Cuneo vince al tie-break contro Reggio e riapre la serie

I biancoblù vincono in un palazzetto infuocato, ora Gara 4 giovedì in trasferta
Cuneo vince al tie-break contro Reggio e riapre la serie© Valerio Giraudo

Cuneo continua a sognAre! Due set dove non c’è storia, poi la volta del cardiopalma e il match approda al tie-break dove tutto il palazzetto in piedi incita e sostiene fino all’ultimo pallone i biancoblù. I ragazzi di coach Serniotti riaprono la serie portandola sull’1-2 e giovedì sarà già Gara 4. Complimenti alla squadra e allo staff che hanno saputo in due giorni rientrare in campo a testa alta e mostrando il valore del gruppo e il proprio gioco.

Lo starting six di Cuneo: Pedron palleggio, Andric opposto, Sighinolfi e Codarin centro, Botto (K) e Preti schiacciatori; Bisotto (L). Coach Mastrangelo schiera: Garnica (K) palleggio, Cantagalli opposto, Zamagni e Sesto centro, Held e Cominetti schiacciatori; Morgese (L).

Il primo punto è di Cuneo con Alessandro Preti e manda Sighinolfi dai nove metri. I biancoblù aggrediscono gli avversari in attacco con Andric e a muro con Codarin (5-2). Una super pipe di Preti vale il 7-4; al servizio Pedron che fa un break e sul 9-4 coach Mastrangelo chiama il time out. Un paio di errori al servizio da entrambe le parti portano il parziale all’11-7. Monster block di Andric su Cantagalli (12-7). Al servizio sempre Sighinolfi. Cambiopalla di Held che si conquista il turno alla battuta, ma termina in rete (14-8) ed è l’opposto ad andare dai nove metri. Altro monster block per Cuneo con Capitan Botto su attacco di Cominetti ed è secondo time out per Reggio (15-8). Entra Mian per Sesto al servizio sul 15-9. Primo videocheck chiamato da Cuneo su un tocco a muro chiamato dalla coppia arbitrale, ma l’occhio elettronico lo smentisce, Preti al servizio (16-10). Cambio palla con errore di Andric, ma ci pensa Botto in diagonale a riprendere palla e mandare Codarin alla battuta. Entra Lilli per Preti nel giro dietro (17-11). Errore di Cominetti al servizio che manda Pedron dai nove metri e trova l’ace del 21-13. Monster block di Botto su Cantagalli e il palazzetto s’infiamma. Entra Suraci per Zamagni al servizio, ma sbaglia e si ripete il cambio. Rientra anche Preti tra le fila dei biancoblù (23-14). Set ball per Cuneo e alla battuta Sighinolfi che purtroppo lo annulla e manda Hel al servizio, ma chiude il set Andric sul 25-16.

Che difesa Sighinolfi su attacco di Cantagalli, poi la chiude Preti e rimanda lo stesso centrale al servizio (1-0). Un break favoloso, con “Sighi ace” che sul 4-0 fa chiamare il time out a Reggio. Zamagni trova il cambiopalla, Held sbaglia il servizio e Andric gli fa eco (5-2). Botto recupera e manda Preti alla battuta, ma Held forte sul muro in pipe riprende palla per Reggio. Scambio di errori al servizio tra Cantagalli e Codarin (7-4). Sugli scudi Preti dalla seconda linea, intesa magistrale tra Pedron e lo schiacciatore che infligge una pipe ingestibile. L’opposto di Cuneo non è da meno (9-4). Muro di Sesto su Andric, poi Botto si conquista il turno al servizio e trova l’ace dell’11-6. Sighinolfi in primo tempo e si porta dai nove metri, poi un’azione di squadra che chiude Preti, ma una goduria per tutti (13-7). Un botta e risposta tra Sesto e Andric, poi due errori per i cuneesi. Intesa perfetta tra Pedron e Codarin (16-10) che trova la linea dei tre metri avversaria. Buona performance della difesa reggiana, poi Cantagalli tocca l’asta nell’attacco ravvissato dal videocheck chiamato da coach Serniotti (17-10). Botto in attacco e Sighinolfi a muro su Cominetti e Cuneo va sul 19-11 con Codarin al servizio. Altro monster block per Sighinolfi su Suraci entrato per Cantagalli (22-13). Entra Catellani per Garnica, poi sull’errore di Suraci coach Mastrangelo chiama il time out (23-13). Set ball per Cuneo dopo l’errore di Catellani al servizio e il set lo chiude Preti (25-15).

