Perugia e Civitanova ko, Modena e Trento ok

L'ultima giornata di Regular Season ha regalato sorprese con le sconfitte delle due prime della classe. I Block Devils sorpresi in casa da Monza, gli uomini di De Giorgi superati a Vibo. Vincono la squadra di Giani contro Cisterna e quelli di Lorenzetti contro Ravenna
Perugia e Civitanova ko, Modena e Trento ok© Legavolley

ROMA-Quattro le partite dell’ultima giornata di Regular Season andate in scena nella giornata di oggi e non sono certo mancate le sorprese. Sconfitte le due leader del campionato Sir Safety Perugia e Cucine Lube Civitanova per mano della Vero Volley Monza e della Tonno Callipo Vibo Valentia. I Block Devils, che hanno fatto largo turnover, si sono fatti battere in casa dalla formazione di Eccheli mentre i cucinieri sono caduti in casa di una motivatissima formazione calabrese a caccia del quarto posto. Vittorie secondo pronostico invece per la Leo Shoes Modena contro la Top Volley Cisterna, che comunque strappa un set, e dell’Itas Trentino che regola in quattro set la Consar Ravenna.

TUTTE LE SFIDE-

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA-

La Tonno Callipo mette il sigillo alla stagione regolare vincendo al tie break contro la Lube Civitanova. Una vittoria voluta da parte di Saitta e compagni, abili a rimontare dallo svantaggio di 0-2 grazie a reagisce mettendo in mostra spirito di sacrificio e volontà, le stesse ammirate per trequarti di stagione. La riscossa si apre con l’ottima performance di Abouba (22) e di Rossard (20) in attacco, oltre all’ottima correlazione muro-difesa con Cester autore di 13 punti e 6 muri. In virtù due punti conquistati in oltre due ore di gioco, Vibo sale a quota 37 in classifica e attende i risultati delle concorrenti (Piacenza e Monza) in campo nel weekend, ma anche mercoledì prossimo nei rispettivi recuperi. Nonostante il turnover di Fefè De Giorgi, la formazione marchigiana entra meglio e vince i primi due set. Nel primo, dopo un sostanziale equilibrio fino al 21 pari, uno scatenato Yant dà lo sprint alla sua squadra supportando il lussemburghese Rychlicki nella chiusura del set (22-25). In evidenza per i padroni di casa nel primo parziale Abouba (7) e Rossard (6). Nel secondo set l’equilibrio finisce sul 12-12: a questo punto sale in cattedra sempre Rychlicki (autore di 9 punti di cui 3 ace) mettendo in difficoltà la difesa di Vibo che fatica a trovare le misure (13-16, 16-20). De Giorgi decide anche un ulteriore cambio, Falaschi per De Cecco, e i risultati positivi proseguono nonostante Abouba e Rossard cerchino di tenere a galla i giallorossi (21-23). A portare Civitanova sul 2-0 è sempre l’opposto lussemburghese con un ace (21-25). Vibo cambia registro dal terzo parziale e mette a fuoco il mirino. L’ex Cester (6 punti e 4 muri) suona la carica. Vibo prende in mano le redini del gioco e Saitta riesce a servire bene tutte le bocche di fuoco. Il francese Rossard (5) guida l’affondo decisivo (attacco complessivo 54% contro il 48% marchigiano) realizzando ben tre punti consecutivi e portando la Callipo sul 23-20, spianando così la strada della vittoria del set (25-22). Il quarto set ricalca quello precedente con un avvio equilibrato (12-12), la Callipo continua nella sua buona performance con un gioco collettivo degno di nota. I cinque ‘attaccanti’ ben guidati dal capitano Saitta totalizzano buone percentuali realizzative (50%), tra le principali chiavi del parziale vinto. L’andamento (15-13, 21-17 e 23-19) racconta la supremazia dei calabresi. Il punto finale è di Defalco (25-21). Partenza superlativa al tie break (4-0) della formazione di Baldovin. con due ace del palleggiatore Saitta. De Giorgi chiama time out ma Vibo è in rampa di lancio: 8-3 al cambio di campo e 13-6 per i calabresi evidenziano inversione di rotta e, dopo tre match point annullati dai marchigiani, è un errore di Kovar a consegnare i due punti ai calabresi.

