Tuttosport.com

Superlega, per Perugia e Civitanova vittorie da tre punti

0

La formazione di Heynen supera 3-0 la Cisterna, quella di De Giorgi si impone sul campo di Piacenza. Tre tie break decidono le altre sfide. Vibo batte Verona, Milano supera Ravenna, Monza espugna Padova

Superlega, per Perugia e Civitanova vittorie da tre punti
© Legavolley
giovedì 15 ottobre 2020

ROMA-Cinque le partite della quinta giornata  disputate stasera. Prosegue la marcia al vertice della Sir Safety Perugia che vince, pur con qualche sofferenza, contro una combattiva Top Vollet Cisterna appena affidata alle cure di Boban Kovac. Tiene il passo la Cucine Lube Civitanova che espugna il campo della Gas Sales Piacenza. Nelle altre tre partite grande equilibrio su tutti i campi, dove le partite si sono concluse tutte al quinto set. L'Allianz Milano suda le proverbiali sette camicie per domare la Consar Ravenna. Inanella la terza vittori di fila la Tonno Callipo Vibo Valentia in casa contro la NBV Verona, successo esterno in rimonta della Vero Volley Monza che batte la Kioene Padova dopo essere stata sotto per 2-0. La giornata si chiuderà domani con il posticipo fra Itas Trentino e Leo Shoes Modena.

TUTTE LE SFIDE-

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA – CUCINE LUBE CIVITANOVA-

Una buona Gas Sales Bluenergy Piacenza cade in casa al cospetto della Cucine Lube Civitanova nel secondo turno infrasettimanale valido per la quinta giornata di SuperLega Credem Banca. Al PalaBanca di Piacenza i biancorossi lottano con le unghie e con i denti, tenendo testa a una corazzata e mostrando un buon gioco: Clevenot e compagni spingono al servizio mettendo a terra 11 ace. Tra le fila dei padroni di casa in doppia cifra finiscono Russell (23 punti), Clevenot (16 punti) e Antonov (13 punti), schierato titolare da coach Bernardi. La Lube Civitanova rientra nelle Marche con tre punti importanti e continua il suo inseguimento alla capolista Perugia, distante una sola lunghezza. Tra le file dei marchigiani spicca la prestazione di Rychlicki, autore di 19 punti ed eletto MVP di serata. Primo set combattutissimo con le due squadre brave ad affrontarsi a viso aperto: ai colpi di Clevenot e Russell, Civitanova risponde bene con la batteria dei suoi attaccanti. Il parziale di gioco si conclude ai vantaggi in favore degli ospiti. Partenza a razzo nel secondo set per i padroni di casa che con Antonov al servizio provano una fuga; Civitanova torna a macinare gioco, recupera e contro-sorpassa gli avversari. I piacentini lottano su ogni pallone, ma nel finale i marchigiani allungano in maniera decisiva. Nel terzo parziale le due formazioni rispondono colpo su colpo: la Gas Sales Bluenergy trova un break a metà del set con Russell e Antonov e nel finale strappa il parziale grazie agli attacchi vincenti di capitan Clevenot. Nel quarto set Civitanova parte meglio: Piacenza prova a restare attaccata al match ma la Lube è più lucida nel punto a punto finale.

I PROTAGONISTI-

Oleg Antonov (Gas Sales Bluenergy Piacenza)- « Siamo cresciuti e abbiamo lottato con le unghie e con i denti; siamo stati bravi a rimanere concentrati anche se in qualche occasione abbiamo sprecato qualcosina. Possiamo crescere. Nei primi due set eravamo avanti, ma ci siamo fatti recuperare per colpa di alcune disattenzioni. Lavoreremo ancora in palestra per migliorare queste cose. Mi ha fatto piacere aiutare la squadra, sono contento di essere sceso in campo e di aver giocato. Adesso andiamo avanti così ».

Kamil Rychlicki(Cucine Lube Civitanova)- « Ci aspettavamo una partita dura a Piacenza e così è stato. Nei momenti difficili abbiamo resistito e abbiamo vinto una gara importante: è arrivata la quinta vittoria di fila e possiamo tornare con un sorriso a casa. L’obiettivo ora è puntato sul match con Padova in programma domenica prossima a casa nostra ».