Sugli scudi Preti che porta subito il parziale del 3° set sul 2-1 per Cuneo. Cantagalli trova il pareggio. Il muro cuneese blocca Cantagalli e Cominetti con Codarin e Pedron invalicabili ed è time out per Reggio (6-3). Un primo tempo da manuale per Sighinolfi e Pedron va al servizio (8-5). Entra Scopelliti per Sesto sull’8-6; Garnica alla battuta. Cantagalli a muro su Andric trova il pareggio all’ottavo, ma Preti riporta subito Cuneo avanti (9-8) e Sighinolfi a muro su Scopelliti il +2. Si combatte a Cuneo, Reggio recupera al 10°. L’attacco out di Andric è il primo +1 dei reggiani, ma in volo capitan Botto con la piper recupera subito e manda l’opposto biancoblù al servizio (12-12). Cuneo mette il meglio di sé nell’azione che vale il 14-13. Muro di Botto su Garnica, Reggio chiede videocheck IN/OUT, ma l’occhio elettronico conferma la scelta arbitrale ed è punto per Cuneo 18-15; time out Reggio. Held effettua cambiopalla, ma Garnica sbaglia la battuta ed è Botto ad andare al servizio (19-16). Cantagalli trova il 17° e manda Held dai nove metri; errore per Cuneo e coach Serniotti per non rischiare chiama il time out (19-18). Il videocheck sentenzia il pareggio al 19°, ma Held mette out la battuta e Cuneo va al servizio con Sighinolfi. Due errori a muro di Preti ed sul 20-21 altro time out per i biancoblù. Recupera Andric che conquista il turno alla battuta; entra Filippi per Pedron (21-21). Muro di Zamagni su Andric, rientra Pedron e al servizio c’è Cantagalli per Reggio che trova l’ace del 21-23. Preti recupera e va al servizio, ma poi la slash di Pedron è out e Cominetti chiude con l’ace del 22-25.

Parte subito con un ace di Andric il quarto set. Cuneo fallosa, Reggio passa avanti, ma i biancoblù recuperano al 5° punto con contrasto a muro vinto da Botto. Time out per Cuneo sul 5-9 dopo un doppio muro di Reggio. Si rientra e questa volta Botto sfonda il muro avversario e si porta dai nove metri, ma il servizio è out (6-10). D’esperienza Pedron alza all’indientro per Sighinolfi a una mano e lo stesso centrale va alla battuta, ma è out (7-11). Bene Preti in ricezione e poi in attacco che trova il cambiopalla, ma la maledizione del servizio scende sui biancoblù e anche Andric sbaglia passando la palla al collega di ruolo reggiano. Ottima soluzione di Pedron che attacca di seconda intenzione (9-13). Gli arbitri chiamano invasione sotto rete, ma Cuneo non ci sta e chiama il videocheck che tuttavia conferma ed è ancora Cominetti ad andare al servizio per Reggio (9-15). Monster block di Botto su Held; Codarin al servizio ed è slash per Botto (11-15). Primo tempo di Sighinolfi e Botto va al servizio, poi si battaglia ma alla fine è out la diagonale di Preti (13-18). Andric recupera palla, Sighinolfi al servizio e Cominetti mette out l’attacco. Un monster block di Preti su Cantagalli che manda il palazzetto in esibilio ed è time out per coach Mastrangelo (16-18). Sul 17-20 entra Filippi per Pedron; al servizio Andric per Cuneo. Reggio recupera la rice, e rimanda freeball per Cuneo, attacca Preti ma Cominetti difende e la chiude Filippi in slash con la standing ovation del palazzetto cuneese (18-20) ed è time out per i reggiani. Sul 20-22 entra Lilli per Preti nel giro dietro e alla battuta c’è Codarin. Lungolinea fulmineo di Andric e Cuneo si porta a -1 (21-22). Zamagni riprende palla, Mastrangelo mette Suraci per Garnica e Serniotti ripristina Preti in ricezione. Mani out di Cantagalli ed è set ball per Reggio Emilia. Time out Cuneo (21-24). Si rientra e Andric annulla il set ball. Rientra Garnica. Pedron al servizio, chiude il set Cantagalli con un mani out sul muro di Botto (22-25). Reggio riapre il match e si va al tie-break.

