Perugia allunga, colpi esterni per Piacenza e Ravenna

La capolista supera Milano e porta a 6 il vantaggio su Civitanova. Gli uomini di Bernardi passano in rimonta a Padova dopo cinque tiratissimi set, la formazione di Bonitta centra il successo esterno a Verona

Perugia allunga, colpi esterni per Piacenza e Ravenna© Legavolley

ROMA- Tre i match dell’8a di ritorno di Superlega andate in scena quest’oggi. Si è iniziato con l’anticipo delle 16.00 che ha visto la Gas Sales Piacenza espugnare, dopo essere andata sotto 2-0, al tie break la Kioene Arena di Padova. Altro successo esterno quello centrato dalla Consar Ravenna che ha vinto sul campo dell’NBV Verona. Vince e mantiene salda la rotta in vetta alla classifica la Sir Safety Perugia che regola l’Allianz Milano in quattro set.

TUTTE LE SFIDE-

KIOENE PADOVA - GAS SALES BLUENERGY PIACENZA-

Sfiorate le due ore e mezza di gioco alla Kioene Arena nell’ottava gara di ritorno di Regular Season. In una serata che vede Padova sprecare 2 set di vantaggio, Piacenza riaccende la luce e agguanta un tie break inizialmente insperato incoronando il capitano Clevenot MVP. Dall’altra parte del campo Stern raggiunge i 1400 punti in carriera e Vitelli mette a referto 4 muri punto e i 600 punti come giocatore professionista. Dopo i primi scambi equilibrati, l’ace di Russell su Bottolo segna il +4 ospite (11-15). Il muro Kioene firmato da Vitelli avvicina Padova (19-20). Il lungo linea del bassanese bianconero porta Padova avanti (21-20). Candellaro blocca la prima linea Kioene per il nuovo sorpasso Gas Sales: 22-23. Ancora il muro è decisivo, il block di Volpato su Grozer porta Padova sul set point, annullato dall’errore dai 9 metri di Stern. Wlodarczyk mette la parola fine al primo parziale per 26-24 in favore della Kioene. Nel secondo parziale i 3 punti consecutivi Kioene convincono Bernardi a fermare (8-5 per Padova). Sul 10-5 casalingo cambio in regia per Piacenza, Izzo subentra a Baranowicz. Russell dà il cambio ad Antonov sul 13-8 Kioene. Senza corrente la formazione Gas Sales. Wlodarczyk che mette a segno l’ace del 20-9. La pipe di Bottolo vale il 25-17 patavino grazie. Nel terzo set, il Video Check per il presunto tocco a muro Kioene manda le squadre al time out sull’8-4 bianconero. Vano il tentativo di Grozer di contenere l’attacco di Bottolo, è 14-9 Kioene. Il punto al servizio del capitano Clevenot permette a Piacenza di accorciare: 16-14. Wlodarczyk sbaglia sotto rete e arriva la parità alla Kioene Arena (16-16). Piacenza di nuovo vicina (22-21), Polo entra per il servizio. Time out chiamato da Cuttini sul 23-24 ospite. Russell rimanda la fine del match con un punto pesante per la Gas Sales (26-28). Piacenza cambia ritmo e nel quarto set il muro di Clevenot su Stern vale il +3 (5-8). Chiamato in causa Milan. Padova non sfrutta le occasioni e Piacenza si allontana (10-17). L’ace del capitano della Gas Sales dà il primo set point alla formazione di Bernardi, finalizzato dal muro di Grozer su Bottolo (16-25). Il tie break si apre con 3 punti di Piacenza. L’appoggio di Russell non passa (3-4). Al cambio campo ospiti avanti: 6-8. Aumenta il divario (6-10). Dopo il punto di Volpato (8-11) va Merlo in battuta. L’attacco di Clevenot chiude la gara (11-15).

I PROTAGONISTI-

Marco Volpato (Kioene Padova)- « Dopo il terzo set abbiamo cominciato ad avvertire la pressione, quando in realtà è Piacenza che avrebbe dovuto sentite l’acqua alla gola. Gli emiliani, invece, sono cresciuti e hanno cambiato marcia. In una gara lunga come questa, anche avere una buona panchina paga ».

Leonardo Scanferla (Gas Sales Bluenergy Piacenza)- « Con Padova è stata una gara complicata. Dal terzo set abbiamo dimostrato di non mollare mai e crederci. Fare affidamento sulle nostre capacità è stato decisivo contro una formazione che gioca sempre spavalda ».

