Tuttosport.com

Volley: Superlega, Monza condanna Siena alla retrocessione
0

Volley: Superlega, Monza condanna Siena alla retrocessione

La squadra di Soli si impone per 3-1 (22-25, 25-23, 25-19, 25-20) nell'anticipo della 12a e sancisce la matematica retrocessione dei toscani

sabato 16 marzo 2019

MONZA- L’anticipo della dodicesima giornata di ritorno della SuperLega Credem Banca è della Vero Volley Monza. I brianzoli fanno esultare il pubblico amico, nell’ultima gara casalinga della stagione regolare, battendo in rimonta 3-1 una generosa Emma Villas Siena. I toscani, obbligati a vincere alla vigilia per rimanere nella massima serie, abbandonano così il sogno salvezza in Brianza, nonostante tanto cuore e generosità. Perso il primo parziale, complice una rimonta determinata della squadra ospite nel finale, Monza torna a schiacciare forte nel secondo, con Dzavoronok e Plotnytskyi ad andare a segno in attacco e Yosifov a murare con tempismo i tentativi di Hernandez Ramos e Savani. Pareggiati i conti, i monzesi iniziano a salire d’entusiasmo, facendo calare sensibilmente quello dei toscani, sempre pericolosi con gli assoli di Gladyr ma mai a tal punto da interrompere la marcia monzese, capeggiata da un Rizzo onnipresente in difesa (MVP della gara) e trainata, dal secondo set in poi, da un pimpante Ghafour, molto preciso in attacco e prolifico al servizio. Tre punti d’oro dunque per la squadra di Soli che, oltre a blindare il settimo posto, si aggiudica la tredicesima vittoria stagionale, la quinta casalinga, mantenendo alto il morale in vista della Finale di andata della Challenge Cup in programma mercoledì, contro Belgorod, alla Candy Arena.

LA CRONACA DEL MATCH-

Inizio in equilibrio (3-3), poi break Vero Volley grazie all’errore in battuta di Savani, all’ace di Dzavoronok e alla giocata di Plotnytskyi, 6-3. Invasione di Ishikawa dopo la palla out di Buchegger: i monzesi incrementano, 8-4 e Cichello chiama la pausa. Siena torna sotto con i lampi di Gladyr (anche un ace per lui) ed Hernandez Ramos, approfittando di qualche errore dei padroni di casa (11-10), ma Monza riallunga con Dzavoronok, 14-11. Ancora Dzavoronok, insiema a Plotnytskyi, a spingere avanti i loro (17-14) ma pronta reazione della Emma Villas che, con due assoli di Savani, si porta a meno uno, 17-16, costringendo Soli a chiamare time-out. I lombardi scappano con Dzavoronok (19-17) ma un primo tempo di Gladyr ed il muro di Van de Voorde su Dzavoronok riportano a meno uno i toscani e Soli chiama a raccolta i suoi (19-18). Con due ace di Gladyr e due giocate di Savani Siena controsorpassa, 22-19 (filotto di cinque punti per gli ospiti). Dzavoronok spezza il momento sì dei senesi (22-20), bravi però a mantenersi avanti grazie a due errori monzesi in battuta (24-21) e a chiudere il primo gioco a proprio favore, 25-22.


Il gioco si apre con qualche errore al servizio da entrambe le parti (3-3). Yosifov e Plotnytskyi schiacciano per Monza, Hernandez Ramos e Gladyr per Siena, 6-6. Giocata di Gladyr, errore di Buchegger e gli ospiti firmano il break, 8-6. La Vero Volley fatica a trovare ritmo al servizio ma riesce a non perdere contatto con i toscani grazie a Beretta (10-9). Gli ospiti salgono d’entusiasmo, appoggiandosi ad Hernandez Ramos e Van de Voorde, scappando 12-9 e Soli chiama la pausa. Con le giocate di Plotnytskyi ed il muro di Ghafour su Maruotti, i monzesi agganciano prima e sorpassano poi, 14-13, con Cichello che chiama time-out. Muro di Yosifov su Gladyr, attacco vincente di Ghafour ed i monzesi allungano, 16-13. Nuova reazione degli ospiti con Gladyr (muro su Dzavoronok), 17-16, ma Monza non perde continuità, piazzando due punti di fila (errore di Maruotti in battuta, ace di Yosifov) e Cichello ferma il gioco sul 19-16 per gli avversari. Ghafour spinge la Vero Volley, Hernandez Ramos Siena (22-18), brava a crederci e a rosicchiare tre punti di fila alla formazione di casa, 22-21. Muro di Yosifov su Savani dopo l’errore al servizio di quest’ultimo, Monza firma il set-point (24-21). Il mani fuori di Maruotti e l’invasione di Ghafour tengono viva la Emma Villas (24-23), ma Plotnytskyi regala il parziale ai monzesi, 25-23.

