Play Off 5° Posto: vincono Piacenza e Verona

Due tie break hanno deciso le sfide odierne. Gli emiliani hanno espugnato il campo di Cisterna e mantengono la vetta insieme a Milano, gli uomini di Stoytchev hanno fermato l'altra capolista Ravenna

Play Off 5° Posto: vincono Piacenza e Verona© Legavolley

ROMA- Nella domenica di Pasqua sono andate in scena due partite dei Play Off per il quinto posto di Superlega. La Gas Sales Piacenza va a vincere a Cisterna al tie break e mantiene la vetta della classifica insieme all’Allianz Milano mentre l’altra capolista, la Consar Ravenna, si è fatta battere in cinque set dall’NBV Verona ed ora insegue ad un punto di distanza.

LE DUE SFIDE-

NBV VERONA – CONSAR RAVENNA-

L’aria di casa fa bene ai gialloblù, che si scrollano di dosso le esperienze di Piacenza e Vibo, portando a casa una vittoria al tie-break, soffertissima e tutta d’orgoglio, contro una Consar Ravenna più volte capace di mettere in difficoltà i gialloblù andando per due volte in vantaggio. Una iniezione di fiducia che fa bene a corpo e morale, in vista di un appuntamento già prossimo, quello di mercoledì contro la Kioene Padova.

Nbv Verona in campo con Jensen-Spirito, Aguenier-Zingel, Kaziyski-Magalini, Bonami libero. Partenza combattutissima, punto a punto fin dai primi scambi. Slash di Jensen per il 7-5 e poi mani out, sempre del talento danese, murone di Zingel: i gialloblù sfruttano con grande efficienza i turni al servizio e guadagnano un vantaggio solido entro la metà del set. Ace di Kaziyski sul 16-11, coach Bonitta chiama il time-out e Ravenna stringe i denti fino a tornare a -1. Due errori gialloblù costano il sorpasso, la diagonale di Pinali e poi l’ace di Koppers ribaltano il parziale sul 18-22. I gialloblù ci provano, si lanciano all’inseguimento ma sono costretti a cedere il parziale.

Si riparte e ora tocca a Verona inseguire. Gran parallela di Mads Jensen per il 4-6, mani-out di astuzia di Magalini, ma Ravenna è un osso molto duro in difesa. Ma basta trovare un break vincente, con lo slash di Aguenier e gli attacchi di Jensen, e Verona pareggia sul 10-10. Muro di Kaziyski per il controsorpasso, Verona si accende. Il turno di battuta di Pinali fa malissimo, Ravenna va a +4 e il ritmo del parziale rimane elevatissimo. Dentro Zanotti e Asparuhov per dare energia, Verona reagisce e, con l’ace di Spirito, si arriva al set ball per i gialloblù, concretizzato dall’out di Arasomwan.

Nel terzo set Ravenna cerca la fuga fin dai primi scambi, qualche errore di troppo in battuta per i gialloblù e si arriva al 3-8. Ancora una volta, c’è la reazione di Verona, trascinata da Kaziyski, che culmina nel 9-9. Si procede a strattoni, Recine continua a martellare e Ravenna è nuovamente avanti di +4. Ultimi scambi, KK sempre monumentale con le sue diagonali, Verona annulla il primo set point della Consar, ma Pinali chiude i conti.

Ancora appassionante e combattutissima, la sfida nel quarto parziale. Verona comincia bene con gli attacchi di Jensen, pari sul 7-7 con l’attacco imperioso di Kaziyski. Il turno in battuta di Spirito si rivela prolifico per i gialloblù, che scattano sul 13-11. Gira tutto bene in questa fase, dalla battuta al muro. Aguenier mette il pallonetto del 22-17, Ravenna le prova tutte ma i gialloblù mantengono il sangue freddo e il vantaggio anche nel lunghissimo set ball deciso da Kaziyski dopo una serie infinita di scambi.

Si decide tutto al tie-break, dunque: primi scambi di avvertimento, all’iniziale vantaggio veronese risponde il mani-out di Recine, e si prosegue punto a punto una sfida appassionante. Nbv Verona sull’8-6 con Kaziyski, si va al cambio campo. Ace di Jensen, poi attacco sul filo della linea di Magalini: sono i gialloblù a fare la partita, mantenendo un vantaggio sottile ma preziosissimo sulla Consar. Ace di Kaziyski, ed è match point che Ravenna riesce a rimandare solo di un punto, prima del punto decisivo di Zingel.