IL TABELLINO-

KIOENE PADOVA - GAS SALES BLUENERGY PIACENZA 2-3 (26-24, 25-17, 26-28, 16-25, 11-15)

KIOENE PADOVA: Shoji 2, Wlodarczyk 14, Vitelli 10, Stern 14, Bottolo 19, Volpato 8, Gottardo (L), Danani La Fuente (L), Merlo 0, Ferrato 0, Fusaro 0, Milan 1. N.E. Casaro, Canella. All. Cuttini.

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Baranowicz 1, Clevenot 21, Mousavi 9, Grozer 15, Russell 18, Candellaro 8, Fanuli (L), Tondo 0, Scanferla (L), Antonov 1, Finger 2, Izzo 0, Polo 1. N.E. Botto. All. Bernardi.

ARBITRI: Simbari, Cerra.

NOTE - durata set: 31', 32', 38', 29', 18'; tot: 148'.

MVP: Trevor Clevenot (Gas Sales Bluenergy Piacenza)

NBV VERONA – CONSAR RAVENNA-

Colpo grosso della Consar Ravenna e doccia fredda per la NBV Verona. La squadra di Bonitta passa in tre set in terra scaligera con pieno merito. La squadra di casa non riesce a prendere in mano il match e gli ospiti prendono il sopravvento. Guai fisici ed assenze si fanno sentire, i in casa gialloblù. Gli uomini di Stoytchev lottano con cuore per tutti e tre i set, ma nel finale non trovano mai la chiave giusta per chiudere. La freddezza e la maggior potenza in attacco premiano Pinali e compagni.
La partita fin da subito è combattutissima, con Verona che guadagna un buon margine sul 14-11, ma subisce la rimonta della squadra di coach Bonitta, abile a contenere gli assalti gialloblù a rete. Ravenna trova il sorpasso con l’ace di Pinali. Verona non ci sta, capitan Kaziyski riacciuffa il pari con un gran diagonale. Ancora Ravenna però, cresciuta punto dopo punto in attacco, stecca il primo set ball ma approfitta dell’errore in battuta di Verona per chiudere i conti.

Ravenna prova a scappare nel secondo set, ma Verona non ci sta: ace di Edo Caneschi per il 7-8 e i gialloblù tornano in pista grazie alla prova in crescita in attacco. Spazio anche per Zanotti in questo frangente di gara, la sfida prosegue punto a punto, Ravenna trova nuovamente il vantaggio ma il muro gialloblù fa la sua parte e Jaeschke trova tre punti fondamentali per tenere cortissime le distanze. Il set point però è nuovamente di Ravenna con l’ace di Loeppky.

Nel terzo set Verona cerca di strappare subito, con un break importante nei primi punti, trova anche un gran doppio ace di Caneschi sull’11-12, ma Ravenna, trascinata da Pinali e Loeppky, non sbagliano un colpo. Verona non vuole mollare e con il muro di Jensen pareggia i conti. A quel punto, Kaziyski lascia il campo, dentro Giulio Magalini, nel finale di set Ravenna trova alcuni punti fondamentali in primo tempo, e chiude i conti con il punto dell’ex Mengozzi.

I PROTAGONISTI-

Radostin Stoytchev (Allenatore NBV Verona)- « La partita è andata come doveva andare. Matey ha giocato senza allenamenti per un infortunio, Spirito è ancora fuori e anche Jensen è stato fuori alcuni giorni. In queste condizioni è difficile mettere una squadra efficace in campo, siamo senza secondo opposto o quarto centrale, e per due settimane siamo stati fuori ritmo allenamento. Matey non ha fatto una partita da Matey, abbiamo anche sofferto in ricezione, e trovato un avversario con tanta voglia. Questo è un loro merito, complimenti a loro, noi speriamo di ricominciare a lavorare al meglio in palestra  ».

Marco Bonitta (Allenatore Consar Ravenna)-«Alla vigilia di questa partita avevo messo un po' di pepe perché era il momento di alzare l'asticella e di giocare per vincere. Probabilmente Verona è stata sorpresa nel vederci giocare a questo livello: l'assenza del palleggiatore titolare può sicuramente avere influito per loro, che comunque vantano grandi campioni nel roster. L’assenza di un avversario non sminuisce il nostro successo, davvero importante in questa fase. Avevamo studiato bene la gara d'andata e avevamo preparato alcune contromosse. C'è stata fiducia per come abbiamo preparato il match e la vittoria è arrivata di conseguenza ».

