La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 lotta alla pari con Scandicci ma cede 1-3

La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 lotta alla pari con Scandicci ma cede 1-3© Luca Ravera

Un primo set e mezzo pressoché perfetti della Reale Mutua Fenera Chieri ’76, poi una seconda parte con una costante supremazia da parte della Savino Del Bene Scandicci che legittima la sua piena vittoria. Finisce 1-3 appannaggio delle toscane che infliggono il primo stop stagionale interno alle biancoblù, ma le ragazze di Bregoli possono uscire dal campo a testa alta dopo un’altra partita giocata alla pari con una delle corazzate del campionato.
In un PalaFenera tutto esaurito il risultato matura al termine di quasi due ore, in gran parte lottate punto a punto. L’incontro svolta quando nel corso del secondo set Barbolini inserisce Sorokaite, Washington e Mingardi: da lì in avanti Chieri non riesce più a trovare con continuità né il ritmo né la precisione né la solidità nel muro-difesa mostrati in precedenza.
La miglior realizzatrice è Grobelna con 21 punti. Chiudono in doppia cifra fra le padrone di casa anche Cazaute (17), Villani (13) e Butler (13). Top scorer di Scandicci è Zhu, autrice di 17 punti e premiata MVP; in doppia cifra pure Mingardi (13).

La cronaca
Primo set – La fase iniziale di punto a punto prosegue fino all’8-8. Chieri trova per prima il doppio vantaggio grazie a un attacco di Grobelna e un ace di Butler (10-8), ma subito Scandicci recupera con Antropova e passa avanti con Belien (10-11). Time-out di Bregoli e al rientro in campo Villani fa 11-11 con un mani-out. Seguono un’altra fase di punto a punto, e un secondo allungo biancoblù da da 13-14 a 16-14 con Grobelna, un ace di Bosio e un muro di Butler, ma di nuovo le toscane rientrano (17-17, Antropova). Il terzo break chierese, da 18-18 a 20-18 con Villani e Cazaute, è quello buono. Nel finale il muro-difesa di Chieri è imbattibile, le padrone di casa non fanno cadere nulla e chiudono 25-21 alla prima palla set con un muro di Butler.

Secondo tempo – Chieri riparte fortissimo, al punto che sul 9-3 Barbolini ha già esaurito i due time-out. L’ingresso di Sorokaite per Pietrini dà una prima scossa a Scandicci, che proprio su servizio della numero 1 risale a 11-10. Cazaute con un mani-out ridà fiato a Chieri che torna ad allungare a 17-13. Intanto entrano Mingardi e Washington. Sul 17-14 va al servizio Zhu e il set gira decisamente a favore delle toscane che capovolgono il punteggio in 17-20 (Sorokaite). Bregoli inserisce Morello, Storck, Rozanski e Mazzaro, ma l’inerzia è ormai in mano a Scandicci che si aggiudica la frazione 20-25 alla prima palla set con Mingardi.

Terzo set – Bregoli torna al sestetto iniziale, mentre Barolini conferma in campo Sorokaite, Mingardi e Washington. Sul 6-6 Scandicci sale a 6-9 (Washington) e mantiene qualche lunghezza di vantaggio fino al 12-15. Dopo l’ingresso di Mazzaro Weitzel le biancoblù ritrovano la parità a 17, ma alcuni errori chieresi e gli attacchi di Mingardi permettono alle ospiti di chiudere in tranquillità 21-25.

Quarto set – Mazzaro viene confermata in campo al posto di Weitzel. Il set registra più volte un leggero vantaggio da parte di Scandicci, con Chieri che rientra e riesce anche in un paio di circostanze a mettere il naso avanti, l’ultima sul 18-17 grazie all’attacco di Rozanski (entrata sul 10-10 per Villani). Sul 19-19 Scandicci scappa via a 20-24. Rosanski, Cazaute e ancora Cazaute annullano tre palle match, quindi sul 23-24 Rozanski serve in rete consegnando set e match alle ospiti.

Il commento
Rachele Morello: «Sono contenta dell’approccio che abbiamo avuto, è stato molto positivo e ci siamo imposte bene. Dispiace per esserci fatte un po’ mangiare il vantaggio nel secondo set. Sicuramente Scandicci ha una rosa di giocatrici molto importanti e molti cambi validi, questa è stata una loro arma vincente. Potevamo fermarle un po’ meglio dal punto di vista del muro-difesa, e ci hanno anche messi in difficoltà con la battuta. Sicuramente è una partita da cui possiamo trarre molti spunti per migliorare alcune lacune che si sono viste».

Massimo Barbolini: «Dobbiamo essere soddisfatti, soprattutto per come è maturato il risultato. Le ragazze sono state bravissime a girare una partita che si era messa male. A metà del secondo set era difficile recuperare, loro stavano giocando bene mentre a noi stava mancando la difesa ed il servizio. Appena abbiamo iniziato a servire e difendere meglio ci siamo messi al pari di Chieri. Dopo le ragazze sono state bravissime a giocare punto a punto e a gestire bene gli scambi più delicati. È un risultato che ci porta al secondo posto in classifica e dimostra che sappiamo lottare anche se ancora non giochiamo benissimo. Essere secondi a metà del girone d’andata, dopo aver affrontato Novara, Milano e Chieri, è sicuramente un buon risultato».


Reale Mutua Fenera Chieri ’76-Savino Del Bene Scandicci 1-3
Parziali (25-21; 20-25; 21-25; 23-25)

REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76: Bosio 1, Grobelna 21, Butler 13, Weitzel 1, Cazaute 17, Villani 13; Spirito (L); Morello, Storck, Mazzaro 5, Rozanski 3 Nervini. N. e. Fini, Kone (2L). All. Bregoli; 2° Piazzese.
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Isabella Di Iulio, Antropova 6, Alberti 1, Belien 9, Zhu 17, Pietrini 2; Castillo (L); Malinov, Mingardi 13, Merlo, Sorokaite 9, Washington 6. N. e. Shcherban, Angeloni (2L). All. Barbolini; 2° Kantor.

ARBITRI: Simbari di Milano e Rossi di Sanremo.
NOTE: presenti 1508 spettatori. Durata set: 26’, 29’, 28’, 29’. Errori in battuta: 12-9. Ace: 4-4. Ricezione positiva: 44%-56%. Ricezione perfetta: 26%-32%. Positività in attacco: 45%-40%. Errori in attacco: 19-6. Muri vincenti: 7-11. MVP: Zhu.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...