Tuttosport.com

Wimbledon: incredibile Anderson, batte Isner dopo più di 6 ore e mezza e vola in finale 
© Getty Images
0

Wimbledon: incredibile Anderson, batte Isner dopo più di 6 ore e mezza e vola in finale 

Sfida tra i due giganti del torneo: decisivo il quinto set, finisce 26-24 in favore del sudafricano

venerdì 13 luglio 2018

LONDRA - Doveva essere il giorno di Djokovic-Nadal e invece questa giornata di semifinali verrà ricordata probabilmente per l'equilibrio e la lunghezza del match tra Anderson e Isner. É stata una vera e propria battaglia quella tra il n°8 e il n°10 del mondo: ci sono volute 6 ore e 36 minuti prima che Wimbledon conoscesse il nome del primo finalista nel singolare maschile. Finisce 7-6 6-7 6-7 6-4 26-24 in favore di Anderson. Una sfida equilibrata e giocata sul filo del rasoio quella tra il sudafricano e lo statunitense, con tanto bel gioco ma anche tanti errori: da un lato la solidità di Anderson, bravo a recuperare e portare il match al quinto set, dall'altro il coraggio di Isner che ha corso più rischi e in più occasioni è andato sotto rete per guadagnare punti fondamentali. Da sottolineare senz'altro i tre tie-break consecutivi: 14 punti sono serviti per chiudere il primo set, 12 per il secondo, e addirittura 20 per la terza frazione. Decisivo il quinto set, dove anche qui non sono stati sufficienti i 6 giochi, tanto che dalle tribune sul 13-13 uno spettatore ha urlato ai giocatori di muoversi perchè poi sarebbe stato il turno di Rafa. Alla fine la spunta il più lucido, il sudafricano che ha battuto Federer ai quarti e che a 32 anni si sta togliendo le più grandi soddisfazioni, raggiungendo per la seconda volta una finale negli Slam, dopo quella agli US Open dello scorso anno persa proprio contro Nadal. Il sudafricano diventa tra l'altro il più alto finalista di sempre a Wimbledon con i suoi 203 cm contro i 196 di Krajicek che raggiunse la finale nel 2009. Per conoscere il nome del suo sfidante nella finale di domenica, ora dovrà aspettare l'esito dell'attesissimo match tra Djokovic e Nadal.

Wimbledon

Commenti

La Prima Pagina

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti