TAG Heuer al Salone di Padova per i 50 anni della collezione Monaco
0

TAG Heuer al Salone di Padova per i 50 anni della collezione Monaco

In omaggio ai 500 anni delle collezione Monaco,  TAG Heuer espone presso il Padiglione del prestigioso showroom di auto e moto d’epoca di Reggio Emilia l'iconico cronografo dalla cassa quadrata originale del 1969 indossato da Steve McQueen nel film ‘Le 24 Ore di Le Mans’

 

giovedì 24 ottobre 2019

TAG Heuer, Official Timekeeper di Ruote da Sogno, il primo player europeo per moto d’epoca e tra i maggiori operatori internazionali delle quattro ruote classiche, celebra quest’anno il cinquantesimo anniversario di uno dei modelli che da sempre è associato al suo DNA motor racing e che negli anni si è guadagnato il titolo di uno dei modelli più richiesti dai collezionisti e dai gentlemen driver di tutto il mondo: l’icona dalla cassa quadrata TAG Heuer Monaco. Al polso di McQueen nel ruolo del pilota Michael Delaney nel film ‘Le 24 Ore di Le Mans’ è divenuto leggenda. TAG Heuer porta l’originale Monaco indossato da ‘The king of Cool’, normalmente esposto presso il Museo 360 della sede TAG Heuer di La Chaux de Fonds in Svizzera, al pubblico di appassionati di motori heritage del Salone di Auto e Moto d’Epoca di Padova.

TAG Heuer al Salone di Padova per i 50 anni della collezione Monaco

Ispirato al circuito più iconico della Formula 1, è divenuto da subito naturale scelta di piloti professionisti e appassionati di motori. Una ‘superstar paradossale’ con la cassa dal design più disruptive dell’epoca, quadrata e impermeabile, progettata per contenere una rivoluzione tecnica altrettanto all’avanguardia: il primo movimento cronografico automatico della storia, il Calibre 11. Dall’endurance di Le Mans alle gare di regolarità classica, TAG Heuer Monaco, nelle sue infinite declinazioni che si sono avvicendate in 50 anni di storia, veste lo ‘sport&glamour’ secondo TAG Heuer.

Primo marchio orologiero a sviluppare strumenti in grado di misurare il 1/100, 1/1.000, 1/10.000 di secondo, TAG Heuer ha da sempre manifestato la sua predilezione per gli sport motoristici. Cronometrista di Ferrari negli anni Settanta, TAG Heuer, all’epoca ‘Heuer’, ha dato il suo contributo all’evoluzione della credibilità e della competizione in Formula 1, sviluppando per primo strumenti di rilevazione dei tempi dei diversi team in gara sempre più precisi. A districarsi nella rilevazione, ‘il pianista della Formula 1Jean Campiche.

TAG Heuer al Salone di Padova per i 50 anni della collezione Monaco

Dalla collezione di cronografi Carrera, creata nel 1963 per essere indossata al volante da piloti professionisti e appassionati, alla serie Monaco dalla cassa quadrata che cita il circuito cittadino di Formula 1 più amato da Jack Heuer, all’Autavia, trasposizione da polso di un contatore da cruscotto per auto e aviazione, la vocazione delle serie di cronografi TAG Heuer è un chiaro rimando alla passione per i motori di questo brand orologiero. Passione da sempre ricambiata da team e piloti di Formula 1, endurance, fino all’avveniristica Formula E, il primo campionato di Formula 1 elettrico di cui TAG Heuer è Founding Partner e Official Timekeeper.

Dalle più prestigiose competizioni di regolarità classica italiane eredi della mitica Carrera Panamericana Mexico, all’endurance di Le Mans con l’unico team italiano Cetilar Racing, alla Formula 1 con il Team Aston Martin Red Bull Racing, alla nuova partnership con Porsche in Formula E che debutterà a novembre 2019 con il Team TAG Heuer Porsche Formula E Team, TAG Heuer è presente ovunque ci sia passione per i motori e istinto per la competizione, contribuendo al miglioramento di performance contro il tempo, in pieno stile #dontcrackunderpressure.

Tag Heuer Formula 1 Steve McQueen

Caricamento...