Tuttosport.com

Superlega, Perugia trema contro una bella Monza
© Legavolley
0

Superlega, Perugia trema contro una bella Monza

Con la Supercoppa in bacheca la squadra di Heynen rischia la sconfitta contro Kurek e soci che sfiorano l'impresa giocando una grande pallavolo. La sfida si decide al tie break dopo mille colpi di scena. 2-3 (19-25; 25-19; 18-25; 25-20; 16-18) il risultato finale

mercoledì 6 novembre 2019

BUSTO ARSIZIO (VARESE)- Partita lunghissima, bellissima ed equilibrata a Busto Arsizio fra la Vero Volley Monza e la Sir Safety Perugia, fresca vincitrice della Supercoppa Italiana. Monza ha lottato alla pari con la squadra di Heynen andando vicinissima alla grande impresa. I bianconeri hanno sofferto davvero tanto contro gli scatenati ragazzi di Soli andando due volte avanti e due volte raggiunti che scappano avanti nel tie break grazie un super Kurek. Perugia annulla anche due match point e chiude grazie all’errore proprio dell’opposto polacco. Tanti cambi operati da Heynen, nel quinto decisivi nel finale i punti di Hoogendoorn ed il muro di Ricci.
Partita sulle montagne russe per i Block Devils che alternano momenti di ottimo gioco ad altri con delle pause che, unite ad un avversario trascinato da un grande Kurek (33 palloni vincenti per l’imprendibile opposto polacco).
Tanti i cambi ed i sestetti utilizzati da Heynen durante la gara. Il tecnico belga ha alternato sia i posti quattro (con Leon subentrato a match iniziato a Plotnytskyi), che i centrali (con Ricci inizialmente in panchina a poi gettato nella mischia dal finale di quarto set) che gli uomini nel ruolo di opposto con Atanasijevic uscito dal campo dopo due set e mezzo e sostituito in diagonale a De Cecco prima da Plotnytskyi e poi da Hoogendoorn.
È Filippo Lanza il miglior realizzatore dei bianconeri con 14 palloni vincenti, 13 per Leon e per un ottimo Russo (4 muri e 56% in primo tempo), doppia cifra anche per Plotnytskyi e per il solito Podrascanin (11 punti a referto con il 75% sotto rete). Da sottolineare infine gli innesti decisivi di Hoogendoorn (6 punti e 6 su 7 in attacco) e di Ricci che infila un muro determinante nei vantaggi del tie break su Kurek.

LA CRONACA DEL MATCH-

Russo in coppia con Podrascanin, Plotnytskyi in coppia con Lanza. Queste le scelte di Heynen. Si comincia con due punti di Russo, attacco e muro (0-2). Dzavoronok impatta in contrattacco (3-3). Atanasijevic fa il break dalla seconda linea (4-6). Plotnytskyi è incisivo da posto quattro, poi Russo in smash dà il +3 ai suoi (6-9). Chiude la diagonale Atanasijevic (7-11). Perugia prova a scappare con l’ucraino al servizio, con Russo che mette a terra il primo tempo del 7-13 e con ancora Plotnytskyi che infila l’ace nello scambio successivo (7-14). Gran diagonale stretta di Lanza (8-16). Doppietta di Podrascanin, poi numero di Atanasijevic (10-20). Kurek non ci sta e praticamente da solo, tra servizio ed attacco, piazza il break (15-20). È Podrascanin a far girare Perugia (15-21). Russo mantiene le distanze (17-23). Plotnytskyi porta Perugia al set point (18-24). Un super Colaci propizia la chiusura di Lanza (19-25).
È dei padroni di casa il primo vantaggio del secondo parziale con il pallonetto vincente di Kurek (3-2). Ace di Dzavoronok e +2 Monza (6-4), ci pensa Plotnytskyi a pareggiare (6-6). Ace di Lanza, primo tempo di Podrascanin e Perugia capovolge (6-8). Il Vero Volley non ci sta a torna in parità con il muro di Beretta (10-10). Kurek tira un missile in diagonale stretta a manda avanti i suoi (11-10). Ancora l’opposto polacco, stavolta a muro, lancia i padroni di casa (13-11). Monza va sulle ali dell’entusiasmo trascinata dal proprio bomber (15-12). Perugia non riesce ad avvicinarsi (18-15). I Block Devils vanno in difficoltà in cambiopalla (20-15). Kurek è infermabile (23-17). In campo Leon che mette un ace (23-19), ma Monza è più in palle in questa fase e con Dzavoronok pareggia i conti (25-19).
C’è Leon nel terzo set al via. Podrascanin e Lanza in avvio (0-2). Out Kurek, poi ace di Atanasijeivc (1-5). Prendono margine i Block Devils con il muro di Russo (2-8). Tanti errori in battuta da entrambe le parti (8-14) con Heynen che nel frattempo inserisce Plotnytskyi per Atanasijevic. Leon vola altissimo per il punto del 13-19 poi mura Kurek nello scambio successivo (13-20). I Block Devils gestiscono il vantaggio ed arrivano al set point con Lanza (17-24). Chiude Russo (18-25).
Squadre in campo per la quarta frazione e sempre Plotnytskyi in campo per Atanasijevic. Proprio l’ucraino trova un punto rocambolesco dopo una fenomenale difesa di Colaci (2-2). Kurek e Leon sparano missili imprendibili (4-4). Ace dell’ex Galassi e break per i padroni di casa (6-4). Fuori Kurek (6-6). Di nuovo avanti Monza con l’ace di Louati (9-7). Kurek torna Superman e spinge i padroni di casa che scappano via (13-8). In campo Hoogendoorn per Plotnytskyi. Lanza e Leon si caricano sulle spalle l’attacco bianconero (14-11), ma Monza riparte con il solito Kurek e con Louati (17-12). I Block Devils non trovano il filo per rientrare (21-16). Monza arriva al set point con il primo tempo di Galassi (24-20). Fuori Leon, si va al tie break (25-20).
Ci sono Hoogendoorn e Ricci nel quinto set in campo per Perugia. Esce meglio Monza dai blocchi con Kurek e Louati (3-1). Attacca solo Kurek nella metà campo brianzola con Perugia che non trova mai le contromisure giuste (5-3). A segno Gakassi (7-4). Si cambia campo con i padroni di casa avanti 8-5. Doppio cambio con dentro Plotnytskyi e Russo. Due ace di Leon e parità (9-9). Perugia resta in scia con Hoogendoorn e Ricci (11-11). Monza fa il break con il muro (13-11). Plotnytskyi pareggia ancora con l’ace (13-13). Muro di Ricci su Kurek e match point Perugia (13-14). Dzavonorok manda il set ai vantaggi (14-14). Ancora Dzavoronok e stavolta è match point Monza (15-14). In rete il servizio del ceco (15-15). A segno Galassi che poi spedisce in rete il servizio (16-16). Fuori Louati, nuovo capovolgimento (16-17). Fuori anche Kurek, la vincono i Block Devils (16-18).

