando le cose, soprattutto per le vittorie. Ora abbiamo un altro giorno di riposo che ci aiuterà. Sappiamo che la difficoltà principale di un torneo molto lungo come questo è proprio la durata, ma non siamo qui per cercare alibi. Tutti siamo nelle stesse condizioni e sappiamo cosa dobbiamo fare. Dobbiamo migliorare, lavorare e crescere. Ci sarà da rivedere qualcosa soprattutto in difesa contro squadre come Bulgaria e Francia. Il ritmo lo stiamo acquisendo gara dopo gara; è fisiologico, ci alleniamo davvero poco e situazioni come quella di oggi ci stanno. E’ normale, è un Europeo e il livello di gioco è notevole. Tutti stanno perdendo qualche set per strada. Noi dobbiamo solo pensare a noi e fare del nostro meglio perché ci sarà da lottare ».  

Filippo Lanza (Italia)- « Abbiamo disputato un’altra bella gara, non è semplice affrontare questo tipo di squadre contro le quali non giochiamo molto spesso. Noi siamo stati bravi a giocare concentrati, peccato solo per il terzo set che gli abbiamo lasciato. E’ normale avere delle volte dei momenti un po’ così ma devo dire che nel quarto set ci siamo rifatti subito e abbiamo messo nuovamente la partita sui binari giusti. Sono felice di aver giocato e aver dato il mio contributo in questa partita. Mi sento bene e perfettamente a mio agio in queste situazioni. Finalmente arrivano le gare toste, non vedevamo l’ora di trovarci a questo punto. Noi vogliamo sempre confrontarci con i migliori, quindi ben vengano partite così. Sarà emozionante e bello, non vediamo l’ora. L’Europeo è un torneo molto affascinante e duro, ma che regala sempre grandi emozioni ». 

 IL TABELLINO-

ITALIA-ROMANIA: 3-1 (25-15, 25-14, 23-25, 25-14)

ITALIA: Giannelli 6, Zaytsev 27, Lanza 13, Juantorena 11, Piano 8, Anzani 3, Colaci (L). Nelli 5, Candellaro 2, Sbertoli, Lavia, Balaso (L). Ne: Russo,. Antonov. All. Blengini

ROMANIA: Mihalcea 5, Aciobanitei 10, Bartha 2, Lica 3, Bala 2, Spinu 2, Kantor (L). Cristudor (L), Gheorghita 4, Balean 7, Matei 8, Olteanu 2, Dumitru 1, Suson. All: Pascu 

ARBITRI: Cambre (BEL), Markelj (SLO)
Durata set: 20’, 23’, 29’, 23’ 
Italia a 15 bs 17 mv 9 et 22
Romania a 1 bs 18 mv 9 et 23

LA SITUAZIONE DOPO TRE GIORNATE-

Pool A (Montpellier, Francia)

12/9: Bulgaria-Grecia 3-0 (25-22, 25-16, 25-20), Italia-Portogallo 3-0 (25-21, 25-10, 25-22), Francia-Romania 3-0 (25-19, 25-14, 25-16).
13/9: Bulgaria-Romania 3-0 (28-26, 25-20, 25-20), Italia-Grecia 3-1 (17-25, 25-23, 25-19, 25-18)
14/9: Grecia-Francia 0-3 (14-25, 18-25, 24-26), Bulgaria-Portogallo 3-1 (25-23, 28-30, 25-23, 25-22).
15/9: Romania-Italia (ore 14), Portogallo-Francia (ore 17.30).
16/9: Romania-Grecia (ore 17.15), Francia-Bulgaria (ore 20.45).
17/9: Grecia-Portogallo (ore 14), Italia-Bulgaria (ore 19.30).
18/9: Portogallo-Romania (ore 14), Francia-Italia (ore 20.30).

LA CLASSIFICA-

Bulgaria 3v (9p), Francia 2 v (6p), Italia 2 v (6p), Grecia 2s (0p), Romania 2s (0p), Portogallo 1s (0p). 
 