IL TABELLINO-

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 1-3 (29-31, 21-25, 25-20, 23-25)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Hierrezuelo 4, Clevenot 16, Polo 9, Antonov 13, Russell 23, Candellaro 8, Fanuli (L), Shaw 0, Scanferla (L), Izzo 0. N.E. Tondo, Grozer, Botto. All. Bernardi.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco 0, Juantorena 14, Anzani 12, Rychlicki 19, Leal 15, Simon 15, Marchisio (L), Kovar 1, Hadrava 0, Balaso (L). N.E. Yant Herrera, Diamantini, Falaschi, Larizza. All. De Giorgi.

ARBITRI: Venturi, Piana.

NOTE – durata set: 36′, 29′, 31′, 32′; tot: 128′.

MVP: Kamil Rychlicki (Cucine Lube Civitanova)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – NBV VERONA-

Nella quinta giornata di andata della SuperLega Credem Banca la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia sconfigge la NBV Verona per 3-2 (25-22, 23-25, 20-25, 25-17, 15-11) al termine di una maratona che segna sul cronometro due ore e 10 minuti. Il primo successo in casa e terzo consecutivo per i calabresi testimoniano la graduale crescita della squadra. Non demerita però Verona che, dopo aver rimontato in svantaggio dall’1-0, addirittura passa a condurre 2-1. Nel momento più difficile è la Tonno Callipo a riemergere. Saitta e compagni rimettono in campo concentrazione e determinazione e la difesa non lascia cadere più palloni. Decisivo in attacco il nazionale francese Rossard (MVP del match) che diventa devastante con 20 punti finali spingendo la Callipo assieme anche a Chinenyeze (15) ed Abouba (14). Dopo la parità (2-2), con Verona alquanto scarica e forse appagata dai due set vinti, il tie break è ricco di pathos. L’equilibrio finisce a 11 quando Vibo accelera grazie al brasiliano Abouba. Dall’altra parte Verona si consola con 1 punto e con la buona vena realizzative nei set vinti dei vari martelli (Kaziyski, Asparuhov e Boyer). Ad attendere la squadra di coach Baldovin è la trasferta di domenica 18 ottobre (ore 18.00) a Ravenna.

I PROTAGONISTI-

Thibault Rossard (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)- « Siamo molto contenti di aver ottenuto una vittoria sul campo di casa che va ad aggiungersi ai buoni risultati raggiunti a Milano e a Padova. La gara è stata molto combattuta. In alcuni momenti abbiamo anche commesso degli errori, ma avremo tempo per lavorare e migliorare. Per noi sono due punti importanti che ci permettono di arrivare a quota otto in classifica. Pensiamo già al prossimo impegno. Andremo a Ravenna con l’obiettivo di vincere ancora ».

Radostin Stoytchev (Allenatore NBV Verona)- « Abbiamo perso un’altra occasione di fare punti importanti. Non ha funzionato il contrattacco (11%) e contro una squadra ostica come Vibo, che difende fino allo stremo, non puoi permettertelo. Poi abbiamo fatto ancora troppi errori in battuta. Su questo dobbiamo migliorare tanto. Nei prossimi giorni ci concentreremo sul recupero dei giocatori, per farli riposare, perché stiamo giocando tanto e la squadra ne risente, soprattutto se ci sono trasferte lunghe come questa di mezzo. Milano? In due giorni è complicato preparare una sfida così dura, ma cercheremo di fare del nostro meglio. Ci attende una squadra ben organizzata e che in casa sa creare problemi a tutti ».

IL TABELLINO-

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – NBV VERONA 3-2 (25-22, 23-25, 20-25, 25-17, 15-11)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Saitta 1, Rossard 20, Chinenyeze 15, Drame Neto 14, Defalco 14, Cester 10, Sardanelli (L), Rizzo (L), Dirlic 2, Chakravorti 1, Almeida Cardoso 2. N.E. Fioretti, Gargiulo, Corrado. All. Baldovin.

