Tuttosport.com

Volley: Superlega, Trento insuperabile in casa, Monza lotta ma si arrende
© Legavolley
0

Volley: Superlega, Trento insuperabile in casa, Monza lotta ma si arrende

La squadra di Lorenzetti, nell'anticipo dell'ultima della Regular Season, batte 3-1 (25-17, 23-25, 25-20, 25-18) i brianzoli e mantiene la'imbattibilità interna nella stagione regolare del campionato. Giannelli e compagni chiudono al secondo posto alle spalle di Perugia

sabato 23 marzo 2019

TRENTO- La BLM Arena si conferma un fortino inespugnabile per le avversarie dell’Itas Trentino che supera in casa la Vero Volley Monza, nell'anticipo dell'ultima giornata della Regular Season, e chiude imbattuta la stagione regolare della Superlega. Con la vittoria di questa sera la formazione di Lorenzetti si conferma saldamente al secondo posto ed ora può guardare con rinnovate ambizioni agli imminenti Play Off. Esce comunque a testa al ta dal campo la formazione brianzola che però, dopo i primi due set in equilibrio,  non riesce a tenere i ritmi della squadra di Lorenzetti. Sono le fughe negli avvii di gioco a risultare determinanti per entrambi i sestetti, capaci di scavare a turno (Trento per tre set Monza nel secondo parziale). Trento ha i potuto contare sulla buona vena realizzativa di Russell e Vettori (MVP con 27 punti) e sulla precisa regia di Giannelli, capace di imbeccare con precisione anche un ispirato Kovacevic, per sprintare nel quarto, Alla Vero Volley non sono bastate le generose prove di Buchegger e Dzavoronok in attacco (19 e 12 punti) e Yosifov a muro (4) per aggiudicarsi il terzo gioco.  Soli inoltre effettuato un ampio  turnover in vista della sfida di mercoledì a Belgorod che mette in palio la Challenge Cup, e aggiudicarsi la sfida.

LA CRONACA DEL MATCH-

Per l’ultimo impegno della stagione regolare Angelo Lorenzetti inserisce nello starting six Giannelli al palleggio, Vettori opposto, Russell e Kovacevic schiacciatori, Codarin e Candellaro centrali, Grebennikov libero. Il Vero Volley propone Orduna in regia, Ghafour opposto, Plotnytskyi e Dzavoronok in banda, Beretta e Yosifov in posto 3, Rizzo libero. Dopo un iniziale equilibrio (4-4), i padroni di casa provano a prendere subito il largo grazie alla buona rotazione al servizio del loro capitano, condita anche da un ace per il 7-4. Il time out di Soli non spezza il ritmo dei gialloblù, che con Russell in attacco e Kovacevic dalla linea dei nove metri guadagnano altro margine (11-5), doppiando poi gli avversari in corrispondenza del 14-7 con un muro di Codarin su Yosifov. Monza prova a reagire con Ghafour (16-11), ma Kovacevic, ancora con la battuta, e Vettori, stavolta con un block su Plotnytskyi, la spingono definitivamente via (20-12): l’1-0 arriva già sul 25-17 con il Vero Volley molto falloso a rete, anche nel finale di frazione.
Col cambio di campo gli ospiti mutano l’opposto (in campo Buchegger) e anche l’atteggiamento, cominciando a tirare in battuta e a murare meglio. Lorenzetti spende un time out già sullo 0-3, ma i suoi consigli non vengono ascoltati dalla squadra perché l’Itas Trentino fatica in attacco ed in ricezione, andando sotto anche di cinque punti già sul 3-8. Il tecnico trentino getta allora nella mischia Van Garderen per un Russell sofferente in ricezione; Trento si costruisce diverse occasioni per risalire la china ma non le sfrutta anche per merito dell’ottimo lavoro mostrato a muro dalla squadra ospite (7-13). Il servizio del Vero Volley è sempre più affilato (10-16, 13-20) e punge i locali in ogni rotazione. Nel finale di set, sospinti da Vettori, gli iridati si rifanno incredibilmente sotto (20-22 e 21-23), ma l’impresa resta solo a metà (23-25, punto decisivo di Dzavoronok).
La grande rimonta (non coronata) ha comunque il merito di far ripartire Trento sotto i migliori auspici nel terzo periodo, preso in mano sin dall’avvio (4-2, 7-4, 10-6) grazie ad un servizio più incisivo e ad un attacco tornato sui livelli del primo set. Il braccio di Vettori è ancora caldo ed ispira il +5 gialloblù, confermandolo poi in seguito (13-8 e 15-9) ed aumentandolo ancora nel finale (21-13) sempre per mano dell’opposto emiliano. Il 2-1 nel computo dei parziali arriva solo sul 25-20 perché nelle battute conclusive i padroni di casa concedono qualcosa agli ospiti.
Nel quarto set Soli rivoluziona la sua formazione, inserendo sin dal via Calligaro in regia, Galliani in posto 4 in diagonale a Botto e la coppia Buti-Arasomwan al centro. Monza sfrutta l’effetto sorpresa portandosi subito avanti (0-2, 5-6). Servono i servizi di Russell (anche un ace diretto) per indirizzare il punteggio verso Trento (12-9) e i suoi attacchi per vederla dilagare (17-12); il Vero Volley non graffia più (20-14) e i Campioni del Mondo viaggiano veloci verso il 3-1 che significa secondo posto finale in classifica (25-18).

I PROTAGONISTI-

Luca Vettori (Itas Trentino)- « Siamo davvero felici di aver confermato sino in fondo un secondo posto che abbiamo occupato per molto tempo in questo Campionato. Non era banale riuscirci; anche stasera Monza ci ha messo un po’ di pressione addosso ma siamo riusciti a scioglierla bene già nel set perso per poi ripartire di slancio. Non so che significato possa avere questo piazzamento in chiave Play Off ma siamo orgogliosi di averlo centrato ».

Donovan Dzavoronok (Vero Volley Monza)- « Stasera, come tutte le gare, volevamo vincere. Ogni sconfitta fa male. Purtroppo non siamo riusciti ad esprimere il nostro servizio migliore a differenza di loro, che ci hanno messo in difficoltà in ricezione. Siamo stati bravi nel secondo set ad essere avanti e a chiuderlo positivamente. Poi loro sono tornati a battere bene mettendoci un po' in difficoltà nel terzo. Ora testa alla Challenge Cup, uno degli obiettivi della stagione. La vittoria in casa nell’andata è stata importante: ora dobbiamo prepararci per il ritorno che non sarà facile. Vogliamo dare il massimo e vincere la coppa ».

IL TABELLINO- 

ITAS TRENTINO – VERO VOLLEY MONZA 3-1 (25-17, 23-25, 25-20, 25-18)

ITAS TRENTINO: Giannelli 7, Kovacevic 10, Candellaro 5, Vettori 27, Russell 15, Codarin 8, De Angelis (L), Grebennikov (L), Van Garderen 0, Nelli 0, Cavuto 0. N.E. Lisinac, Daldello. All. Lorenzetti.

VERO VOLLEY MONZA: Orduna 1, Plotnytskyi 9, Yosifov 6, Ghafour 1, Dzavoronok 12, Beretta 4, Botto 7, Rizzo (L), Arasomwan 0, Buti 2, Calligaro 0, Buchegger 19, Galliani 1. N.E. All. Soli.

ARBITRI: Braico, Venturi.

NOTE – Spettatori 2858, incasso 21780, durata set: 27′, 32′, 31′, 25′; tot: 115′.

MVP: Luca Vettori (Itas Trentino)

SuperLega Itas Vero Volley Lorenzetti Soli Plotnytskyi

Commenti