Andric prende subito il comando con l’attacco che gli vale il turno al servizio, poi il muro di Codarin su Cantagalli ed è subito scossa di terremoto a Cuneo. Sentenzia l’opposto cuneese e coach Mastrangelo chiama il time out (3-0). Cambiopalla, ma Pedron di seconda riprende le redini (4-1). Zamagni manda Cantagalli al servizio, ma è “goal”. Held trova il -2 e manda Cominetti al servizio, poi un’invasione ed è -1 Reggio. Andric sale in cattedra con una diagonale perfetta; Pedron alla battuta. Doppio punto di Cantagalli ed è 6 pari. Primo tempo di Sighinolfi che vale il turno al sevizio per capitan Botto, ma è ancora l’opposto reggiano a pareggiare. Andric trova l’ottavo punto ed è cambio campo; preoccupazione momentanea per capitan Botto a terra. Poi si riprende nonostante un visibile fastidio. Errore al servizio per Sighinolfi e Held (9-8). Dai nove metri per Cuneo va Andric, ma è out ed è parità. Confusione per i biancoblù in ricezione ed è ace per Scopelliti (9-10). Mani out di Andric, slash di Pedron e time out Reggio (11-10). Dentro Filippi per Pedron. Il muro di Botto su Cantagalli e poi tocca il muro di Botto su parallela out di Cantagalli. Rientra Pedron e per Reggio c’è Cantagalli al servizio (12-11). Mani out per Andric e il palazzetto in totale standing ovation continua accompagna il gioco dei cuneesi. Raddoppia l’opposto biancoblù ed è match ball (14-11). Il muro di Botto chiude il match e si riapre la serie per Cuneo! Mvp di serata lo schiacciatore di Cuneo, Alessandro Preti.

Al termine della partita Coach Serniotti: «Oggi Cuneo ha giocato molto bene nei primi due set e in parte anche nel terzo, poi ad un certo punto potevamo chiudere, ma abbiamo scelto la strada più difficile, quella di andarli a battere al quinto set. Loro hanno una statistica molto alta di vittoria ai tie-break, per fortuna abbiamo giocato bene i punti decisivi. Siamo molto contenti perché eravamo delusissimi di come avevamo affrontato le prime due, ci meritiamo a questo punto gara 4 e ci prepariamo a giocarla. Un ringraziamento a tutta la società e a Gabriele che ci sono stati vicino in questi giorni e questo è servito ai ragazzi per entrare in campo nel modo giusto».

Il prossimo appuntamento con la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo è giovedì 26 alle ore 20.30 a Reggio Emilia per Gara 4. La promozione è di chi ne vince 3 su 5.


Gara 3 (21/05/2022) – FINALE Play Off A2
Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo – Conad Reggio Emilia 3-2
Parziali (25-16/25-15/22-25/22-25/15-11)

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo: Pedron 5, Andric 23, Sighinolfi 9, Codarin 8, Botto (K) 20, Preti 16; Bisotto (L1); Filippi 1. N.e. Tallone, Cardona, Rainero, Lilli, Vergnaghi (L2).
All.: Roberto Serniotti
II All.: Marco Casale
Ricezione positiva: 64%; Attacco: 53%; Muri 16; Ace 4.

Conad Reggio Emilia: Garnica (K) 1, Cantagalli 21, Sesto 4, Zamagni 7, Held 16, Cominetti 4; Morgese (L1); Scopelliti 4, Suraci, Mian 1, Catellani, Marretta (L2). N.e. Cagni.
All.: Vincenzo Mastrangelo.
II All.: Fabio Fanuli.
Ricezione positiva: 46%; Attacco: 41%; Muri 10; Ace 3.

Arbitri: Verrascina Antonella, Armandola Cesare.
Durata set: 25’,25’, 30’, 30’, 18’.
Durata totale: 128’.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...