Tuttosport.com

Ricardinho dopo Modena. «Ai play off vietato sbagliare»

Il nuovo regista brasiliano della Lube analizza la sconfitta nel big match con Parmareggio Modena e rilancia le ambizioni dei campioni d'Italia nei play offtwitta

martedì 7 aprile 2015

CIVITANOVA MARCHE, 7 aprile - Cucine Lube Banca Marche di nuovo al lavoro: i campioni d'Italia, che hanno chiuso la Regular Season al terzo posto in classifica dopo il ko a Modena di domenica scorsa, sono tornati a sudare al PalaCivitanova con una doppia seduta di pesi e tecnica. Gli uomini di Alberto Giuliani hanno così iniziato a preparare il fondamentale match di esordio nei playoff scudetto della SuperLega 2014/2015, in programma domenica prossima 12 aprile nell'impianto civitanovese contro la Top Volley Latina, formazione che ha concluso in sesta posizione la stagione regolare. La sfida dei quarti di finale si gioca, ricordiamo, al meglio delle tre gare e chi passerà il turno affronterà in semifinale la vincente dell'altro quarto di finale tra Parmareggio Modena e Cmc Ravenna.


PARLA RICARDO -
«A Modena è stata una gara dura - dice il palleggiatore brasiliano della Cucine Lube Banca Marche, Ricardinho - Peccato per quel secondo set, quando avanti 13-17 abbiamo accusato un calo, vincendo il parziale poteva diventare un'altra partita. Ora dobbiamo dimenticare questa gara e lavorare molto in settimana perché adesso inizia il bello, vale a dire i playoff scudetto. Latina, il nostro prossimo avversario, è una grande squadra ed è anche la prima formazione che ho affrontato da quando sono arrivato in Italia alla Cucine Lube Banca Marche: ha ottimi giocatori, come ho potuto vedere nel match del PalaBianchini. Dobbiamo comunque pensare a noi, affrontando con la mentalità giusta in questa prima sfida dei playoff: senza dubbio è vietato sbagliare, è una partita importantissima, praticamente la nostra prima finale che dobbiamo affrontare. Da parte di mia scenderò in campo cercando di dare il massimo, con grinta e voglia di vincere, sono abituato a giocare un playoff quindi non sarò teso, ma carico e tranquillo. Per vincere noi e i tifosi dobbiamo restare insieme, uniti dall'inizio alla fine delle prossime sfide che ci attendono».

Tutte le notizie di SuperLega

Approfondimenti

Commenti