NBV VERONA: Spirito 2, Kaziyski 20, Zanotti 5, Boyer 18, Asparuhov 15, Aguenier 9, Donati (L), Bonami (L), Peslac 0, Jaeschke 0, Kimerov 0. N.E. Caneschi. All. Stoytchev.

ARBITRI: Zavater, Canessa.

NOTE – durata set: 29′, 29′, 26′, 28′, 18′; tot: 130′.

MVP: Thibault Rossard (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)

KIOENE PADOVA – VERO VOLLEY MONZA-

Si superano le due ore di gioco alla Kioene Arena. Avanti 2-0, i padroni di casa della Kioene Padova subiscono il ritorno nel match della Vero Volley Monza che si impone nel punto a punto del tie break. Una gara da togliere il fiato vede le individualità emergere con Lagumdzija MVP e autore di 33 punti. Tra le fila Kioene Padova un plauso a Stern che mette a referto 21 punti. Il primo set è tiratissimo. Nel finale nulla può Lanza di fronte all’attacco di Stern che chiude ai vantaggi per 28-26. Al rientro in campo coach Soli preferisce Sedlacek a Lanza. Bottolo sale in cattedra con un ace e un attacco per il 13-8 della Kioene. I patavini hanno la meglio (25-15) su fallo dai nove metri di Dzavoronok. Il muro Vero Volley Monza prende le misure su Bottolo e Stern nel terzo set (2-8). Cuttini inserisce Milan per l’atleta classe 2000, mentre Stern lascia il posto a Casaro, Dzavoronok implacabile al servizio permette a Monza di allungare sul 4-16. Problemi al ginocchio per il libero ospite Federici, subentra Brunetti. Il primo tempo di Holt mette a referto il 12-25 in favore della squadra capitanata da Beretta. Senza esclusione di colpi il quarto parziale che si rivela un tira e molla (21-21). Monza allunga il match (24-26): è decisivo l’attacco di Lagumdzija non contenuto dal muro di casa. Al tie break Monza è protagonista di una fiammata (7-11). Padova non demorde e impatta (12-12), ma la mano calda di Lagumdzija assegna il match a Monza (14-16).

I PROTAGONISTI-

Kawika Shoji (Kioene Padova)- « Anche stasera registriamo qualche occasione sprecata ma il gruppo è giovane e per certi versi ancora inesperto nei momenti decisivi. Vedo che gara dopo gara colmiamo il gap. Con questa energia e il nostro potenziale possiamo fare ancora molto ».

Dzavoronok Donovan (Vero Volley Monza)- « Dopo due set di svantaggio vincere questa gara è stato importante. Non potevamo lasciare la partita a Padova anche se fino all’ultimo ha giocato bene dandoci tanto filo da torcere ».

IL TABELLINO-

KIOENE PADOVA – VERO VOLLEY MONZA 2-3 (28-26, 25-15, 12-25, 24-26, 14-16)

KIOENE PADOVA: Shoji 5, Wlodarczyk 13, Vitelli 18, Stern 21, Bottolo 9, Volpato 9, Gottardo (L), Danani La Fuente (L), Merlo 0, Casaro 1, Milan 1. N.E. Bellomo, Canella, Fusaro. All. Cuttini.

VERO VOLLEY MONZA: Orduna 0, Dzavoronok 15, Holt 5, Lagumdzija 33, Lanza 9, Beretta 2, Brunetti (L), Falgari (L), Sedlacek 3, Calligaro 1, Federici (L), Galassi 4. N.E. Ramirez Pita. All. Soli.

ARBITRI: Cesare, Papadopol.

NOTE – durata set: 33′, 21′, 24′, 28′, 20′; tot: 126′.

