Modena colpo grosso a Perugia, vincono Civitanova e Trento

I gialloblu dopo Trento superano anche l'imbattuta formazione di Grbic. Facile per i cucinieri con Ravenna, la squadra di Lorenzetti espugna Taranto, Padova passa al quinto anche a Monza, Verona supera Vibo

Modena colpo grosso a Perugia, vincono Civitanova e Trento© Legavolley

ROMA-Nel turno infrasettimale di Superlega i riflettori vanno tutti sulla Leo Shoes PerkinElmer Modena che sbanca il Pala Barton di Perugia infliggendo, al tie break, la prima sconfitta stagionale alla Sir Safety Conad al termine di una splendida partita. Prosegue la striscia vincente della Cucine Lube Civitanova che dispone senza particolari sofferenze della Consar Ravenna. Altra vittoria al quinto set per la Kioene Padova che va ad espugnare il palazzetto della Vero Volley Monza. Soffre un set ma si porta via i tre punti l’Itas Trentino sul campo della Gioiella Prisma Taranto. Successo interno di Verona nello scontro diretto con la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

TUTTE LE SFIDE-

GIOIELLA PRISMA TARANTO – ITAS TRENTINO-

L’Itas Trentino chiude la prima parte della sua regular season di SuperLega Credem Banca 2021/22 ritrovando a Taranto la vittoria da tre punti. In riva allo Ionio questa sera la formazione gialloblù ha infatti regolato per 3-1 i padroni di casa della Gioiella Prisma nella partita valida per l’ottavo turno di regular season SuperLega Credem Banca 2021/22, l’ultima prima degli impegni internazionali, che per tre settimane vedranno Trentino Volley impegnata prima in Champions League a Perugia e poi nel Mondiale per Club 2021 a Brasile.
Il ritorno al PalaMazzola ad undici anni dall’ultimo precedente ha visto Trento partire a razzo, soffrire il ritorno degli avversari fra finale di primo set (comunque vinto allo sprint) e secondo parziale (perso ai vantaggi) e poi controllare con maggiore efficacia l’ultima parte del match, grazie al successo più largo nella terza e quarta frazione. Il modulo a tre schiacciatori ha ripagato la fiducia ancora una volta offerta da Lorenzetti: il rientrante Kaziyski (18 punti con un muro e tre ace), Michieletto (16 nonostante qualche pausa di troppo nel secondo periodo) e soprattutto Lavia (autentico mvp del match con 22 punti, il 58% a rete e quattro block) hanno offerto gli strappi necessari ai gialloblù per portarsi a casa l’intera posta in palio e continuare a viaggiare nella zona altissima della classifica grazie a ventidue punti in undici partite giocate.

I PROTAGONISTI-

Gabriele Laurenzano (Gioiella Prisma Taranto)- « E’ stato bello vincere il secondo set, loro sono squadra ben attrezzata con atleti che tirano molto forte. Merito a loro per aver vinto la partita. I rimpianti ci sono, soprattutto nel primo set, non siamo riusciti a concretizzare anche se dopo il secondo ci abbiamo creduto. Speriamo di rifarci domenica contro Piacenza ».

Angelo Lorenzetti (Allenatore Itas Trentino)- « Siamo contenti di avere ottenuto i tre punti in palio, pur avendo giocato una partita con tanti alti e bassi. Dobbiamo accettarli perché in questo momento non riusciamo ad essere continui e sappiamo quanto sia difficile diventarlo in un campionato così competitivo come la SuperLega. L’approccio alla gara è stato buono, poi ci siamo un po’ disuniti, ma siamo stati bravi a ritrovarci e, pur non sfruttando tutte le occasioni avute, abbiamo fatto fino in fondo il nostro dovere ».