I PROTAGONISTI-

Matey Kaziyski (NBV Verona)- « E’ stata una battaglia lunga e una partita molto difficile. Soprattutto perché arriviamo da una trasferta molto complicata, si è visto che un po’ di stanchezza c’era, quindi è normale che siamo partiti un po’ rallentati. Siamo entrati in partita, una volta che la squadra avversaria ha preso fiducia è diventata difficile. Comunque abbiamo combattuto, e siamo contenti della vittoria. Abbiamo giocato di squadra, lottando fino alla fine ».

Francesco Recine (Consar Ravenna)- « Non siamo contenti di essere andati a tie-break perché eravamo sopra, ma è stata una partita davvero tosta, con Kaziyski che ogni volta chiudeva tutti i punti importanti. Abbiamo giocato bene, con la squadra rimaneggiata che ha visto in campo anche ragazzi rimasti in panchina durante l’anno. Siamo cresciuti molto come gruppo in questo periodo e lo stiamo dimostrando a ogni partita ».

IL TABELLINO-

NBV VERONA – CONSAR RAVENNA 3-2 (20-25, 25-23, 22-25, 25-21, 15-12)

NBV VERONA: Spirito 1, Kaziyski 24, Aguenier 8, Jensen 19, Magalini 8, Zingel 15, Donati (L), Bonami (L), Zanotti 0, Peslac 0, Asparuhov 0. N.E. Caneschi. All. Stoytchev.

CONSAR RAVENNA: Batak 6, Recine 24, Arasomwan 6, Pinali 22, Koppers 11, Grozdanov 12, Pirazzoli (L), Giuliani (L), Redwitz 0, Zonca 2. N.E. Orioli, Stefani, Mengozzi. All. Bonitta.

ARBITRI: Puecher, Venturi.

NOTE – durata set: 26′, 29′, 28′, 29′, 20′; tot: 132′.

MVP: Matey Kaziyski (NBV Verona)

TOP VOLLEY CISTERNA – GAS SALES BLUENERGY PIACENZA-

Nel giorno di Pasqua Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza trova la terza vittoria consecutiva e lo fa sul campo di Top Volley Cisterna, riuscendo a spuntarla al tie break nella terza gara dei Play Off 5° Posto di SuperLega Credem Banca.

I biancorossi conquistano un successo importante che li porta a quota 7 punti in testa al girone insieme ad Allianz Milano, prossima avversaria al PalaBanca giovedì 8 aprile. Una gara partita bene per Clevenot e compagni con una netta vittoria del primo parziale; i padroni di casa, però, hanno trovato la reazione d’orgoglio e hanno messo in difficoltà i piacentini. La voglia di vincere e chiudere i giochi è prevalsa nei ragazzi guidati da coach Lorenzo Bernardi bravi a scavare un divario decisivo, non concedendo ai rivali la possibilità di rientrare nel tie break. Tra le fila biancorosse sugli scudi un ottimo Michal Finger (MVP del match) con i suoi 24 punti ben supportato da Clevenot e Antonov rispettivamente a 15 e 13 punti. Bene anche al centro Mousavi con 12 punti e a muro.

Per questa prima trasferta del girone coach Bernardi si affida a Baranowicz al palleggio, Finger opposto, Candellaro e Mousavi al centro, Clevenot e Antonov schiacciatori, Scanferla libero.

Dopo un equilibrio iniziale Piacenza trova il break con un attacco di Clevenot (4-6); poi, il capitano biancorosso è bravo a fermare a muro l’ex Sabbi e gli ospiti allungano a +3 (4-7). I piacentini alzano i giri del motore e Cisterna fatica. Kovac decide di interrompere il gioco, chiamando time out sul 5-9. I padroni di casa faticano e accusano il colpo, mentre Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza mantiene costante il ritmo di gioco e allunga ancora. Il primo tempo di Mousavi chiude il primo set per i biancorossi (13-25).

Più combattuto il secondo parziale: i piacentini partono meglio (0-2) ma i ragazzi di Kovac non fanno scappare gli avversari e rimangono vicini. I pontini riescono nel sorpasso e allungano con Seganov (13-11) con coach Bernardi che chiama time out. Piacenza è costretta a inseguire mentre Cisterna è in fiducia grazie a un ritrovato Sabbi che mette a terra palloni pesanti. L’errore al servizio di capitan Clevenot porta la conta dei set in parità (25-20).