I PROTAGONISTI-

Enrico Cester (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)- “All’inizio c’era molta tensione e si sarà sicuramente visto. Una partita importantissima per noi da dentro-fuori, anche se ancora non abbiamo la certezza matematica del piazzamento. Dopo ci siamo sciolti, loro hanno cambiato qualcosa, noi abbiamo espresso un buon gioco, essenziale per la vittoria. Sulla stagione regolare appena terminata? Bella, anche se con un finale un po’ altalenante e qualche partita rivedibile. Resta un po’ di rammarico su determinate gare, penso a Verona, Piacenza e Monza. Qualche punto in più ci avrebbe permesso di non dipendere oggi dai risultati di altre squadre. Complessivamente i cambiamenti rispetto alla scorsa stagione hanno sortito un buon effetto, siamo soddisfatti!”.

Ferdinando De Giorgi (Allenatore Cucine Lube Civitanova)- « La partita è stata importante per cercare di coinvolgere tutta la squadra e avere un po’ più di gioco e di ritmo. Abbiamo lottato abbastanza a eccezione del quinto set in cui forse abbiamo mollato troppo presto e ci sono state distanze marcate. Ora abbiamo un impegno a cui teniamo molto, la bolla di Champions League, e siamo proiettati verso i match di martedì e mercoledì ».

IL TABELLINO-

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-2 (22-25, 21-25, 25-22, 25-21, 15-10)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Saitta 3, Rossard 20, Chinenyeze 9, Drame Neto 22, Defalco 15, Cester 13, Sardanelli (L), Rizzo (L), Almeida Cardoso 0. N.E. Chakravorti, Dirlic, Gargiulo, Corrado. All. Baldovin.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco 0, Yant Herrera 13, Diamantini 13, Rychlicki 11, Leal 5, Anzani 4, Balaso (L), Falaschi 0, Marchisio (L), Hadrava 10, Larizza 2, Kovar 11. N.E. Juantorena, Simon. All. De Giorgi.

ARBITRI: Tanasi, Cappello.

NOTE – durata set: 28′, 28′, 26′, 28′, 15′; tot: 125′.

MVP: Enrico Cester (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)

LEO SHOES MODENA-TOP VOLLEY CISTERNA-

La Leo Shoes Modena di Andrea Giani vince con Cisterna al PalaPanini nell’ultima gara di Regular Season. I gialli di Andrea Giani partono con la diagonale Christenson-Vettori, in banda ci sono Petric e Lavia, al centro Bossi-Mazzone, il libero è Jenia Grebennikov. La Top Volley di Boban Kovac risponde con Seganov – Sabbi in diagonale principale, Kevin Tillie e Cavuto in banda, Szwarc e Krick al centro, libero Cavaccini. Si apre il match ed il set è tiratissimo, punto a punto, con Christenson e Seganov che trovano bene i propri avanti (12-12). Piazza il break Cisterna che va sul 15-17. Kovac e Giani cercano soluzioni nei time out, si arriva al 18-17 con Modena che mette la freccia. Il set non ha padroni e Sabbi al servizio porta di nuovo avanti Cisterna (19-21) in una gara di alto livello. Si arriva allo sprint finale ed è Modena a sfoggiare il primo sorriso (26-24). Nel secondo parziale è Cisterna a partire fortissimo (5-8). Non si ferma la Top Volley che va sul 12-15. La squadra di Kovac tiene alti i giri del motore (16-21) e chiude il set (19-25) portando la gara in equilibrio (1-1). Il terzo set inizia nel segno della Leo Shoes che va sul 6-3. Modena mette alle corde gli avversari con il suo servizio (11-5). Gli emiliani accelerano, mentre Cisterna fa fatica (23-11). Christenson e compagni chiudono il secondo parziale 25-13. Il quarto set inizia ancora nel segno dei gialli (10-5). Modena scappa e va addirittura sul 22-13 grazie ai punti di Buchegger e Porro per poi imporsi 25-18 facendo suo il match per 3-1.

I PROTAGONISTI-

Elia Bossi (Leo Shoes Modena)- « Siamo partiti non benissimo, ma poi ci siamo ritrovati, siamo stati bravi rimanere concentrati, dovevamo vincere e lo abbiamo fatto. La Champions? Siamo pronti, stiamo lavorando tanto per questo obiettivo, vogliamo assolutamente vincere e giocare bene ».

Slobodan Kovac (Allenatore Top Volley Cisterna)- « Dovevamo vincere almeno un altro set e invece abbiamo smesso di giocare e questo non lo accetto. Doveva essere un buon momento, una fase di riscatto. Invece, anche questa volta, non abbiamo raggiunto lo step necessario. Non riusciamo mai a esprimerci bene. Cerco di essere positivo ma è davvero molto dura così ».

IL TABELLINO-

LEO SHOES MODENA – TOP VOLLEY CISTERNA 3-1 (26-24, 19-25, 25-13, 25-18)

LEO SHOES MODENA: Christenson 4, Lavia 19, Bossi 7, Vettori 15, Petric 13, Mazzone 3, Sanguinetti (L), Iannelli (L), Karlitzek 0, Grebennikov (L), Buchegger 1, Porro 1. N.E. Estrada Mazorra, Stankovic. All. Giani.

TOP VOLLEY CISTERNA: Seganov 1, Tillie 3, Szwarc 14, Sabbi 7, Cavuto 13, Krick 7, Rondoni (L), Sottile 0, Cavaccini (L), Onwuelo 1, Rossato 1, Randazzo 3. N.E. Rossi. All. Kovac.

ARBITRI: Luciani, Canessa.

NOTE – durata set: 32′, 26′, 20′, 24′; tot: 102′.

MVP: Daniele Lavia (Leo Shoes Modena)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – VERO VOLLEY MONZA -

La Vero Volley Monza vince con merito l’11a di ritorno della regular season. I Brianzoli si impongono in tre set sui padroni di casa della Sir Safety Conad Perugia e conquistano tre punti importanti per la corsa al quarto posto. In previsione della bolla di Champions della prossima settimana e con il primo posto guadagnato con una giornata di anticipo, ampio turnover operato da Heynen e un turno di riposo per chi durante l’anno ha tirato sempre la carretta. Ne esce un match sempre condotto dal sestetto brianzolo, che batte e mura benissimo (9 gli ace, 11 i muri vincenti) tenendo sempre un livello di rendimento continuo e importante. Oltre all’assenza di alcuni big, Perugia paga la mancanza di equilibrio in campo e una poca abitudine al gioco. Fattore riscontrabile soprattutto nel numero degli errori diretti (25 in tre set). È il centrale Galassi l’MVP della partita. Il gigante lombardo chiude con 9 punti e una performance eccellente a muro (6 vincenti). Nelle fila monzesi doppia cifra per Lagumdzija e Dzavoronok (rispettivamente 12 ed 11 punti a referto), nella metà campo bianconera 13 i palloni vincenti di Atanasijevic.

I PROTAGONISTI-

Fabio Ricci (Sir Safety Conad Perugia)- « Una sconfitta netta. Con la vittoria di mercoledì a Civitanova ci siamo guadagnati l’opportunità stasera per poter dare spazio a tutta la rosa. Ero consapevole che sarebbe stata dura, siamo partiti male, poi strada facendo siamo cresciuti. Peccato per quel filotto nel terzo set quando eravamo avanti che ci ha tagliato le gambe ».

Gianluca Galassi (Vero Volley Monza)- « Quelli di stasera contro Perugia sono tre punti fondamentali. Dopo la sconfitta con Piacenza c’erano intrecci di classifica che potevano distrarci. Ed invece siamo stati bravi a non guardare i risultati degli altri campi e a pensare solo a dare il massimo. Ci siamo riusciti ed ora dovremo cercare di confermarci contro Verona mercoledì sera. Stasera cosa mi è piaciuto? Abbiamo fatto una grande gare in tutti i fondamentali. Dopo la sfida persa contro Piacenza abbiamo cercato di sistemare soprattutto il servizio, fondamentale che per noi è determinante. Sono felice che con il duro lavoro siamo riusciti a ripartire. Ora testa all’ultima sfida ».

IL TABELLINO-

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – VERO VOLLEY MONZA 0-3 (12-25, 18-25, 20-25)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 1, Sossenheimer 6, Ricci 6, Atanasijevic 13, Ter Horst 7, Biglino 4, Colaci (L), Piccinelli (L), Zimmermann 0. N.E. Vernon-Evans, Solé, Plotnytskyi, Russo, Leon Venero. All. Heynen.

VERO VOLLEY MONZA: Orduna 3, Dzavoronok 11, Beretta 7, Lagumdzija 12, Lanza 6, Galassi 9, Brunetti (L), Federici (L), Calligaro 1, Davyskiba 1. N.E. Ramirez Pita, Holt, Falgari. All. Eccheli.

ARBITRI: Cerra, Puecher.

NOTE – durata set: 21′, 24′, 26′; tot: 71’

MVP: Gianluca Galassi (Vero Volley Monza)

ITAS TRENTINO-CONSAR RAVENNA-

La Regular Season dell’Itas Trentino si conclude con la sedicesima vittoria su ventidue incontri complessivamente giocati. Questa sera alla BLM Group Arena, in uno dei quattro anticipi disposti dalla Lega Pallavolo Serie A, la formazione di casa non ha infatti perso l’occasione per tornare al successo pur dovendo faticare per avere la meglio su una coriacea Ravenna che, dopo aver preso le misure nel primo set, ha venduto carissima la propria pelle. Trento ha avuto la meglio poggiando il proprio gioco sui centrali (Lisinac MVP, ma molto bene si è messo anche l’ex Cortesia) e sulla quantità di punti realizzata dalla coppia olandese Kooy-Nimir. Per restare in corsa nella parte centrale, gli ospiti hanno sfruttato i tanti errori dei locali (in tutto 32 fra battute ed attacchi), ma alla fine hanno dovuto cedere sotto i colpi di un servizio affilato come quello di Nimir e di un muro granitico come quello gialloblù.

I PROTAGONISTI-

Srecko Lisinac (Itas Trentino)- « Questa vittoria ha una dedica particolare, è per mio figlio Luka che è nato in settimana. Lui e la mamma stanno bene e io mi sono galvanizzato pensando a loro. Al di là di questo, sono contento per la vittoria perché ci permette di riprendere la corsa dopo due brutte sconfitte. Ora possiamo pensare alla Champions League con maggiore fiducia e serenità ».

Marco Bonitta (Allenatore Consar Ravenna)- « Sono molto contento della prestazione dei ragazzi, che hanno fatto davvero la loro parte giocando almeno tre set punto a punto contro una squadra più forte, che dispone di armi importanti, come abbiamo visto soprattutto nei finali di set in battuta con Nimir. L’opposto dell’Allianz ha chiuso sia la partita sia il set precedente. Onore a Trento, ma torniamo a casa con validi motivi per essere soddisfatti ».

IL TABELLINO-

ITAS TRENTINO – CONSAR RAVENNA 3-1 (25-19, 23-25, 25-23, 25-19)

ITAS TRENTINO: Giannelli 4, Santos De Souza 13, Lisinac 14, Abdel-Aziz 21, Kooy 15, Cortesia 7, Rossini (L), De Angelis (L), Sosa Sierra 0, Sperotto 1, Michieletto 0. N.E. Argenta. All. Lorenzetti.

CONSAR RAVENNA: Redwitz 2, Recine 6, Grozdanov 7, Pinali 14, Loeppky 13, Mengozzi 7, Giuliani (L), Stefani 1, Batak 0, Kovacic (L), Zonca 0, Koppers 0. N.E. Arasomwan. All. Bonitta.

ARBITRI: Armandola, Lot.

NOTE – durata set: 23′, 34′, 31′, 28′; tot: 116′.

MVP: Srecko Lisinac (Itas Trentino)

LA CLASSIFICA-

Sir Safety Conad Perugia 54, Cucine Lube Civitanova 51, Itas Trentino 47, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 37, Vero Volley Monza 36, Gas Sales Bluenergy Piacenza 35, Leo Shoes Modena 34, Allianz Milano 29, NBV Verona 22, Consar Ravenna 19, Kioene Padova 13, Top Volley Cisterna 7

1 gara in meno: Vero Volley Monza, Gas Sales Bluenergy Piacenza, Consar Ravenna, Kioene Padova

2 gare in meno: Allianz Milano e NBV Verona

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...