IL TABELLINO-

GIOIELLA PRISMA TARANTO – ITAS TRENTINO 1-3 (23-25, 27-25, 18-25, 19-25)

GIOIELLA PRISMA TARANTO: Falaschi 1, Palonsky 11, Di Martino 9, Sabbi 18, Randazzo 13, Alletti 9, Pochini (L), Laurenzano (L), Dosanjh 0, Gironi 1. N.E. Freimanis, De Barros Ferreira. All. Di Pinto.

ITAS TRENTINO: Sbertoli 0, Kaziyski 18, Lisinac 12, Lavia 22, Michieletto 16, D’Heer 7, De Angelis (L), Sperotto 0, Pinali 0, Zenger (L). N.E. Albergati, Cavuto. All. Lorenzetti.

ARBITRI: Canessa, Bassan.

NOTE – durata set: 27′, 34′, 27′, 31′; tot: 119′.

Spettatori: 699

Incasso: 7330 Euro

MVP: Alessandro Michieletto (Itas Trentino)

VERO VOLLEY MONZA – KIOENE PADOVA-

Seconda vittoria consecutiva per La Kioene che vince al tie break anche sul campo della Vero Volley Monza. Bottolo e Weber sugli scudi: l’azzurro è MVP mentre l’opposto tedesco è top scorer della serata con 27 punti. Quarto tie break su 4 conquistati dai ragazzi di Coach Cuttini, che danno continuità all’ottimo periodo di forma.

L’ace di Grozer e il successivo errore di Petrov creano il primo strappo tra le due squadre (9-5) e Coach Cuttini chiama la prima interruzione di gioco. La Kioene rimane a contatto e impatta sul 13-13 dopo un bell’attacco di Petrov. A questo punto è Monza a chiamare time out: si prosegue punto a punto, la battuta a lato di Weber tiene a galla i padroni di casa, ma la schiacciata out di Grozer regala il primo set a Padova.

Nel secondo set la squadra di Eccheli parte forte e doppia i patavini (8-4) con il muro di Grozer. Cuttini ferma la partita ma la Vero Volley continua a servire bene; con i soliti Grozer e Davyskiba arriva al massimo vantaggio (19-12). L’allenatore bianconero cambia la diagonale dando spazio a Zoppellari e Schiro, ma i brianzoli tengono e allungano fino al definitivo 25-14 che rimette tutto in parità.

L’avvio del terzo set è a due volti: Padova sale subito 3-0, i padroni di casa infilano 5 punti consecutivi e rimettono la freccia. Da qui in poi è un monologo bianconero: il muro di Bottolo apre le porte del parziale alla squadra di Cuttini, Weber sale in cattedra mettendo a segno 4 ace e Padova si ritrova sul +8 (13-21). Monza non riesce a ricucire lo strappo e l’attacco di Zimmermann dà il primo punto del match agli ospiti: 17-25.

La quarta parte di gara vede cominciare meglio nuovamente la Kioene: il doppio ace di Weber porta i bianconeri sul 4-7. I padroni di casa si riportano avanti grazie al muro di Grozer su Weber (8-7). La sfida prosegue punto a punto fino al 21-20 quando l’ace di Dzavoronok regala il break a Monza. Cuttini chiama time out, ma la squadra di Eccheli regge il tentativo di recupero di Padova e pareggia di nuovo i conti con Grozer.

Il tie break è equilibrato, Bottolo attacca out e il seguente muro fanno cambiare le panchine sul + 2 Monza. Weber riagguanta la parità e Eccheli ferma il gioco. L’attacco largo di Davyskiba consegna 3 punti alla Kioene (11-14) e la battuta in rete di Galassi mette il sigillo sulla seconda vittoria consecutiva dei bianconeri.

I PROTAGONISTI-

Georg Grozer (Vero Volley Monza)- « Siamo in una buca dalla quale dobbiamo uscire presto. Non mi piace molto il modo in cui stiamo giocando, nonostante un ottimo lavoro quotidiano in palestra. Spero che spero torneremo ad esprimere la nostra, bella pallavolo. C’è un calendario molto fitto fino a gennaio. Ma non deve essere la scusa per cui stiamo giocando in questo modo. La speranza è che troveremo presto la soluzione ».

Mattia Bottolo (Kioene Padova)- « Se giochiamo sempre così, ben venga. Non sarà facile ma dobbiamo continuare così, non possiamo mollare. Questa vittoria ci dà tanta forza e voglia di portare altri risultati. Se serviamo bene e facciamo pressione in battuta ognuno di noi può fare break importanti ».

IL TABELLINO-

VERO VOLLEY MONZA – KIOENE PADOVA 2-3 (23-25, 25-14, 17-25, 25-22, 12-15)

VERO VOLLEY MONZA: Orduna 1, Davyskiba 9, Galassi 7, Grozer 22, Dzavoronok 21, Beretta 3, Gaggini (L), Grozdanov 3, Federici (L), Mitrasinovic 0. N.E. Galliani, Calligaro, Karyagin. All. Eccheli.

KIOENE PADOVA: Zimmermann 4, Petrov 4, Vitelli 3, Weber 27, Bottolo 23, Canella 7, Bassanello (L), Gottardo (L), Zoppellari 0, Loeppky 6, Schiro 0. N.E. Crosato, Guzzo, Volpato. All. Cuttini.

ARBITRI: Rossi, Zavater.

NOTE – durata set: 30′, 22′, 25′, 31′, 20′; tot: 128′.

Spettatori: 529

MVP: Mattia Bottolo (Kioene Padova)

CUCINE LUBE CIVITANOVA – CONSAR RCM RAVENNA-

Continua il novembre d’oro della Cucine Lube Civitanova, che infila la settima consecutiva in campionato piegando la Consar RCM Ravenna in tre set (25-18, 25-19, 25-16) davanti ai 1.166 spettatori presenti all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, nel turno infrasettimanale della 8ª di andata della Superlega Credem Banca.

I marchigiani, che oltre all’indisponibile Zaytsev e al convalescente Juantorena per l’occasione lasciano a riposo anche Kovar e Simon, dando spazio nel sestetto iniziale a Yant (nella diagonale di posto 4 con Lucarelli) e Diamantini (al centro con Anzani), dominano letteralmente il parziale d’apertura ispirati da un magistrale Luciano De Cecco, autore tra l’altro del muro vincente con cui i campioni d’Italia in carica trovano il massimo vantaggio, sul 17-11. Finisce 25-18, con i padroni di casa che attaccano col 59% di efficacia (top scorer Yant e Garcia a quota 4) contro il 50 dei romagnoli, che si appoggiano quasi totalmente sugli attacchi dell’ottimo Vukasinovic (6 punti, 86% sulle schiacciate).

Ravenna mette per la prima volta il muso davanti nel secondo set (4-7), ma dura poco. Sul 14-14 la squadra di Blengini pigia sull’acceleratore in maniera decisiva con Gabi Garcia (5 punti), autore del contrattacco che vale il break sul 16-14 e protagonista di un buonissimo turno al servizio (con un ace) sul quale la Cucine Lube trova il +4 (18-14). Chiuderà un attacco in diagonale di Yant (5 punti, 62% in attacco), sul 25-19.

Il terzo e conclusivo parziale è un monologo dei tricolori marchigiani, che nel finale fanno esordire in Superlega anche il baby schiacciatore Gaetano Penna, classe 2004, e chiudono agevolmente sul 25-16, con l’opposto portoricano Gabi Garcia di nuovo protagonista dai nove metri nonché MVP  finale con 14 punti, 50% in attacco, 1 muro e ben 5 ace.