Migliore la partenza di Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza nel terzo parziale: l’ace di Antonov porta i biancorossi avanti di tre lunghezze (3-6). Top Volley Cisterna ricorre gli avversari e prova a rientrare, accorciando le distanze con il solito Sabbi (9-10). I biancorossi balzano di nuovo avanti, sfruttando un pallone messo a terra da Clevenot dopo un lungo scambio e il muro di Mousavi (12-15). Piacenza mantiene il vantaggio; nelle fasi finali i padroni di casa provano ad accorciare ma Antonov chiude il set (22-25).

Quarta frazione di gioco con le squadre che si battono colpo su colpo: è Top Volley Cisterna a trovare uno strappo importante, approfittando di qualche errore di troppo dei piacentini. (10-8). Botto entra al posto di Antonov ma i pontini continuano a spingere e scappano via (12-8). Clevenot e compagni si riportano sotto e con il colpo di Finger vanno a -1 (12-11); i padroni di casa rispondono e allungano di nuovo (21-17). Nella fasi finali Piacenza rientra e con Candellaro trova la parità 23-23; il set va ai vantaggi e Cisterna è più cinica e chiude a proprio favore (27-25).

Reazione d’orgoglio al tie break per Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza che scende in campo più concentrata e desiderosa di aggiudicarsi la vittoria:il break arriva subito con un diagonale di Finger e un errore di Sabbi (3-5). I biancorossi continuano a martellare mentre Cisterna fatica e al cambio campo Clevenot e compagni sono avanti 4-8. Kovac chiama time out quando Mousavi stampa un gran muro sull’attacco di Tillie (4-9). Il leit motiv del set non cambia, gli ospiti scappano via 5-12 e con l’attacco di Antonov si chiude il match (9-15).

I PROTAGONISTI-

Giulio Sabbi (Top Volley Cisterna)- « Stiamo battagliando nonostante abbiamo giocato un primo set non bello, ma siamo stati bravi a reagire e a rimanere concentrati in campo e sappiamo che le partite saranno tutte così perché nessuno vuole perdere. Top Volley diversa? Sicuramente per noi è stata una prima parte di stagione deludente, la società merita questo tipo di prestazioni così intense, c’è rammarico, è stata una stagione travagliata e non dobbiamo nasconderci, ora pensiamo solo al futuro ».

Michele Baranowicz (Gas Sales Piacenza)-  « Un passo in avanti verso i primi quattro posti, la Top Volley ha giocato una partita importante, noi siamo stati bravi a restare sempre in partita con uno strappo importante in avvio del quinto set. Oggi era importante portare a casa con un vittoria e siamo stati bravi a conquistarla ».

IL TABELLINO-

TOP VOLLEY CISTERNA – GAS SALES BLUENERGY PIACENZA 2-3 (13-25, 25-20, 22-25, 27-25, 9-15)

TOP VOLLEY CISTERNA: Seganov 4, Tillie 9, Szwarc 12, Sabbi 28, Cavuto 12, Krick 10, Rondoni (L), Sottile 0, Onwuelo 1, Cavaccini (L). N.E. Rossato, Rossi, Randazzo. All. Kovac.

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Baranowicz 5, Clevenot 15, Mousavi 12, Finger 24, Antonov 13, Candellaro 8, Fanuli (L), Scanferla (L), Tondo 0, Botto 0, Izzo 0. N.E. All. Bernardi.

ARBITRI: Cesare, Canessa.

NOTE – durata set: 24′, 28′, 26′, 29′, 15′; tot: 122′.

MVP : Michal Finger (Gas Sales Bluenergy Piacenza)

I RISULTATI-

Leo Shoes Modena-Allianz Milano 1-3 (22-25, 20-25, 27-25, 24-26) Giocata ieri;

NBV Verona-Consar Ravenna 3-2 (20-25, 25-23, 22-25, 25-21, 15-12);

Kioene Padova-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-22, 27-25, 25-19) Giocata ieri;

Top Volley Cisterna-Gas Sales Bluenergy Piacenza 2-3 (13-25, 25-20, 22-25, 27-25, 9-15)

LA CLASSIFICA-

Gas Sales Bluenergy Piacenza 7, Allianz Milano 7, Consar Ravenna 6, Top Volley Cisterna 5, Kioene Padova 4, NBV Verona 3, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3, Leo Shoes Modena 1

IL PROSSIMO TURNO-08/04/2021 Ore: 20.30-

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Leo Shoes Modena Ore 18.00;

Gas Sales Bluenergy Piacenza-Allianz Milano Ore 18.00;

NBV Verona-Kioene Padova 07/04/2021 ore 19.30;

Consar Ravenna-Top Volley Cisterna Ore 19.00

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...