Pool B Pool B (Bruxelles e Anversa, Belgio)

13/9 (Bruxelles): Serbia-Germania 3-0 (25-21, 25-17, 25-15), Slovacchia-Spagna 3-2 (25-23, 25-23, 20-25, 16-25, 18-16), Belgio-Austria (25-17, 25-23, 25-17).
14/9 (Bruxelles): Germania-Belgio 2-3 (23-25, 17-25, 25-22, 25-15, 13-15), Slovacchia-Austria 3-1 (19-25, 25-20, 25-21, 25-15). 
15/9 (Anversa): Spagna-Belgio (ore 15.30), Serbia-Slovacchia (ore 18.30).
16/9 (Anversa): Austria-Germania (ore 17.30), Spagna-Serbia (ore 20.30).
17/9 (Anversa): Austria-Spagna (ore 17.30), Slovacchia-Belgio
18/9 (Anversa): Germania-Slovacchia (ore 17.30), Belgio-Serbia (ore 20.30) 
19/9 (Anversa): Spagna-Germania (ore 17.30), Serbia-Austria (ore 20.30)

LA CLASSIFICA-

Belgio 2 v (5p), Serbia 1 v (3p), Slovacchia 2 v (5p), Spagna 1s (1p), Germania 2s (1p), Austria 2s (0V) 
 
Pool C (Lubiana, Slovenia)

12/9: Turchia-Russia 1-3 (13-25, 25-23, 17-25, 15-25), Finlandia-Macedonia 3-1 (25-23, 25-22, 23-25, 25-21), Slovenia-Bielorussia 3-0 (25-17, 25-14, 25-19)
13/9: Macedonia-Turchia 0-3 (20-25, 23-25, 13-25), Bielorussia-Russia 1-3 (25-23, 17-25, 22-25, 10-25)
14/9: Macedonia-Russia 0-3 (15-25, 16-25, 28-30), Slovenia-Finlandia 3-1 (25-18, 26-24, 24-26, 25-15)
15/9: Bielorussia-Finlandia (ore17.30), Turchia-Slovenia (ore 20.30)
16/9: Russia-Finlandia (ore 17.30), Bielorussia-Macedonia (ore 20.30)
17/9: Slovenia-Macedonia (ore 17.30), Turchia-Bielorussia (ore 20.30)
18/9: Slovenia-Russia (ore 17.30), Finlandia-Turchia (ore 20.30)

LA CLASSIFICA-

Russia 3v (9p), Slovenia 2 v (6p), Finlandia 1v 1s (3p), Turchia, 1v 1s (3p), Bielorussia 2s (0p), Macedonia 3s (0p).  
 
Pool D (Rotterdam e Amsterdam, Olanda)

13/9 (Rotterdam): Rep. Ceca-Ucraina 1-3 (21-25, 19-25, 25-19, 22-25), Estonia-Polonia 1-3 (22-25, 27-25, 22-25, 17-25), Olanda-Montenegro 3-0 (25-13, 25-17, 25-15) 
14/9 (Rotterdam): Ucraina-Olanda 0-3 (26-28, 27-29, 21-25), Estonia-Montenegro 0-3 (23-25, 28-30, 23-25)
15/9 (Rotterdam): Olanda-Polonia (ore 16), Rep. Ceca-Estonia (ore 19)
16/9 (Rotterdam): Montenegro-Ucraina (ore 17), Polonia-Rep. Ceca (ore 20)
17/9 (Amsterdam): Montenegro-Polonia (ore 17), Estonia-Olanda (ore 20)
18/9 (Amsterdam): Ucraina-Estonia (ore 16), Olanda-Repubblica Ceca (ore 20)
19/9 (Amsterdam); Rep. Ceca-Montenegro (ore 17), Polonia-Ucraina (ore 20)

LA CLASSIFICA-

Olanda 2v (6p), Polonia 1v (3p), Montenegro 1v 1s (3p), Ucraina 1v 1s (3p), Rep. Ceca 1s (0p), Estonia 1s (0p). 

Europei Maschili Italia romania Blengini Zaytsev Lanza

Caricamento...

La Prima Pagina