Tuttosport.com

Superlega, Piacenza a Verona si arrende solo al tie break
© Legavolley
0

Superlega, Piacenza a Verona si arrende solo al tie break

Oltre due ore di lotta all'AGSM Forum che la squadra di Stoytchev risolve nel quinto set dopo essersi fatta rimontare due volte. Le bordate di Boyer fanno la differenza. Finisce 3-2 (25-22, 25-27, 25-23, 18-25, 15-13)

domenica 3 novembre 2019

VERONA – Deve lottare la Calzedonia Verona per portare a casa la vittoria contro una irriducibile gas Sales Piacenza che rimonta due volte prima di arrendersi al quinto set sotto i colpi di uno scatenato Boyer. Per la squadra di Gardini più di un rimpianto per come si è concluso il match che Nelli e compagni hanno giocato alla pari degli scaligeri.

LA CRONACA DEL MATCH-

Verona in campo con Spirito-Boyer, Solè, Birarelli e Asparuhov-Muagututia. Si comincia bene, con un break di tre punti firmato Calzedonia. Gran mani-out di Asparuhov, che si prende il servizio, e continua la striscia positiva. Il muro piacentino, però, è temibile, gli ospiti si fanno sotto sull’8-8, Calzedonia si trova ad inseguire e dopo uno scambio mozzafiato Asparuhov mette la schiacciata decisiva. Si va avanti colpo su colpo, Solé sale in cattedra ma Piacenza trova un mini-break con Stankovic in battuta. Sul finale del set i colpi di Boyer e di Asparuhov sono decisivi per la vittoria, che arriva con la validazione al video-check di un mani-out.

La battaglia continua punto su punto nel secondo parziale, fino all’ace di Asparuhov che porta avanti Verona, e poi capitan Birarelli a schiacciare il 10-8. Solé si fa largo fra le maglie del muro avversario, Piacenza però è sempre lì, con l’ace di Berger la sfida rimane aperta. Poderoso mani-out di Boyer, che poi si prende anche l’ace del 17-13. Gli ultimi punti passano dalla diagonale di Asparuhov e poi dall’ace di Kooy che porta sul 24-24. Passa avanti Piacenza con Krsmanovic, Stankovic schiaccia il punto vincente.

I gialloblù devono sudare ogni punto anche nel terzo set. Capitan Birarelli in battuta dà il via a una striscia positiva, prima col diagonale di Boyer, poi col gran muro di Solè, per il 12-10. Muagututia trova una schiacciata fondamentale sul 20-18, la Calzedonia mantiene il sangue freddo negli ultimi scambi, Piacenza è sempre lì a mordere le caviglie ma Birarelli assesta un attacco poderoso, e poi pipe di Boyer, proprio il martello francese chiude il set e riporta avanti i gialloblù.

Piacenza non vuole arrendersi, comincia forte il quarto set, con Nelli e Kooy a cui rispondono dall’altra parte i centrali gialloblù. Piacenza trova uno strappo importante a metà set, mettendo in difficoltà la ricezione gialloblù. Due muri consecutivi, però, riscuotono l’Agsm Forum. La Calzedonia non vuole mollare. Nelli mette un gran mani-out, si va verso le battute finali. Entra Cester per Birarelli, sul 17-23 Kooy trova l’ace che apre al set point, messo a segno da Berger.

Si arriva al tie-break, dunque. E la Calzedonia si porta avanti, Asparuhov martella, capitan Birarelli alza un muro invalicabile che esalta il gruppo sul 9-7. Il confronto è serratissimo, la schiacciata del 12-12 è di Muagututia, poi avanti con una martellata di Boyer. Il match ball si decide al videocheck, la schiacciata piacentina è fuori.

I PROTAGONISTI-

Radostin Stoytchev (Allenatore Calzedonia Verona)- « Vincere è sempre importante, anche se speravo di chiuderla prima. Abbiamo avuto la nostra possibilità nel secondo set, ma tanti meriti vanno a Piacenza, che ha battuto forte e ha difeso bene. Da lì la partita si è complicata, nel quarto set hanno iniziato bene in battuta e noi, per il nervosismo, abbiamo sbagliato qualcosa di troppo. Il quinto set è sempre questione di testa, concentrazione e sacrificio, sono soddisfatto della vittoria ».

Gabriele Nelli (Gas Sales Piacenza)- « Siamo partiti un po’ contratti, ma sono fiducioso. La squadra ha un potenziale molto alto, abbiamo margine di crescita e dobbiamo trovare più continuità al servizio, che può essere la nostra arma vincente. Oggi non è andata male, dobbiamo difendere meglio, ma era importante sbloccarci. Ci manca qualche piccolo step da fare nelle azioni lunghe e nelle palle non precise. Bravi loro, noi continuiamo a lavorare ».

IL TABELLINO-

CALZEDONIA VERONA – GAS SALES PIACENZA 3-2 (25-22, 25-27, 25-23, 18-25, 15-13)

CALZEDONIA VERONA: Marretta 1, Birarelli 8, Asparuhov 14, Boyer 26, Solé 15, Cester, Spirito 1, Muagututia 13, Bonami (L), Chavers. Non entrati Kluth, Franciskovic, Zanotti, Donati. All. Stoytchev.

GAS SALES PIACENZA: Scanferla (L), Fei, Cavanna 2, Stankovic 6, Kooy 20, Berger 16, Tondo 3, Fanuli (L), Nelli 20, Krsmanovic 11. Non entrati Copelli, Yudin, Botto, Paris. All. Gardini.

ARBITRI: Gnani, Lot.

NOTE – Spettatori 3419, durata set: 30′, 31′, 32′, 27′, 22′; tot: 142′.

SuperLega Calzedonia Gas Sales Stoytchev Franciskovic gardini Nelli

Caricamento...