Tuttosport.com

Brisbane, Aiava stupisce tutti: vince un match a 16 anni
© EPA

Brisbane, Aiava stupisce tutti: vince un match a 16 anni

L'australiana da record: è la prima giocatrice nata nel nuovo millennio a vincere una gara nel main draw di un torneo Wtatwitta

martedì 3 gennaio 2017

TORINO - L'ora dei millennials, anche nel tennis. Fra le grandi della racchetta si è infatti affacciata la 16enne australiana Destanee Aiava (nata il 10 maggio 2000), che ha vinto - prima giocatrice nata nel nuovo millennio - un match nel main draw di un torneo Wta. E' accaduto al "Brisbane International", torneo Wta Premier dotato di un milione di dollari di montepremi che ha aperto la stagione sul cemento australiano, dove la Aiava, che sul tabellone risultava la numero 387 del ranking mondiale, dopo aver passato le qualificazioni (eliminando Crawford, Sanchez Martinez e Witthoeft), ha superato il primo turno battendo 2-6 6-3 6-4 la statunitense Bethanie Mattek-Sand, numero 177 Wta e di ben 15 anni più grande.

TUTTO SUL TENNIS

SANGUE MAORI - Allenata dalla mamma Rosie, ex giocatrice di rugby e kickboxer, Destanee (un destino nel nome) ha sangue Maori nelle vene da parte di padre (Mark, anche lui atleta: faceva sollevamento pesi). Nata a Melbourne, ma originaria delle Isole Samoa è cresciuta tra racchette e guantoni fino a quando ha scelto le prime: è accaduto nel 2005 dopo aver visto in tv Serena Williams vincere il suo secondo Australian Open. Da allora ha costretto la mamma a imparare tutto sul tennis. Ma anche papà Mark, oggi istruttore di arti marziali, è stato fondamentale nella crescita della figlia: fortissima atleticamente, nonostante la giovane età, Destanee sfodera una fisicità da paura. Ed ora è pronta a battere nuovi record. "Vorrei affrontare Serena Williams, è il mio idolo, sarebbe una bella esperienza, ha dichiarato la giovanissima tennista. Sono entusiasta di avere la possibilità di giocare nel mio Slam preferito. Avevo questo sogno fin dall'età di cinque anni".

LA WILLIAMS SI SPOSA

LA GARA - Ieri la sfida contro l'americana (che nel 2011 è stata numero 30 del mondo) era stata interrotta dalla pioggia, con l'australiana avanti 3-0 nel set decisivo. E chi pensava che la tensione potesse giocare un brutto scherzo alla teenager è stato smentito. Alla ripresa del match infatti la Aiava è salita 4-0, poi 5-1: qui forse ha avvertito per un momento la pressione ed ha permesso alla 31enne americana di risalire fino al 5-4 ma nel decimo gioco, pur cominciando con un doppio fallo, ha chiuso l'incontro al primo match-point. Ora la attende un impegno durissimo contro la russa Svetlana Kuznetsova, numero 9 del ranking mondiale e quinta favorita del seeding. Comunque andrà questa sfida, Aiava ha già "vinto" il suo torneo. La ragazzina australiana peraltro era già entrata nella storia, almeno in quella dei tornei dello Slam. Diventando un paio di settimane fa la prima tennista nata negli anni duemila ad assicurarsi un posto agli Australian Open al via il 16 gennaio, grazie al titolo vinto ai campionati australiani under 18. Per non farsi mancare nulla, ora che si è lanciata nel grande tennis, la 16enne di Melbourne sarà in gara anche nel doppio in coppia con Alicia Smith: le due hanno infatti vinto i playoff.

Tags: TennisBrisbane

Tutte le notizie di Tennis

Approfondimenti

Commenti