I PROTAGONISTI-

Gianlorenzo Blengini (Allenatore Cucine Lube Civitanova)- « Il risultato è sempre quello che conta per chi fa il nostro mestiere e quindi siamo contenti della vittoria. Ho operato alcuni cambi nel sestetto iniziale, portando “confusione”, ma chi è entrato ha dimostrato il perché fa parte di questa squadra: è stata l’ennesima dimostrazione del valore del gruppo. I ragazzi hanno interpretato bene la partita, sia all’inizio, sia nel secondo set quando si è giocato un lungo punto a punto. Siamo soddisfatti e guardiamo avanti, cercando di continuare a crescere e di migliorare la condizione di tutti i nostri giocatori, perché le difficoltà aumentano di pari passo con le partite da giocare e di conseguenza abbiamo bisogno di tutti. Gabi Garcia ha disputato una super partita, ha fatto il vuoto dai 9 metri, soprattutto nel secondo set, ed è stato giustamente premiato come MVP. Sono soddisfatto anche dell’atteggiamento di tutta la squadra, c’è qualche sbavatura in ricezione, ma alla fine è arrivata un’altra vittoria: ci teniamo stretto il risultato e siamo molto contenti, faccio i complimenti ai ragazzi. Siamo primi, ma non abbiamo ancora riposato, mentre siamo già scesi in campo con Taranto e Monza anticipando le sfide: personalmente non guardo mai la classifica durante la Regular Season e non intendo cominciare ora, né quando si è in posizioni di vertice, né quando bisogna rincorrere. Dobbiamo guardare al campo, cercando di stare bene fisicamente e di crescere a livello di sviluppo di gioco, intensità e continuità ».

Riccardo Goi (Consar Ravenna)- « Abbiamo iniziato in modo soft: ci capita spesso e dobbiamo assolutamente cercare di cambiare soprattutto contro squadre di questo livello perché non ce lo possiamo permettere. Sicuramente abbiamo fatto una partita migliore rispetto a quella con Perugia ma ovviamente non basta perché questi sono top team e ti lasciano veramente poco. Cerchiamo di prendere quel che di positivo è emerso dalla nostra partita di questa sera perché sabato scendiamo di nuovo in campo contro Milano e dobbiamo cominciare a fare iniziare il nostro campionato e a fare punti ».

IL TABELLINO-

CUCINE LUBE CIVITANOVA – CONSAR RCM RAVENNA 3-0 (25-18, 25-19, 25-16)  

CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco 2, Santos De Souza 5, Anzani 9, Garcia Fernandez 14, Yant Herrera 15, Diamantini 5, Marchisio (L), Balaso (L), Penna 0. N.E. Juantorena, Sottile, Simon, Kovar, Jeroncic. All. Blengini. Consar

RCM RAVENNA: Biernat 0, Ljaftov 1, Comparoni 5, Klapwijk 12, Vukasinovic 11, Erati 5, Pirazzoli (L), Goi (L), Queiroz Franca 1, Ulrich 3, Orioli 0. N.E. Fusaro, Dimitrov, Candeli. All. Zanini.

ARBITRI: Pozzato, Giardini.

NOTE – durata set: 25′, 26′, 24′; tot: 75′.

Spettatori 1166

Incasso 15.144,41

MVP:Gabi Garcia Fernandez (Cucine Lube Civitanova)

VERONA VOLLEY – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA-

Un mercoledì sera non per deboli di cuore, quello dell’Agsm Forum. Verona Volley porta a casa tre punti in una partita incredibile, esplosiva, emozionante come mai fino a ora in stagione contro una Tonno Callipo Calabria che si è battuta ma che alla fine si è arresa davanti alla grinta e alla determinazione dei veronesi.