IL TABELLINO-

NBV VERONA – CONSAR RAVENNA 0-3 (23-25, 23-25, 22-25)

NBV VERONA: Peslac 3, Kaziyski 8, Caneschi 9, Jensen 16, Jaeschke 10, Aguenier 5, Donati (L), Bonami (L), Zanotti 0, Magalini 0. N.E. Spirito. All. Stoytchev. CONSAR RAVENNA: Redwitz 2, Recine 9, Arasomwan 7, Pinali 22, Loeppky 16, Mengozzi 3, Giuliani (L), Stefani 0, Batak 0, Zonca 0, Kovacic (L). N.E. Pirazzoli, Grottoli, Koppers. All. Bonitta.

ARBITRI: Zanussi, Puecher.

NOTE – durata set: 29′, 29′, 25′; tot: 83′.

MVP: Giulio Pinali (Consar Ravenna)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – ALLIANZ MILANO-

Torna al successo casalingo la Sir Safety Conad Perugia. I Block Devils ritrovano il sorriso al PalaBarton (ultima vittoria lo scorso 20 dicembre contro Verona), sconfiggono 3-1 l’Allianz Milano nella quart’ultima di campionato e restano al comando della classifica con sei lunghezze di vantaggio (ed una partita in più) su Civitanova.
Prestazione convincente dei ragazzi di Vital Heynen che trovano una buona continuità di rendimento e qualità in diversi fondamentali, restando sempre, anche nel secondo set perso di un’incollatura, con la testa nel match.
Numeri della sfida tutti a favore di Perugia che trova 4 ace contro 1 di Milano, riceve meglio (54% contro 51% di positiva), attacca con maggiore efficacia (51% di squadra contro 39%) ed e tentacolare a muro (13 vincenti, di cui ben 6 nel primo set, contro 7 avversari).
È Leon l’Mvp del match. Il caraibico chiude con 27 punti (con 2 ace e 3 muri) e mette il sigillo a tante ricostruzioni di Travica. Doppia cifra in casa bianconera anche per un positivo Ter Horst (16 palloni vincenti con il 52% sotto rete), e per la coppia centrale Solè (12 con 3 muri) e Ricci (10 con 4 muri). Travica e Plotnytskyi confezionano un match tutto sostanza (per il regista bianconero anche 4 punti a referto), Colaci sfodera la solita prova super in seconda linea, soprattutto in difesa dove ad un certo punto dalle sue parti non ne cadeva davvero una!
Soddisfatto a fine gara Vital Heynen ed ora testa al prossimo turno, la temibile trasferta di domenica prossima a Modena per la terz’ultima giornata.

C’è Ter Horst in diagonale a Travica in avvio. Avvio interessante di Milano con l’ace di Daldello (0-2). Tre di Leon (attacco e doppio muro) capovolgono (4-3). Tre (due attacchi ed un muro) anche per Ter Horst (7-3). Ishikawa e l’errore ei Leon riportano Milano a contatto (7-6). Il muro di Urnaut pareggia a quota 11. Il muro e poi l’attacco di Leon fanno ripartire Perugia (14-11). Solè chiude il primo tempo, poi muro di Travica (18-13). Ancora Solè, poi ace di Leon (21-14). Sesto muro nel set per Perugia con Ricci (23-16). I bianconeri arrivano al set point (24-17). Chiude Ter Horst (25-18).
Parte bene Milano nella seconda frazione con Ishikawa protagonista e con Patry a segno (4-7). Due di Leon riportano Perugia a contatto (8-9). L’ace di Travica pareggia (13-13). Milano torna a +2 con il muro di Kozamernik (14-16). Milano gioca molto bene la fase break e vola a +4 (15-19). Due di Leon dimezzano (18-20). Ancora Leon (22-23). Kozamernik porta i suoi al set point (22-24). Leon annulla il primo, al secondo tentativo chiude Urnaut (23-25).
Solè e Leon lanciano Perugia nella fase iniziale del terzo set (6-3). Out Maar, poi Travica di seconda intenzione (10-5). Leon esplode il braccio da seconda linea (12-5). Ishikawa accorcia (13-8). Super scambio chiuso da Ter Horst (14-8). Break di tre punti per Milano con Ishikawa a bersaglio (14-11). Solè punge da posto tre (17-12) e poi a muro (19-13). Milano cpmmette alcuni errori di troppo al servizio e Perugia si avvicina al traguardo (23-16). In rete Urnaut, è set point (24-16). Chiude subito Ter Horst (25-16).
Il pallonetto vincente di Leon è il primo break del quarto set (5-3). Colaci prende tutto in difesa con Leon e Plotnytskyi che capitalizzano (8-4). Muro vincente di Ricci (10-5). Ancora Colaci in difesa e Leon va a segno (12-7). Muro di Kozamernik (12-9). Ter Horst è continuo in attacco, poi murone di Solè (16-10). Mosca vince l’ingaggio sotto rete (17-13). Entra Zimmermann e mette l’ace del 20-15. Milano non molla e torna a -3 con il muro di Kozamernik (21-18). Ter Horst spolvera l’incrocio delle righe in posto cinque (22-18). Leon al terzo contrattacco (23-18). Ricci porta Perugia al match point (24-19). Leon mette i sigilli alla partita (25-21).

I PROTAGONISTI-

Wilfredo Leon (Sir Safety Conad Perugia)- « Sono molto contento, portiamo a casa tre punti d’oro e che ci danno fiducia per le prossime partite. Poi restiamo primi in classifica e questo è importante. Adesso dobbiamo continuare a lavorare ed a restare concentrati per la prossima gara ».

Nicola Daldello (Allianz Milano)- « Veniamo dal Covid che ci ha fermato per un mese, stiamo recuperando anche degli infortunati. Secondo me stasera ci sono state tante cose positive, penso ai primi due set con Patry che ha fatto una buona partita. Poi oggi era una gara difficile contro una squadra come Perugia, dobbiamo tenerci le cose buone che sono sempre un po’ di più, quindi sono fiducioso per il finale di stagione ».

IL TABELLINO-

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – ALLIANZ MILANO 3-1(25-18, 23-25, 25-16, 25-21)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 4, Ter Horst 16, Ricci 10, Solè 12, Leon 27, Plotnytskyi 9, Colaci (L), Piccinelli, Zimmermann 1, Vernon-Evans. N.e.: Atanasijevic, Biglino, Russo (L), Sossenheimer. All. Heynen.

ALLIANZ MILANO: Daldello 1, Patry 7, Piano 4, Kozamernik 7, Ishikawa 10, Urnaut 12, Pesaresi (L), Sbertoli, Weber, Basic 3, Maar 7, Mosca 2, Staforini. N.e.: Meschiari (L). All. Piazza.

ARBITRI:Pozzato, Luciani

MVP: Wilfredo Leon (Sir Safety Perugia)

I RISULTATI-

Cucine Lube Civitanova-Leo Shoes Modena 3-2 (25-20, 28-30, 25-19, 16-25, 15-10) Giocata ieri;

Sir Safety Conad Perugia-Allianz Milano 3-1 (25-18, 23-25, 25-16, 25-21);

NBV Verona-Consar Ravenna 0-3 (23-25, 23-25, 22-25);

Kioene Padova-Gas Sales Bluenergy Piacenza 2-3 (26-24, 25-17, 26-28, 16-25, 11-15);

Itas Trentino-Top Volley Cisterna 3-1 (24-26, 26-24, 25-20, 25-18) Giocata ieri;

Vero Volley Monza-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia Si gioca il 19/01/2021 ore 20:30

LA CLASSIFICA-

Sir Safety Conad Perugia 49, Cucine Lube Civitanova 43, Itas Trentino 41, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 34, Gas Sales Bluenergy Piacenza 29, Vero Volley Monza 27, Leo Shoes Modena 27, NBV Verona 22, Allianz Milano 21, Consar Ravenna 16, Kioene Padova 13, Top Volley Cisterna 5.

Note: 1 Incontro in meno: Cucine Lube Civitanova, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, Leo Shoes Modena, NBV Verona, Consar Ravenna; 3 Incontri in meno: Vero Volley Monza; 2 Incontri in meno: Allianz Milano;

IL PROSSIMO TURNO- 24/01/2021 Ore: 18.00

Top Volley Cisterna-Cucine Lube Civitanova Ore 17.00;

Leo Shoes Modena-Sir Safety Conad Perugia;

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Itas Trentino Ore 17.00;

Allianz Milano-Kioene Padova Ore 16.00;

Gas Sales Bluenergy Piacenza-NBV Verona Ore 19.30;

Consar Ravenna-Vero Volley Monza Ore 20.30

Abbonati a Tuttosport

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti