Europei: Italia travolgente con la Lettonia, quarti in tasca

La nazionale di De Giorgi fa pesare il maggiore tasso tecnico per imporsi 3-0 (25-14; 25-13; 25-16)

Europei: Italia travolgente con la Lettonia, quarti in tasca© Cev

OSTRAVA (REPUBBICA CECA)- Travolgente e senza troppe sbavature l’Italia di De Giorgi supera nettamente, come da pronostico, la Lettonia negli ottavi di finale dell’Europeo imponendo agli avversari una severissima lezione. Finisce 3-0 (25-14; 25-13; 25-16) al termine di un match a senso unico che ha avuto fasi alterne soltanto all’inizio del primo set. Quando ha iniziato a carburare l’Italia ha imposto il proprio gioco precisa in ogni fondamentale, dal servizio sempre efficace, alla ricezione, al gioco d’attacco, alla fase muro difesa. Positivo l’esordio di Francesco Recine al quale De Giorgi ha concesso la ribalta per la prima volta in questo Europeo e che lo ha ripagato realizzando anche i punti che hanno chiuso il secondo e terzo set. Certo dall’altra parte della rete non c’era una corazzata ma gli azzurri hanno dimostrato di essere in condizione e pronti ad affrontare più probanti impegni. Restiamo in attesa di conoscere chi sarà la nostra prossima avversaria, la vincente della sfida fra Germania e Bulgaria, ma la fiducia continua a crescere.

Italia scesa in campo con il consueto schieramento: Giannelli-Pinali la diagonale, Anzani e Galassi i centrali, Michieletto e Lavia i martelli con Balaso libero.

Lettonia schierata con Petrovs D. palleggiatore, Egleskalns opposto, Svans e Freimanis i centrali, Smits e Ozolins gli schiacciatori con Ivanovs libero.

Primo set nel quale dopo un avvio abbastanza contratto da parte degli azzurri (sette saranno gli errori nel parziale), con i lettoni in grado di rimanere a contatto (11-11), i reali valori tecnici sono gradualmente emersi: migliorato il servizio e registrata la fase difensiva i ragazzi di De Giorgi hanno prima piazzato il break che ha spezzato il set (da 14-12 a 20-12) per poi concludere senza patemi sul 25-14 anche grazie ai 5 muri messi a segno.

Nel secondo Giannelli e compagni hanno da subito amministrato un vantaggio che ha oscillato tra il +2 (6-4) dell’avvio e il +9 (16-7, 17-8,18-9) della parte centrale, per poi aumentare gradualmente il divario fino al 25-13 conclusivo arrivato alla terza palla set. Durante il corso della frazione ingresso in campo per Francesco Recine al posto di Michieletto.  

Terzo set ancora con Recine in campo e azzurri che hanno nuovamente concesso qualcosa agli avversari in avvio (10-8). Con il passare dei minuti, però, ancora una volta, gli azzurri si sono scrollati di dosso i lettoni  concedendo sempre meno (16-11, 17-12) fino al 25-16 che ha decretato la fine della partita al secondo match ball.

I PROTAGONISTI-

Daniele Lavia (Italia)- « E’ stata una bella partita da parte nostra, giocare gli ottavi di finale degli Europei non è scontato e arrivati a questo punto ogni gara è a sé. Noi siamo stati bravi a tenere botta, a tenere sotto gli avversari quando sembrava potessero rialzarsi; nel complesso abbiamo disputato una buona gara al servizio, nella fase muro-difesa, ma anche in attacco. Nel momento in cui abbiamo cominciato a tenere costante il nostro ritmo loro hanno progressivamente ceduto. In avvio noi concesso qualcosa, così come nel terzo set, ma poi siamo stati bravi. A mio avviso non era scontato arrivassimo a questo punto in questo modo. Ora ci attende un’altra sfida contro una tra Germania e Bulgaria. Chiunque ci raggiungerà non sarà facile da affrontare, ma noi cercheremo di fare la nostra gara come sempre, vedremo ».

Francesco Recine (Italia)- « Sono felicissimo per il mio esordio in questi Europei, tra l’altro giocare una partita così è come se ne valesse 30, (sorride, ndr). Anche oggi abbiamo giocato la nostra partita non sottovalutando mai gli avversari e questo atteggiamento ci ha ripagato con una bella vittoria. A inizio gara loro sono partiti forte, ma credo fosse del tutto normale; poi con il passare dei minuti noi ci siamo ripresi e a quel punto abbiamo preso le misure. Sono contento di aver dato il mio contributo anche se avrei potuto fare qualcosa di più; ora però dobbiamo pensare solo ai quarti di finale dove troveremo una squadra forte indipendentemente da chi sarà tra Germania e Bulgaria ».

IL TABELLINO-

ITALIA-LETTONIA 3-0 (25-15, 25-13, 25-16)

ITALIA: Giannelli 4, Balaso (L), Galassi 8, Sbertoli ne, Romanò 1, Anzani 6, Michieletto 8, Lavia 13, Piccinelli (L) ne, Ricci ne, Pinali 9, Cortesia ne, Recine 8, Bottolo ne. All. De Giorgi.

LETTONIA: Ivanovs (L), Svans 3, Sauss 1, Smits 7, Egleskalns 1, Petrovs D. 1, Buivids ne, Skruders ne, Freimanis 4, Petrovs A. (L) ne, Platacs ne, Ozolins 3, Dardzans 4, Jansons 1. All. Keel.

ARBITRI: Rajkovic (Cro) e Aro (Fin)

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...