SENZA LIMITI: a Torino i primi brevetti di Lifeguard Support

Il 22 luglio nell’Auditorium del Sermig, il Presidente della Società Nazionale di Salvamento Giuseppe Marino ha consegnato i brevetti

SENZA LIMITI: a Torino i primi brevetti di Lifeguard Support

4 atleti con diverse abilità plurimedagliati a livello nazionale daranno supporto agli assistenti bagnanti nelle operazioni di salvataggio e soccorso. Giovedì 22 luglio 2021 nell’Auditorium del Sermig a Torino, il Presidente della Società Nazionale di Salvamento Giuseppe Marino ha consegnato i primi brevetti in Italia di LIFEGUARD SUPPORT (aiuto assistente bagnanti) a quattro atleti con diverse abilità: Scafidi Marco di Asti, Bora Riccardo di Biella, Olivero Luca di Chieri, Crosara Tommy di Torino.

Il LIFEGUARD SUPPORT è la persona qualificata che supporta il bagnino durante le operazioni di salvataggio del pericolante e aiuta nelle manovre di primo soccorso. Al termine del percorso di formazione e dell’esame finale, ai 4 atleti plurimedagliati a livello nazionale nel nuoto, sono stati consegnati i brevetti. Grandi emozioni hanno contraddistinto questo evento organizzato in collaborazione con ASD SENZA LIMITI e FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale).

La UISP PIEMONTE, che negli ultimi due anni ha perorato e sostenuto con grande fervore tutto quello che riguarda il nuoto in piscina e in acque libere per atleti diversamenti abili, ha dato ancor più rilevanza all’evento proponendo, ai 4 atleti con diverse abilità brevettati, la possibilità di operare all’interno delle manifestazioni.
Gli interventi delle istituzioni e dei rappresentanti presenti:

Ernesto Olivero (Fondatore del Sermig)
Giuseppe Marino (Presidente Società Nazionale di Salvamento)
Elena Grosso (Tecnico nazionale nuoto paralimpico)
Fabrizio Bora (Delegato regionale Fisdir)
Tiziana Verdiani (Insegnante del corso)
Nunzio Di Stefano (Responsabile regionale nuoto UISP)
Claudio Cerrato (Presidente Circoscrizione 4)
Davide Ricca (Presidente Circoscrizione 8)

sono stati di grande impatto e hanno dato ancora più valore e significato all’evento.

Il Prof. Giuseppe Marino, nel suo intervento, ha voluto sottolineare che l’impresa di salvataggio di un bambino che stava annegando, compiuta in passato recente dall’atleta neo brevettato Crosara Tommy, sarà premiata con la medaglia d’oro, massima onorificenza della Società Nazionale di Salvamento.

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...