Tuttosport.com

Europei Maschili: l'Italia stacca il pass per i quarti
© Cev
0

Europei Maschili: l'Italia stacca il pass per i quarti

La nazionale di Blengini batte la Turchia 3-0 (25-22; 25-18; 25-21), con Gabriele Nelli mattatore a sorpresa, ed ora è pronta a confrontarsi ancora con la Francia nei quarti per la rivincita della partita giocata nella Pool A

domenica 22 settembre 2019

NANTES (FRANCIA)- Missione compiuta ! l’Italia è più forte degli infortuni , che l’hanno privata di Lanza tornato in patria, limitato Juantorena nel secondo set, e della grave forma virale che ha colpito mezza squadra costringendo Zaytsev e Colaci alla panchina. Contro una Turchia rognosa, forte a muro e dalle bande ad onta di un ranking non certo di alto livello, la squadra di Blengini ha dovuto lottare strenuamente nel primo set ma poi si è imposta 3-0 (25-22; 25-18; 25-21) finendo la partita in crescendo. Ora ci tocca di nuovo la Francia nei quarti, sfida che ripete quella della Pool A favorevole ai transalpini. Andremo ad affrontarla senza paura, possiamo giocarcela fino all’ultima palla.

LA CRONACA DEL MATCH-

Pronti via con gli azzurri in campo con Giannelli in regia, Zaytsev opposto, Anzani e Piano centrali, Antonov e Juantorena di banda, Balaso libero, al posto di un costipato Colaci.

La Turchia è stata invece schierata con la diagonale Eksi - Lagumdzija, Güngör e Gülmezo?lu i martelli, Savas e Ulu i centrali con Mert libero.

Prima fase di studio con gli azzurri sicuri della propria forza sin dalle prime battute ed i turchi che sfruttano bene le bande.  Si viaggia punto a punto fino all’ 10-10 con qualche sbavatura in attacco da parte dei nostri.  Primo break azzurro grazie ad un’invasione dei nostri avversari (12-10) ma fatichiamo a staccarli, sono lì. Pareggio turco grazie ad un murone di Gulmenzoglu (13-13).  Un mani e fuori di Antonov ci riporta avanti di due (15-13).  Ma gli uomini di Ozbey non mollano, muro di Gungor (15-15), un errore di Antonov (15-16). Esce un impreciso Zaytsev per Nelli che non deluderà. Si lotta e si soffre. Torniamo avanti (18-17) con una bomba di Juantorena. Entra Candellaro al servizio ma non è efficace. Tanti errori da una parte e dall’altra soprattutto in battuta. Il set lo decide Nelli con due ace, finalmente, ci volevano proprio ! (25-22).

Si riparte con Zaytsev ancora in panchina ma con in campo un Nelli sempre più convinto e convincente. E’ lui che firma il primo break (3-1). Servizio vincente di Anzani (5-2), sembra meno dura che nel primo set. Murone di Nelli (6-2). Un contrattacco di Piano ci lascia avanti di quattro (9-5).  Poi un ace di Giannelli, prendiamo il volo, 12-7, poi 15-8. La Turchia sembra meno concentrata e meno efficace in attacco con tanti errori. Finiamo in scioltezza, senza patemi con Lavia in campo al posto di Juantorena, che accusa un problemino alla schiena. (25-18).

Si torna in campo con Juantorena di nuovo al suo posto rimesso in sesto dal nostro staff medico. Le fasi iniziali sono in equilibrio (4-4). Giannelli ricorre molto al primo tempo, Anzani risponde. Primo break sul (8-4) firmato da una bomba di Nelli e da un ace di Juantorena. Funziona il nostro muro, 12-7 poi 15-9. La Turchia ha un sussulto (15-12) con Karasu al servizio, poi (16-15). Blengini ferma tutto e richiama i suoi a maggiore attenzione. Rimettiamo la barra a dritta (20-15) grazie ad un errore di Lagumdzija, un muro ed un altro errore turco. Gestiamo bene il cambio palla in questa fase. La Turchia ci annulla tre match point, qualche patema ma il vantaggio è ampio, poi ci pensa un errore al servizio a regalarci il quarto di finale (25-21).

I PROTAGONISTI-

Gianlorenzo Blengini (Allenatore Italia)- « “Una buona Italia che voleva vincere questa partita. Credo si sia visto come i ragazzi abbiano stretto i denti non solo nel primo set, ma anche quando sono subentrati dei problemi. Sono felice di come tutti quelli che sono stati chiamati in causa abbiano dato il loro contributo. Tutti sanno di essere funzionali alla causa. Ora martedì per battere la Francia dovremo fare una partita migliore della scorsa settimana ma soprattutto sarà necessario superarci in alcuni aspetti del nostro gioco».

Gabriele Nelli (Italia)- « Siamo dove volevamo essere e per questo siamo contenti. Questa sera siamo partiti un po’ contratti, ma poi con il passare dei minuti siamo riusciti a rimetterci in carreggiata. Io sono contento del mio lavoro e del contributo che sono riuscito a dare; il nostro obiettivo era quello di poter affrontare nuovamente la Francia e ce l’abbiamo fatta. Martedì ci aspetta un’altra battaglia»

Simone Giannelli (Italia)- « Siamo felici per il risultato e per aver ottenuto questa qualificazione ai quarti di finale. Non era facile ma devo dire che abbiamo interpretato bene la gara e sono soddisfatto di come abbiamo reagito alle iniziali difficoltà. Progressivamente siamo migliorati e con il passare dei minuti abbiamo giocato la nostra pallavolo. Siamo consapevoli che martedì contro la Francia dovremo fare meglio anche perché ci aspetta un match davvero difficili ».

IL TABELLINO-

ITALIA-TURCHIA 3-0 (25-22 25-18 25-21)

ITALIA: Piano 6, Giannelli 3, Juantorena 10, Anzani 12, Zaytsev 2, Antonov 6. Balaso (L). Nelli 14, Candellaro, Sbertoli, Lavia. Non entrati: Colaci (L), Russo. All. Blengini.

TURCHIA: Eksi 1, Gungor 10, Savas 1, Lagumdzija 11, Gulmezoglu 7, Ulu 6. Mert (L). Keskin, Avci 1, Unver,Toy. Non entrati: Gynes, Done. All. Ozbey.

ARBITRI: Grieder (Sui) e Guillet (Fra).

 

 

Europei Maschili Italia Turchia Blengini Zaytsev Eksi

Caricamento...

La Prima Pagina