Gialloblù in campo con Spirito-Jensen, Cortesia-Nikolic, Mozic-Asparuhov e Bonami libero. Verona parte subito fortissimo: 4-1 con l’ace di Jensen, e poi tiene un piccolo ma prezioso margine sugli avversari ma un fallo dei gialloblù porta al 7-7. Primo tempo di Uros Nikolic per il ritrovato vantaggio, e comincia un’emozionante serie di sorpassi e controsorpassi nella fase centrale del set. Due muri consecutivi e l’ace di Nikolic valgono il 13-10, i gialloblù sono bravi a resistere agli assalti avversari, anche quando la partita si scalda per un video check contestatissimo. Set ball deciso da un’invasione di Vibo.
Il secondo set inizia con un ace di Asparuhov, è ancora Verona Volley a condurre le danze grazie a un gran lavoro sia a muro che al servizio. Rok Mozic con un diagonale da urlo per il 7-2, poi la risalita di Vibo che comincia ad attaccare con buona efficacia e torna a contatto. Ci vuole tanto sangue freddo, per mantenere un piede davanti agli avversari, in una sfida che si fa combattutissima. Arriva il cartellino rosso a Saitta per proteste, mentre i gialloblù continuano a fare punti, compatti. Al servizio, al muro, e con un gran pallonetto di Mozic, ecco il nuovo set ball, annullato due volte dal buon lavoro difensivo di Vibo, e messo a segno da Mozic.
Comincia più punto a punto il terzo parziale. Saitta trova un buon turno in battuta per Vibo, Asparuhov però mette un pallonetto da urlo sul 13-11 che esalta il Forum. Vibo riesce ancora una volta a pareggiare i conti, sul 14-14 la sfida è ancora apertissima, e Verona sfodera le armi, con un gran attacco di Jensen che porta di nuovo in vantaggio i gialloblù. Il finale è da far tremare i polsi, con Verona che difende strenuamente il vantaggio, sfrutta gli errori avversari e con un primo tempo di Nikolic che fa tremare il terreno arriva al tiratissimo match point. Il videocheck però giudica fuori il diagonale di Mozic, si va ai vantaggi e il muro gialloblù si alza per proteggere il fortino. Sul 26-26, Vibo trova l’attacco giusto per il vantaggio, prendendosi il parziale e riaprendo la partita.
La beffa del terzo set lascia i gialloblù spaesati, per i primi scambi, ma il balzo in avanti della Tonno Callipo viene frenato da Mozic sul 7-10. La stanchezza della lunga sfida si fa sentire da entrambe le parti, l’ace di Cortesia sul 12-14 riaccende il fuoco, Verona si porta sotto e sul 22-22 piazza il mani-out del pareggio. Ora si combatte, il muro gialloblù consegna il primo match point, annullato da Vibo Valentia. Ma i gialloblù ci mettono tutto il cuore possibile,

I PROTAGONISTI-

Radostin Stoytchev (Allenatore Volley Verona )- « Innanzitutto, la partita era finita sul 3-0, quando è arrivato un videocheck di cui non voglio discutere. Abbiamo subito due contrattacchi, ovviamente perdendo il set siamo andati in difficoltà, essendo giovani, merito anche di Vibo che ha iniziato a gestire bene i colpi e a giocare meglio, a inizio quarto set eravamo imprecisi e nervosi, ci siamo detti che questa era la nostra partita, la nostra finale. I giocatori sono entrati e hanno dato tutto, e hanno girato una partita che si era messa male. Benissimo Qafarena, e Aguenier, Bonami in ricezione è stato perfetto, Mozic inarrestabile in attacco, Nikolic una prova da incorniciare, ora sviluppiamo ulteriormente i meccanismi di gioco, e il coraggio di giocare a testa alta contro le squadre più forti ».

Davide Saitta (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)- « Non abbiamo nulla da recriminare perché tutti abbiamo messo davvero tanto impegno. Nei primi due set non potendo contare sulla formazione tipo, per l’assenza di Nishida, ci abbiamo messo un po’ a sistemarci in campo e delle dubbie decisioni arbitrali ci hanno anche innervosito. Purtroppo nel quarto set quando ci siamo trovati in vantaggio abbiamo commesso delle imprecisioni non dettate da svogliatezza o mancanza di attenzione ma dal fatto che in questo momento commettiamo errori banali che pesano molto. In più bisogna dare merito all’avversario che è stato bravo a concretizzare. Avremmo meritato almeno di andare al tie break. Siamo molto delusi perché abbiamo dato il massimo e tornare a mani vuote è davvero triste. Ci proiettiamo subito alla partita contro Monza che è dietro l’angolo ».