MVP: Adis Lagumdzija (Vero Volley Monza)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TOP VOLLEY CISTERNA-

La Sir Safety Conad Perugia rispetta il pronostico e sconfigge al PalaBarton (182 spettatori presenti) la Top Volley Cisterna restando saldamente al comando della classifica. Sul campo matura una vittoria con il massimo scarto per gli uomini di Heynen al termine di un match più combattuto di quanto non dica il finale, ma con Perugia sempre sul pezzo e sempre con la testa sulla partita, trascinata dall’MVP di serata Oleh Plotnytskyi. Il giovane ucraino incanta con giocate sopraffine, infila serie in battuta devastanti (4 ace) e chiude con 17 punti e il 57% in attacco. A dar manforte il solito Leon (17 anche per il caraibico) e un Ter Horst che ne mette 14 con zero nella casella degli errori in attacco. Da sottolineare nella metà campo bianconera l’esordio dal primo punto di Russo (4 muri) e un eccellente Piccinelli in seconda linea (turno di riposo per Colaci). Cisterna, con il neo allenatore Kovac in panchina, mette sul piatto qualità e dimostra di non meritare l’ultimo posto in classifica, giocando un buon match, ma pagando dazio alla fine soprattutto contro la battuta avversaria. Szwarc, con 13 punti, è il miglior realizzatore dei pontini.

I PROTAGONISTI-

Dragan Travica (Sir Safety Conad Perugia)- « Cisterna è un’ottima squadra, ha cambiato da pochissimo l’allenatore e ha messo sia energia che voglia. Siamo stati pazienti nel primo set, poi ci siamo sciolti ed è arrivata una bella vittoria ».

Andrea Rossi (Top Volley Cisterna)- « Stasera sapevamo di affrontare una corazzata. Il nuovo coach è arrivato praticamente sul pullman per partire per Perugia. C’è sicuramente da lavorare, ma si è visto che possiamo giocarcela. Siamo fiduciosi e positivi perché i risultati arriveranno ».

IL TABELLINO-

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TOP VOLLEY CISTERNA 3-0 (25-23, 25-21, 25-20)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 0, Leon Venero 17, Russo 7, Ter Horst 14, Plotnytskyi 17, Solé 8, Colaci (L), Piccinelli (L), Zimmermann 0, Biglino 0, Sossenheimer 0. N.E. Ricci, Vernon-Evans. All. Heynen.

TOP VOLLEY CISTERNA: Seganov 0, Tillie 5, Rossi 5, Szwarc 13, Randazzo 8, Krick 8, Rondoni (L), Onwuelo 1, Cavaccini (L), Cavuto 2, Sottile 1. N.E. Rossato, Sabbi. All. Kovac.

ARBITRI: Gasparro, Frapiccini.

NOTE – durata set: 31′, 29′, 30′; tot: 90′.

MVP: Oleh Plotnytskyi (Sir Safety Conad Perugia)

ALLIANZ MILANO – CONSAR RAVENNA-

È l’Allianz Milano ad aggiudicarsi una delle gare più interessanti della quinta giornata del girone d’andata. Al termine di più di due ore e mezza di gioco, i ragazzi di coach Roberto Piazza si impongono 3-2 sulla Consar Ravenna (25-22, 30-32, 24-26, 25-22, 15-12) e conquistano due punti che lanciano la compagine ambrosiana a quota 11, confermando il terzo posto in classifica. La Powervolley trova così il quarto successo in cinque gare, mentre per la formazione romagnola arriva una sconfitta che consegna un punto alla Consar. Nelle fila di Milano coach Piazza conferma la fiducia alla formazione vincente su Modena, al pari di Bonitta che ripropone il sestetto che ha battuto Cisterna. La gara è caratterizzata da un grande spettacolo sportivo. Il primo set vede la formazione romagnola condurre per quasi tutta la frazione, ma i padroni di casa tengono corte le distanze, piazzando l’allungo nel finale: prima Maar per il contrattacco del 21-20, poi l’errore di Recine che chiude il set 25-22. Grande battaglia nel secondo parziale con le due squadre a rispondere colpo su colpo: Ravenna riesce a portare la contesa ai vantaggi fino all’errore di Patry che consegna agli ospiti il set infinito, durato ben 39’ (30-32). Il vero spettacolo però lo regala il terzo set, in cui Milano arriva a giocarsi due set ball (24-22), ma è bravissima Ravenna a piazzare un parziale di 4 punti e a chiudere per il 24-26 con il muro vincente di Grozdanov. Milano non ci sta e con un recupero nella parte finale di set fa suo il quarto (25-22) allungando la gara. Il tie break è una giostra di emozioni: alla fine è Jean Patry a chiudere per il definitivo 15-12. Proprio Patry, dopo la buona prova messa in campo contro Modena, si ripete anche con Ravenna. Ben 25 i palloni messi a terra (con il 53% in attacco) che gli valgono il premio di MVP. Ottimo apporto anche per Maar, che con 23 punti contribuisce al successo della sua squadra. Nella metà campo ravennate, invece, i 25 punti di uno straordinario Recine e i 19 di Pinali consentono ai romagnoli di portare via un punto dall’Allianz Cloud di Milano. Domenica le due squadre torneranno subito in campo: Milano ospiterà Verona, Ravenna riceverà la visita di Vibo Valentia.

