La pedula da città firmata Grisport
0

La pedula da città firmata Grisport

Lo scarponcino pedula declinato in versione metropolitana porta le performance da scarpa outdoor dritte in città per affrontare pioggia, freddo e neve

martedì 16 ottobre 2018

Vero must-have dell’inverno lo scarponcino pedula declinato in versione metropolitana è un accessorio imperdibile per il guardaroba di quest’anno. Grisport porta le performance da scarpa outdoor dritte in città per affrontare pioggia, freddo e neve.

Reso più casual dalla pelle scosciata, con un tocco modaiolo dei lacci stile vintage, assicura protezione dall’acqua e stabilità grazie alla suola Vibram antisdrucciolo.

Grisport è una vera garanzia in fatto di calzature sportive. Proprio quest’anno ha festeggiato i 40 anni di attività con l’importante inaugurazione del nuovo reparto produttivo a Castelcucco (TV), uno dei distretti più famosi in Italia per la produzione di accessori sportivi. Grisport è da sempre attento alla natura e anche per questo grande investimento ha puntato sulla sostenibilità ambientale realizzando un impianto green con tetto verde piantumato con erba sedum, ideale per il recupero delle acque piovane, per l’isolamento termico e per l’integrazione del plesso nell’ambiente naturale circostante. Attenzione per l’ambiente, tetto verde, pompe di calore, impianto fotovoltaico, materiali naturali come il tetto in legno lamellare di oltre 2000mq costituiscono la coerenza della visione green che Grisport ha rafforzato da un decennio.

Il nuovo plesso sostituisce quello datato anni ’80 anche con l’obiettivo di modernizzare il processo produttivo. Grazie ad impianti tecnologici che ottimizzano i flussi produttivi, Grisport migliorerà le prestazioni in termini di quantità prodotte. Particolare attenzione è stata dedicata alle condizioni dei collaboratori che potranno godere di un ambiente lavorativo attentamente studiato sia sotto il profilo morfologico sia per le condizioni climatiche dei vari reparti per l’ottenimento di microzone ideali in tutte le stagioni a mezzo impianto di ricambio e climatizzazione dell’aria con pompe di calore. Alla piattaforma produttiva direttamente connessa con quella logistica attraverso un innovativo sistema di trasferimento del prodotto anche in verticale, si aggiunge un nuovo reparto di progettazione del prodotto con nuovi laboratori di test ed analisi materiali oltre che un reparto di prototipazione che si estende su oltre 3000mq.

 

Recentemente segnalato tra i 50 marchi delle Pmi che crescono di più in Italia**, Grisport ha raggiunto i 167 Milioni di fatturato nel 2017, in aumento di circa il 5,5% rispetto al 2016, anno in cui gli ricevette il riconoscimento come Outdoor Footwear Brand of the Year ai Footwear Industry Awards, evento organizzato nel Regno Unito che premia i brand più innovativi e performanti nel settore calzaturiero mondiale.

La crescita costante è una conferma del trend degli ultimi anni. Nonostante l’export sia ancora prevalente nel giro d’affari di Grisport, con un 75% della produzione destinata all’estero, l’Italia rappresenta comunque un mercato fondamentale con la quota del 25%. È stata avviata nel 2017 un’importante strategia export per rafforzare la presenza del brand nel mercato scandinavo e giapponese e iniziare l’ingresso negli Stati Uniti. L’Azienda conta 230 dipendenti nello stabilimento trevigiano e quasi 3000 nelle strutture collegate e continua a crescere.

 

La storia del successo di GRISPORT inizia nel 1977 quando i fratelli Graziano e Mario Grigolato fondano l’azienda specializzata in scarpe da trekking, diventando uno dei maggiori leader nel settore.  In pochi anni la rete di vendita si espande in tutto il mondo e trova importanti collocazioni in nicchie difficili come quella dei mercati orientali. Sfruttando sapientemente l’esperienza maturata nel settore Grisport avvia una precisa diversificazione del prodotto producendo calzature casual da città, tempo libero e safety (antinfortunistica) con caratteristiche e materiali all’avanguardia. Ad oggi la produzione si attesta ad un 45% sulla scarpa trekking, un 30% sull’ antinfortunistica e un 25% sul civile.

Grisport ha avuto una crescita determinata e inarrestabile, perché sostenuta da una forte strategia ben definita. Circa 15 anni fa, quando l'80% del fatturato Grisport era rappresentato dalla produzione legata ai marchi di clienti terzi, l'azienda di Castelcucco  ha messo in atto una vera e propria rivoluzione: ha puntato sul proprio marchio dedicandovi l’80% della produzione e riducendo a solo il 20% i prodotti per terzisti. Il brand in questi anni sta lavorando per valorizzare l’immagine del marchio in ogni nazione, mantenendo cuore e testa in Italia.

 

 

“Da sempre puntiamo come prima cosa sul buon rapporto qualità/prezzo: il nostro obiettivo è offrire una scarpa confortevole e di alta qualità ad un prezzo medio. Se lo è, questo crea fidelizzazione” spiega Giuliano Alessi, AD di Grisport dal 1988 – Nel 2017 celebriamo i 40 anni da quando l’azienda è stata registrata ufficialmente. Questo risulta un traguardo importante, dal momento che in un periodo in cui la crisi nel settore è ancora ben presente, l’azienda non solo rimane solida ma si fortifica sempre più”.

Commenti

Potrebbero interessarti