E’ la Vero Volley a trovare per prima il break nel terzo set con Plotnytskyi e Dzavoronok, 6-3 e Cichello chiama la pausa. Un errore a testa al servizio accompagna il gioco sull’8-6 per i monzesi, bravi a contenere i tentativi di aggancio ospite con un ispirato Ghafour, 11-9. Le difese di Rizzo consentono ai monzesi di chiudere due punti utili alla fuga (14-10) e Cichello chiama a raccolta i suoi. Alla ripresa del gioco uno scatenato Dzavoronok (mani fuori e muro su Hernandez Ramos) guida la Vero Volley alla fuga (17-11), ma Siena risale con Savani e Maruotti (18-14). Primo tempo di Gladyr (19-15), poi muro di Hernandez Ramos su Plotnytskyi e Soli chiama time-out sul 20-16 per i suoi. Un errore al servizio per parte agevola i monzesi, con Siena che ancora una volta tenta di rientrare grazie all’ace di Savani (22-19). Due grandi giocate di Dzavoronok e l’errore di formazione dei toscani, però, regalano il set alla Vero Volley Monza, 25-19.

Inizio molto tirato del quarto parziale, con le due squadre che si rispondono colpo su colpo fino all’8-8. Si procede con intensità ed equilibrio fino all’11-11, momento in cui il mani fuori di Plotnytskyi, l’ace di Yosifov e l’invasione di Hernandez Ramos valgono il primo allungo del set ai monzesi, 14-11, che costringe Cichello a fermare il gioco per parlare con i suoi. Le fiammate di Hernandez Ramos avvicinano gli ospiti (16-14), ma Monza consolida il break con Ghafour ed il muro di Orduna su Ishikawa e Cicchello chiama a raccolta i suoi sul 19-16 per i monzesi. Ace di Ghafour, poi muro di Dzavoronok su Hernandez Ramos: 21-17 per Monza. I toscani perdono lucidità offensiva, a differenza dei padroni di casa che, oltre a finalizzare bene, salgono d’intensità a muro (Buti su Gladyr) e chiudono set, 25-20 e gara 3-1.

I PROTAGONISTI-

Simone Buti (Vero Volley Monza)- « Stasera non era affatto semplice vincere. Siena era venuta qua con l’obiettivo di portare a casa un successo per salvarsi e infatti è partita davvero forte. Noi, però, siamo stati bravi a recuperare una sfida iniziata male e a portare a casa un risultato importante. È stata una vittoria preziosa sia per la classifica, visto che continuiamo ad essere davanti a Padova, che per il morale. Ora la testa è già alla prossima partita, forse la più importante della stagione: il match di andata di finale di Challenge Cup contro Belgorod ».

Giammarco Bisogno (Presidente Emma Villas Siena)-« In noi c’è certamente amarezza per come è andato questo campionato. Sicuramente abbiamo pagato un po’ di inesperienza, ad inizio stagione speravamo di poter conquistare la salvezza e di poter lottare più e meglio di come abbiamo fatto. Faremo un’analisi per poter affrontare in futuro tutto con maggiore attenzione e per gestire meglio determinati momenti. Credo che sia giusto adesso ripartire dalla Serie A2, quello che è avvenuto quest’anno deve servirci da lezione. Ringrazio tutti coloro che ci hanno seguito, che hanno tifato per noi, pubblico, tifosi, sponsor e tutta la città di Siena che ci ha sostenuto e che ci ha dimostrato la sua vicinanza durante tutta la stagione ».

IL TABELLINO-

VERO VOLLEY MONZA – EMMA VILLAS SIENA 3-1 (22-25, 25-23, 25-19, 25-20)

VERO VOLLEY MONZA: Orduna 1, Plotnytskyi 13, Yosifov 6, Buchegger 2, Dzavoronok 17, Beretta 3, Rizzo (L), Botto 0, Giannotti 0, Ghafour 15, Buti 4. N.E. Galliani, Calligaro. All. Soli.

EMMA VILLAS SIENA: Marouflakrani 0, Ishikawa 2, Gladyr 11, Hernandez Ramos 24, Savani 9, Spadavecchia 0, Caldelli (L), Giovi (L), Van De Voorde 4, Maruotti 7, Giraudo 2, Vedovotto 0, Cortesia 1. N.E. Mattei. All. Cichello.

ARBITRI: Puecher, Cerra.

NOTE – Spettatori 1571, durata set: 31′, 33′, 35′, 30′; tot: 129′.

MVP: Marco Rizzo (Vero Volley Monza)

SuperLega Vero Volley Emma Villas Soli Plotnytskyi Cichello Hernandez

Commenti