I PROTAGONISTI-

Lorenzo Giani (Vero Volley Monza)- « E’ stata una serata ricca di grandi emozioni. Partire dall’Under 14 fino ad arrivare a giocare una gara come questa, in SuperLega, mi rende estremamente orgoglioso. Se è un punto vinto o due punti persi? Direi un punto vinto che ci infonde morale e consapevolezza che abbiamo tutte le qualità per giocarcela a viso aperto contro tutti. Fare muro non è la mia specialità, anzi. Stasera però è andata bene anche sotto questo punto di vista ».

Massimo Colaci (Sir Safety Conad Perugia)- « Questa sera era importante vincere e l’abbiamo fatto contro una squadra ostica, che ha saputo metterci in difficoltà. Noi non eravamo al massimo, complice qualche acciacco fisico. Alla fine però siamo riusciti a portarci a casa una vittoria preziosa che era quello che volevamo. Complimenti a loro per come hanno interpretato la gara ma bravi anche noi ad uscire da questo campo con i due punti ».

IL TABELLINO-

VERO VOLLEY MONZA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 2-3 (19-25, 25-19, 18-25, 25-20, 16-18)

VERO VOLLEY MONZA: Calligaro 0, Louati 11, Beretta 8, Kurek 33, Dzavoronok 13, Yosifov 2, Federici (L), Giani 1, Goi (L), Sedlacek 2, Galassi 8. N.E. Capelli. All. Soli.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Plotnytskyi 10, Russo 12, Atanasijevic 8, Lanza 15, Podrascanin 11, Benedicenti (L), Piccinelli (L), Colaci (L), Zhukouski 0, Ricci 2, Hoogendoorn 6, Leon Venero 13. N.E. Taht. All. Heynen.

ARBITRI: Sobrero, Braico.

NOTE – durata set: 26′, 33′, 24′, 29′, 24′; tot: 136′.

MVP: Lorenzo Giani (Vero Volley Monza)
Spettatori: 1.177

LA CLASSIFICA-

Cucine Lube Civitanova 9, Itas Trentino 9, Sir Safety Conad Perugia 7, Leo Shoes Modena 6, Allianz Milano 6, Calzedonia Verona 5, Kioene Padova 3, Consar Ravenna 3, Top Volley Latina 1, Gas Sales Piacenza 1, Vero Volley Monza 1, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 0, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 0.

1 incontro in meno Leo Shoes Modena, Kioene Padova, Consar Ravenna e Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

1 incontro in più Sir Safety Conad Perugia.

2 incontri in meno Top Volley Latina.

SuperLega Vero Volley Sir Safety Soli Kurek Heynen Atanasijevic

Caricamento...