IL TABELLINO-

VERONA VOLLEY – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-1 (25-22, 25-22, 26-28, 26-24)

VERONA VOLLEY: Spirito 4, Asparuhov 9, Nikolic 10, Jensen 18, Mozic 27, Cortesia 7, Donati (L), Aguenier 0, Bonami (L), Wounembaina 1, Vieira De Oliveira 0, Qafarena 3. N.E. Zanotti, Magalini. All. Stoytchev.

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Saitta 5, Resende Gualberto 16, Borges Almeida Silva 12, Basic 12, Candellaro 2, Correia De Souza 14, Condorelli (L), Bisi 0, Rizzo (L), Gargiulo 7, Nicotra 0. N.E. Partenio, Laurendi. All. Baldovin. ARBITRI: Braico, Zanussi.

NOTE – durata set: 41′, 32′, 44′, 34′; tot: 151′.

Spettatori: 1109

MVP: Luca Spirito (Verona Volley)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – LEO SHOES PERKINELMER MODENA-

La Leo Shoes PerkinElmer di Andrea Giani vince al PalaBarton di Perugia un match infinito nell’ottavo turno di Superlega regalando spettacolo ed infliggendo alla squadra di Grbic il primo stop stagionale. Perugia inizia il match con Rychlicki opposto in diagonale a Giannelli, le bande sono Leon e Anderson, al centro Ricci e Solè, Colaci è il libero. Modena parte con la diagonale Bruno-Abdel Aziz, in banda ci sono Earvin Ngapeth e Yoandy Leal, al centro Stankovic-Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. Il match inizia con Bruno che trova splendidamente Abdel-Aziz, 4-4. Si arriva al 9-8 coi gialli che lavorano bene in muro/difesa. L’ace di Bruno porta i gialli sul 17-15. Abdel-Aziz pennella il 20-18, la Leo Shoes PerkinElmer resta avanti. Uno straordinario Ngapeth mette a terra il 23-21, poi sono un super Leal e lo stesso Ngapeth a chiudere il parziale, 25-22. L’ace di Ngapeth porta sul 5-2 i gialli nel secondo set. Earvin picchia al servizio, Leal no perdona, 8-2. La Leo Shoes macina gioco e punti ad altissimi giri del motore, 15-8. Stankovic è perfetto a muro, 19-6 e Modena è devastante. La Leo Shoes PerkinElmer chiude 25-12 il parziale, è 2-0. Bruno trova alla grande i suoi avanti, Modena va sul 7-5 nel terzo set. Cambia marcia Perugia che va sul 7-10 con il tocco di Giannelli. Resta avanti la Sir che scappa sul 7-14.Va sul 10-20 Perugia con Modena in sofferenza e gli umbri chiudono 15-25 il parziale, è 2-1. Nel quarto set la Sir va sull’8-14. Non si fermano gli umbri, 10-16 e Perugia non si ferma. Perugia è perfetta a muro, 17-21 poi al servizio Ngapeth riporta sotto Modena, 21-22. Perugia chiude 22-25 il parziale, è 2-2 e tie-break. La Leo Shoes PerkinElmer Modena chiude 17-15 il set e 3-2 un match incredibile.

I PROTAGONISTI-

Simone Giannelli (Sir Safety Conad Perugia)-« C’è amaro in bocca ovviamente, abbiamo tutti voglia di vincere e giochiamo per quello. Peccato perché abbiamo avuto due match point, però di là Modena ha giocato molto bene. In Supercoppa contro Trento non eravamo riusciti a reagire, stasera lo abbiamo fatto sotto di due set sapendo soffrire e siamo rientrati fino al tie break con l’unione di squadra facendo un passo in avanti. Torneremo in palestra per capire le cose che non sono andate e per lavorarci ».

