Bocciofila Albese: bronzo agli assoluti di categoria A

Nella gara a coppie il tandem Negro-Artusio viene sconfitto solo in semifinale dalla BRB Ivrea
Bocciofila Albese: bronzo agli assoluti di categoria A

Presso la Bocciofila Rivana di Sestri Levante, il 17 e 18 settembre si è tenuta la fase finale dei Campionati Italiani Assoluti di bocce della specialità “volo” per atleti di categoria A, A femminile, Under 15 e Under 18. La Bocciofila Albese ha partecipato nella gara a coppie con Luca Negro e Romolo Artusio, che hanno staccato il pass d’accesso qualificandosi alle selezioni disputate a Chieri la settimana precedente. I due atleti fanno parte della rosa di giocatori che quest’anno hanno permesso alla Bocciofila Albese di cimentarsi anche nel campionato di serie B, dove è stata protagonista fino alla fase finale di Loano disputata all’inizio dell’estate. Negli Assoluti di Sestri Levante la formula di gara prevedeva 16 formazioni che si incontrano in gironi col sistema “poule” e partite disputate ai 13 punti con tempo limite di 1 ora e 30’.

Gli Albesi, sorteggiati in un girone di ferro, hanno fatto subito vedere di che pasta sono fatti battendo al primo incontro per 9-5 la fortissima formazione de La Perosina di Alessandro Longo – Luca Melignano, e al secondo incontro per 6-5 l’altrettanto forte coppia della Aostana formata da Carlo Negro – Domenico Pizzolla. Due vittorie che permettono di vincere la poule ed accedere direttamente ai quarti di finale evitando la lotteria della partita di recupero.

Luca e Romolo consci dell’impresa che stanno compiendo, mettono a segno un altro bel colpo e si sbarazzano di un altro brutto cliente con una sentenza inappellabile, l’Auxilium Saluzzo che schiera Flavio e Simone Ariaudo, liquidati con un perentorio 13-4, portando Alba in semifinale.

Contro la BRB Ivrea la partita è uno scontro fra Titani che vede gli Albesi fronteggiare la coppia Enrico Barbero – Alberto Cavagnaro, due campioni di livello assoluto. Gli Eporediesi cominciano forte andando subito avanti di tre punti. Ma Alba non molla e ricuce lo scarto. Un batti e ribatti fatto di accosti precisissimi e bocciate chirurgiche che tiene col fiato sospeso i supporters giunti dalla Capitale delle Langhe a tifare Albese, unica formazione rimasta in campo a non disputare il campionato maggiore ma “soltanto” quello di serie B. Il tempo scorre inesorabile mentre la partita comincia a volgere in favore della BRB. Ancora un colpo di coda di Luca Negro e Romolo Artusio che tentano di rifarsi sotto, ma il tabellone a tempo scaduto decreta che Barbero - Cavagnaro vincono 11-5.

In finale è proprio il tandem della BRB a portarsi a casa il titolo, battendo per 7-6 i campioni uscenti Francesco Feruglio – Andrea Collet de La Perosina, che si erano imposti nell’altra semifinale per 8-2 sui Veneti Denis Zambon – Alex Zoia della Marenese. Dunque Alba porta a casa una medaglia di bronzo all’inizio difficile da pronosticare, ma che tutto considerato è davvero meritata per l’impegno e la classe che Luca e Romolo hanno espresso nei due giorni di gara.

Dice Romolo Artusio: «Eravamo sicuri di potercela fare a raggiungere la finale e giocarcela fino in fondo, ma i nostri avversari sono stati davvero molto bravi a non cedere nel loro momento più difficile».

Aggiunge Luca Negro: «Grande merito ai ragazzi della BRB per la conquista del titolo. Io e Romolo ci tenevamo a vincere, per noi stessi, ma anche e soprattutto per portare alla nostra Società un altro titolo prestigioso, dopo le vittorie del campionato di Prima Categoria e della Regional Cup dell’anno scorso. Purtroppo non ce l’abbiamo fatta, ma ci riproveremo».

Il Vice Presidente dell’Albese Giorgio Marcellino che domenica ha raggiunto i ragazzi a Sestri Levante sottolinea: «Voglio mettere in risalto la grande prova di Luca e Romolo, sia sul piano tecnico-tattico che su quello caratteriale. In Società siamo felici per questa medaglia che hanno conquistato con grande merito. Un ringraziamento va anche all'altra coppia che la settimana scorsa ha partecipato alla gara di selezione. Purtroppo Valentino e Romano Dubois non hanno ottenuto la qualificazione, ma sono sempre anche loro grandi protagonisti ed un riferimento per tutta la squadra».

I prossimi impegni di qui a fine stagione vedranno Alba ancora protagonista in varie competizioni di alto livello. L’1-2 ottobre nella Capitale delle Langhe si terrà la “36a Gara Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba – 12° Memorial Umberto Granaglia”, evento che dà inizio alla stagione boccistica invernale, cui di contorno si disputeranno come sempre il “Tartufo Rosa” e il “Tartufo Junior”, da quest’anno con l’aggiunta di una novità davvero eccezionale, la gara per atleti disabili di Boccia Paralimpica denominata “Boccia al Tartufo”, che porterà ad Alba atleti provenienti da tutta Italia di livello nazionale e vincitori di medaglie in competizioni internazionali in questa specialità. Poi sarà la volta della Coppa Italia e della Regional Cup, in cui la Bocciofila Albese l’anno scorso conquistò un bronzo con un brillante terzo posto nella competizione femminile nazionale e una vittoria nel maschile a livello regionale.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...