Cantù è la prima ad espugnare il PalaEnergica Paolo Ferraris

Cantù è la prima ad espugnare il PalaEnergica Paolo Ferraris

È Pallacanestro Cantù la prima squadra ad espugnare il PalaEnergica Paolo Ferraris. Finisce 65-77 per i lombardi che con tanta qualità e determinazione hanno schiacciato forte sull’acceleratore nel momento decisivo. L’ultimo quarto è mortale per la Novipiù che dopo aver giocato alla pari per tre quarti cede sotto i colpi di un Nikolic devastante. Il miglior realizzatore di serata è comunque Lucio Redivo che chiude a 25 punti. Da segnalare anche l’ottimo rientro di Formenti in campo per 17 minuti dopo l’infortunio e autore di 12 punti.

Ma andiamo al racconto del match con una Novipiù che finalmente può mostrarsi al gran completo seppur non ancora al 100% della forma. Ritornano a disposizione Formenti e Luca Valentini. Cantù nonostante l’assenza di Stefanelli dimostra di avere un roster di assoluto livello e coach Meo Sacchetti sa sopperire anche a situazioni come queste. Parte forte Monferrato Basket. I due reduci dagli impegni nazionali hanno subito voglia di mettersi in mostra in città. Cinque punti per Ellis e Redivo che servono a contrastare la fame di Cantù. De Ros da sotto accorcia: 12-11. Partita che si gioca ad un ritmo importante.
Pubblico delle grandi occasioni: Eagles al gran completo a riempiere il settore a loro dedicato. Tanti gli appassionati di Casale che finalmente stanno facendo il loro ritorno al Palazzo. Carver al rimbalzo è un gatto. Ai liberi allunga. Poi Castellino con una bella giocata allo scadere dei 24. Dall’altro lato Nikolic segna con il primo quarto che si chiude sul 20-20. Tornati in campo parziale di 8-0 di Cantù che prova a scappare. Dopo il time out chiamato da coach Andrea Valentini Martinoni interrompe il digiuno. Poi Formenti mette a segno una tripla delle sue. Hunt da sotto corregge. Redivo incanta con le sue milinghe. Minuti importanti dalla panchina con rotazioni che fanno respirare. Dall’angolo la guardia argentina vale il 32-34. Nikolic è una sentenza, poi i liberi di Formenti e Redivo chiudono il quarto sul 36-40.

Tornati in campo s’infiamma la partita. Due triple di Ghirlanda alzano la temperatura di un Palazzetto come non si vedeva da tempo. Poi il bel contropiede di Carver che si chiude con una schiacciata poderosa. Cantù però è brava a non farsi mettere alle corde. Pini aggancia sul 46-46. Redivo e Formenti da fuori continuano a pungere. Poi due falli su due tiri da tre punti regalano qualche viaggio di troppo ai liberi per Cantù che rosicchia e poi mette la freccia. Si va all’ultimo quarto sul 54-56. Poi si spegne la luce. La Novipiù si disunisce prediligendo le soluzioni individuali al gioco che aveva permesso di giocarsela alla pari contro una squadra come Cantù. Berdini da fuori, Pini ai liberi è preciso. 54-61. Sotto le plance Nikolic continua ad essere immarcabile per i primi 6’ la Novipiù non ritrova il bandolo della matassa non riuscendo più a segnare. I canestri di Ghirlanda e Redivo rendono meno amara la sconfitta. 65-77: un vero peccato per come si era messa la partita.

Il commento di coach Andrea Valentini: «Sono un po’ arrabbiato questa sera. Per 30 minuti abbiamo fatto una bella partita dove abbiamo messo in difficoltà una squadra che vuole competere per vincere il campionato. Poi vi potrei raccontare la favoletta che settimana scorsa non ci siamo potuti allenare a causa delle Nazionali ma non mi sembra minimamente il caso visto che questa è una squadra che si sta allenando insieme da agosto. Siamo completamente scomparsi dal campo. Dobbiamo imparare a giocare insieme. Le individualità devono stare all’interno del sistema. Abbiamo perso troppi palloni. Lo avevo detto all’intervallo ma a quanto pare il messaggio non è stato recepito del tutto. Abbiamo smesso a giocare in attacco lasciandoci prendere da troppe individualità. Dobbiamo ricominciare a lavorare in maniera dura a partire da martedì visto che ci aspetta un’altra partita complicata come la trasferta di Cremona. Detto questo non dobbiamo far l’errore di dimenticarci dei primi 30 minuti dove abbiamo fatto molto bene. Ripartiamo da lì».

Novipiù Monferrato Basket - Acqua S.Bernardo Cantù 65-77
Parziali (20-20, 16-20, 18-16, 11-21)
Novipiù Monferrato Basket: Lucio Redivo 25 (4/9, 4/8), Matteo Formenti 12 (2/2, 2/5), Aaron Carver 9 (3/6, 0/1), Matteo Ghirlanda 8 (1/2, 2/3), Quinn Ellis 5 (1/6, 1/5), Niccolo Martinoni 4 (2/6, 0/0), Nicolo Castellino 2 (1/1, 0/0), Gianmarco Leggio 0 (0/1, 0/2), Luca Valentini 0 (0/0, 0/0), Karl markus Poom 0 (0/0, 0/1), Lorenzo Mele 0 (0/0, 0/0), Alessandro Luparia 0 (0/0, 0/0)
Acqua S.Bernardo Cantù: Stefan Nikolic 21 (10/16, 0/4), Nicola Berdini 15 (1/4, 3/4), dario Hunt 10 (3/8, 0/0), Lorenzo Bucarelli 9 (2/4, 0/1), Giovanni Pini 9 (3/4, 0/0), Giovanni Severini 6 (0/2, 2/2), Matteo Da ros 5 (1/3, 1/3), Filippo Baldi rossi 2 (1/3, 0/0), Roko Rogic 0 (0/7, 0/3), Gregorio Meroni 0 (0/0, 0/0)

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...