I PROTAGONISTI-

Jean Patry (Allianz Milano)- « Sono molto contento per la squadra, era una partita difficile. Ravenna è un avversario molto duro da affrontare perché non molla mai. Eravamo in una situazione un po’ difficile ma abbiamo trovato la giusta chiave per uscirne e vincerla. Dobbiamo utilizzare questa partita per ripartire al meglio e continuare su questa strada. Portare a casa due punti contro una squadra come la Consar non è male ».

Marco Bonitta (Allenatore Consar Ravenna)- « Quando si perde non si può essere contenti, però la squadra ha giocato tutti i set rispondendo colpo su colpo e quindi sono soddisfatto; il gruppo c’è e contro queste formazioni che hanno molto di più di noi alla lunga paghiamo, anche se, rispetto ad altre partite con rivali altrettanto forti, oggi portiamo a casa un punto. I ragazzi hanno confermato di saper giocare e questa è la strada per salvarci ».

IL TABELLINO-

ALLIANZ MILANO – CONSAR RAVENNA 3-2 (25-22, 30-32, 24-26, 25-22, 15-12) –

ALLIANZ MILANO: Sbertoli 0, Ishikawa 17, Kozamernik 9, Patry 25, Maar 23, Piano 11, Pesaresi (L), Staforini 0, Weber 0, Daldello 0, Basic 0. N.E. All. Piazza.

CONSAR RAVENNA: Redwitz 0, Recine 25, Grozdanov 16, Pinali 19, Loeppky 18, Mengozzi 6, Giuliani (L), Zonca 0, Kovacic (L), Batak 2, Koppers 0. N.E. Grottoli, Rossi, Pirazzoli. All. Bonitta.

ARBITRI: Rapisarda, Braico.

NOTE – durata set: 26′, 39′, 33′, 34′, 20′; tot: 152′.

MVP: Jean Patry (Allianz Milano)

I RISULTATI-

Sir Safety Conad Perugia-Top Volley Cisterna 3-0 (25-23, 25-21, 25-20);

Itas Trentino-Leo Shoes Modena – Si il 5/11/2020;

Allianz Milano-Consar Ravenna 3-2 (25-22, 30-32, 24-26, 25-22, 15-12);

Kioene Padova-Vero Volley Monza 2-3 (28-26, 25-15, 12-25, 24-26, 14-16);

Gas Sales Bluenergy Piacenza-Cucine Lube Civitanova 1-3 (29-31, 21-25, 25-20, 23-25);

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-NBV Verona 3-2 (25-22, 23-25, 20-25, 25-17, 15-11)

LA CLASSIFICA-

Sir Safety Conad Perugia 15, Cucine Lube Civitanova 14, Allianz Milano 11, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 8, NBV Verona 7, Leo Shoes Modena 6, Itas Trentino 6, Gas Sales Bluenergy Piacenza 6, Vero Volley Monza 5, Consar Ravenna 5, Kioene Padova 4, Top Volley Cisterna 0.

Note: 1 Incontro in meno: Leo Shoes Modena, Itas Trentino;

IL PROSSIMO TURNO- 18/10/2020 Ore: 18.00-

Cucine Lube Civitanova-Kioene Padova;

Leo Shoes Modena-Gas Sales Bluenergy Piacenza;

Itas Trentino-Sir Safety Conad Perugia;

Allianz Milano-NBV Verona;

Consar Ravenna-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia;

Top Volley Cisterna-Vero Volley Monza

SuperLega Allianz Consar Gas Sales Cucine Lube Sir Safety Top Volley

Caricamento...