Tuttosport.com

Chieri esulta al tie-break contro Monza

0

Le ragazze di coach Bregoli vincono 3-2 una partita bellissima, giocata sul filo della stanchezza e del nervosismo

Chieri esulta al tie-break contro Monza
giovedì 15 ottobre 2020

Dopo due ore e 8 minuti di gioco la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 batte 3-2 la Saugella Monza.
Si tratta della prima vittoria in A1 contro la squadra brianzola, team di prima fascia che pur in una serata un po’ fallosa ha confermato la sua forza. Un aspetto, questo, che dà ulteriore valore alla vittoria fortemente voluta e ottenuta dalle biancoblù al termine di una partita a tratti bellissima, a tratti giocata sul filo della stanchezza e del nervosismo, sempre molto intensa.
Le ragazze di Bregoli si sono aggiudicate primo, terzo e quinto set, perdendo gli altri due sul filo di lana.
Tanti i progressi nel gioco e nell’atteggiamento rispetto alle ultime uscite contro Novara e Cuneo. Il servizio più incisivo è stato il primo anello di una catena sviluppata a dovere anche nelle successive fasi di gioco.
Migliori realizzatrici da un lato Grobelna e Perinelli (16), dall’altro Van Hecke (22) e Orthmann (17). Il premio di MVP è andato ad Alessia Mazzaro ma è giusto sottolineare il prezioso contributo arrivato da tutte le chieresi chiamate in causa, compreso chi era inizialmente in panchina, da Mayer a Frantti, da Alhassan a Laak, da Meijers a Gibertini, per una vittoria appagante come lo sono le vere vittorie di squadra.

Reale Mutua Fenera Chieri ’76-Saugella Monza 3-2 (25-15; 24-26; 25-19; 22-25; 16-14)
REALE MUTUA FENERA CHIERI 76: Bosio3, Grobelna 16, Mazzaro 14, Zambelli 13, Villani 10, Perinelli 16; De Bortoli (L); Mayer 1, Frantti 2, Alhassan 1, Laak 4, Meijers, Gibertini (2L). N.e. Marengo. All. Bregoli; 2° Sinibaldi.
SAUGELLA MONZA: Orro 1, Van Hecke 22, Danesi 8, Heyrman 11, Begic 10, Meijners 2; Parrocchiale (L); Carraro, Squarcini 2, Davyskiba, Orthmann 17. N.e. Obossa, Negreti (2L). All. Gaspari; 2° Parazzoli.
ARBITRI: Marotta di Firenze e Rossi di Imperia.
NOTE: presenti 200 spettatori. Durata set: 21′, 30′, 26′, 29′, 22′. Errori in battuta: 10-17. Ace: 4-4. Ricezione positiva: 45%-59%. Ricezione perfetta: 28%-43%. Positività in attacco: 39%-37%. Errori in attacco: 10-12. Muri vincenti: 16-10. MVP: Mazzaro.

La cronaca
Primo set – Avvio all’insegna dell’equilibrio, con un avvincente e intenso punto a punto e splendide giocate su entrambi i fronti. L’incertezza dura fino all’11-10. Qui la gara cambia volto: la schiacciata vincente di Villani manda in battuta Zambelli e il turno di servizio della centrale prosegue fino al 17-10, con le biancoblù che continuano a macinare gioco e le ospiti che vanno un po’ fuori giri iniziando a sbagliare. Con un ritmo molto regolare la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 non si fa più avvicinare e concretizza la prima palla set con muro di Zambelli su Van Hecke. Fra le statistiche finali il dato che più spicca è il 60% di efficacia chierese in attacco.

Secondo set – Dopo un buon inizio chierese (3-1, Villani) il punteggio gira a favore della Saugella Monza che strappa a 3-7. Bregoli prima chiama time-out, poi inserisce Frantti per Villani. La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 si riprende e un punto break alla volta torna a contatto sfiorando una prima volta la parità sull’11-12 quando il contrattacco di Grobelna termina fuori di poco. Dopo l’ingresso di Orthmann per Meijners la squadra di Gaspari risale a 11-16 (tap-in di Heyrman su ricezione lunga). Time-out Chieri, rientro di Villani, e Grobelna e Mazzaro riportano sotto la loro squadra (14-16). Sul 18-21 Bregoli mette dentro Mayer mandandola in battuta: il suo ficcante servizio vale il sorpasso a 22-21 proprio con un ace diretto della palleggiatrice. Nel concitato finale le biancoblù non gestiscono al meglio un paio di scambi. Dopo una prima palla set per le ospiti grazie a un’invasione (23-24) la neo entrata Alhassan realizza il 24-24. I due scambi successivi vengono finalizzati da Orthmann che chiude la frazione 24-26. Le migliori realizzatrici del set sono le centrali Mazzaro e Heyrman, entrambe con 6 punti e l’80% in attacco.

Terzo set – Chieri contratta, Monza parte forte. Dopo il time-out di Bregoli sul 4-7 le biancoblù tornano a contatto, ritrovando la parità sul 12-12 con un ace sporco di Grobelna. Begic e Orthmann riportano avanti la brianzole (12-15), seguono due giocate di Zambelli che valgono il 15-15. Con un rocambolesco scambio le padrone di casa passano in vantaggio sulla difesa di Bosio che cade dall’altra parte della rete (17-16). Un’altra difesa, stavolta di De Bortoli, dà alla Reale Mutua Fenera Chieri ’76 il 21-18. Perinelli, Zambelli e Grobelna firmano infine il 25-19. Il set di Monza sta tutto in due dati: i 9 punt di Van Hecke, ma anche i 10 errori punto (di cui ben 6 al servizio).

Quarto set – La Saugella Monza prende subito qualche lunghezza di margine e le mantiene senza problemi per metà set. Sull’11-17 Bregoli inserisce Frantti, Mayer e Laak per Villani, Bosio e Grobelna. La mossa scuote la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 che torna sotto, realizzando il 17-19 con un fortunoso e rocambolesco rimpallo sul volto di Perinelli. Nel finale le biancoblù commettono tre pesanti errori in battuta; sul 20-24 annullano due palle set, infine l’attacco di Orthmann vale il 22-25.

Quinto set – Sul 3-3 due attacchi di Perinelli e Grobelna e un muro di Perinelli danno un primo break alla Reale Mutua Fenera Chieri ’76. Time-out della Saugella Monza e al rientro in campo Orthmann da posto 4, un muro di Begic e un ace di Orthamann fanno 6-6. Si prosegue poi punto a punto con le biancoblù avanti di un mini break finché l’ace di Orthmann porta in vantaggio le ospiti 12-13. Dopo il time-out di Bregoli è ancora ace di Orthmann, ma il videocheck capovolge il punteggio in 13-13. Un’invasione dà il primo match point alla squadra di Gaspari: Grobelna in pipe lo annulla. Nell’azione successiva un nuovo videocheck dà ragione a Chieri su attacco di Grobelna: è 15-14. Tocca infine al muro di Villani su Orthmann far scender i titoli di coda sulla gara.

Il commento
Alessia Mazzaro: «Credo che oggi abbia fatto la differenza il servizio. Le scorse partite abbiamo faticato molto nel muro-difesa perché battevamo troppo facile. Oggi ci siamo prese qualche rischio e pur sbagliando un po’ di più ci è servito tantissimo per tenere la loro ricezione staccata, siamo riuscite a costruire il gioco e tirare i nostri colpi in attacco. Personalmente sono molto contenta di essere riuscita dopo un duro lavoro in preparazione a dare il mio contributo».

Caricamento...

La Prima Pagina