Tuttosport.com

Fognini, furia contro Wimbledon:
© Getty Images
0

Fognini, furia contro Wimbledon: "Dovrebbe esplodere una bomba". Poi si scusa

Il tennista ligure è stato battuto dall'americano Sandgren, numero 94 del ranking ATP, con il punteggio di 6-3, 7-6, 6-3. Durante il match si è lamentato con l'organizzazione per essere stato messo a giocare sul campo 14: "Maledetti inglesi". Subito dopo, il passo indietro

sabato 6 luglio 2019

LONDRA (Inghilterra) - L'avventura di Fabio Fognini a Wimbledon termina per l'ennesima volta al terzo turno. Il 32enne tennista ligure si arrende all'americano Tennys Sandgren, numero 94 del ranking Atp, rinviando nuovamente l'appuntamento con gli ottavi di finale dei Championships. L'azzurro top ten è stato battuto nettamente con il punteggio di 6-3 7-6 6-3 in 2 ore e 24'. Nel corso del tie-break della seconda frazione Fognini ha sprecato quattro set-point. L'azzurro ha pagato le fatiche accumulate nelle prime due uscite sui prati londinesi (due vittorie al quinto set); mentre l'americano ha disputato un match quasi perfetto, condito da 13 ace. Sotto di due set l'italiano si è infuriato con l'organizzazione del torneo per essere stato messo a giocare sul campo 14: "Maledetti inglesi, dovrebbe esplodere una bomba su questo circolo". Poi, Fognini ha risposto a chi gli chiedeva un commento sulle imprecazioni anti-Wimbledon:  "Se qualcuno si è offeso chiedo scusa, ma non ho altro da aggiungere. In campo un agonista molte volte sbaglia, si è frustrati, ed io lo ero perché non stavo giocando come volevo. Se si è offeso qualcuno chiedo scusa, ma è tutto qui".

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

La Prima Pagina