Nimir Abdel Aziz (Leo Shoes PerkinElmer)- « E’ stata una partita strana, siamo partiti fortissimo, poi siamo calati e al tiebreak è stata una battaglia e l’abbiamo vinta noi. Abbiamo sprecato troppo e su questo dobbiamo migliorare,  ma è arrivata la vittoria, non abbiamo mai mollato, siamo stati sempre dentro il match, siamo molto contenti ».

IL TABELLINO-

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – LEO SHOES PERKINELMER MODENA 2-3 (22-25, 12-25, 25-15, 25-22, 15-17)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Giannelli 6, Anderson 15, Ricci 3, Rychlicki 15, Leon Venero 26, Solé 8, Piccinelli (L), Travica 0, Colaci (L), Plotnytskyi 2, Ter Horst 0, Mengozzi 1. N.E. Dardzans, Russo. All. Grbic.

LEO SHOES PERKINELMER MODENA: Mossa De Rezende 3, Ngapeth E. 22, Mazzone 4, Abdel-Aziz 21, Leal 13, Stankovic 6, Gollini (L), Sala 0, Sanguinetti 0, Rossini (L), Van Garderen 0. N.E. Ngapeth S., Bellanova, Salsi. All. Giani.

ARBITRI: Cesare, Cappello.

NOTE – durata set: 30′, 24′, 27′, 35′, 26′; tot: 142′.

Spettatori: 2328

MVP: Earving Ngapeth (Leo Shoes Modena)

I RISULTATI-

Sir Safety Conad Perugia-Leo Shoes PerkinElmer Modena 2-3 (22-25, 12-25, 25-15, 25-22, 15-17);

Cucine Lube Civitanova-Consar RCM Ravenna 3-0 (25-18, 25-19, 25-16);

Vero Volley Monza-Kioene Padova 2-3 (23-25, 25-14, 17-25, 25-22, 12-15); Allianz Milano-Top Volley Cisterna 2-3 (34-32, 21-25, 33-31, 21-25, 13-15) Giocata ieri;

Verona Volley-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-1 (25-22, 25-22, 26-28, 26-24);

Gioiella Prisma Taranto-Itas Trentino 1-3 (23-25, 27-25, 18-25, 19-25)

Ha riposato: Gas Sales Bluenergy Piacenza

LA CLASSIFICA-

Cucine Lube Civitanova 25, Itas Trentino 22, Sir Safety Conad Perugia 19, Vero Volley Monza 16, Gas Sales Bluenergy Piacenza 14, Kioene Padova 11, Leo Shoes PerkinElmer Modena 11, Allianz Milano 10, Top Volley Cisterna 9, Gioiella Prisma Taranto 7, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 6, Verona Volley 5, Consar RCM Ravenna 1.

Note: 1 Incontro in più: Gas Sales Bluenergy Piacenza, Gioiella Prisma Taranto, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia; 2 Incontri in più: Vero Volley Monza, Consar RCM Ravenna; 3 Incontri in più: Cucine Lube Civitanova, Itas Trentino.

IL PROSSIMO TURNO 28/11/2021 ORE: 18.00-

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Vero Volley Monza Si gioca il 27/11/2021 ore 18:00;

Gas Sales Bluenergy Piacenza-Gioiella Prisma Taranto Ore 15:30;

Leo Shoes PerkinElmer Modena-Verona Volley;

Consar RCM Ravenna-Allianz Milano Si gioca il 27/11/2021 ore 20.30;

Kioene Padova-Sir Safety Conad Perugia Ore 20:30;

Top Volley Cisterna-Cucine Lube Civitanova

Riposa: Itas Trentino

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...