Tuttosport.com

Fognini è di nuovo nella Top 10 del ranking Atp
© Getty Images
0

Fognini è di nuovo nella Top 10 del ranking Atp

L’azzurro ha superato lo spagnolo Bautista Agut: in testa alla classifica c’è sempre Djokovic. Berrettini 26°

lunedì 12 agosto 2019

ROMA - Alcune variazioni - dalla quinta posizione in giù però - nella top ten del ranking mondiale, sempre guidata da Novak Djokovic, alla 40esima settimana consecutiva al comando (la 264esima complessiva: è quinto nella speciale classifica), ora con 4.380 punti di vantaggio su Rafa Nadal, che ha confermato il titolo nella "Rogers Cup". In terza posizione sempre Roger Federer, poi Dominic Thiem, mentre i punti in scadenza della finale 2018 nel "1000" canadese non confermata fanno scivolare al settimo posto il Next Gen Stefanos Tsitsipas, sopravanzato da Kei Nishikori (5°) e Alexander Zverev. Nuovo best ranking per il russo Daniil Medvedev, che grazie alla finale a Montreal si porta in ottava posizione scavalcando il connazionale Karen Khachanov, mentre la notizia che più fa piacere agli appassionati italiani è il ritorno in top ten dell'azzurro Fabio Fognini, con 160 punti di margine sullo spagnolo Roberto Bautista Agut, 11esimo, suo record personale.

Fognini di nuovo nella Top 10

La classifica pubblicata oggi dall'Atp vede così nella top ten Fognini, che in questa stagione è stato il primo italiano ad entrarci dopo quasi 41 anni (nell'agosto 1978 Corrado Barazzutti salì fino alla settima posizione). Alle spalle del ligure sono stabili Matteo Berrettini, al 26esimo posto, e Lorenzo Sonego, al numero 47 (vicinissimo al proprio best ranking: 46). Quattro passi indietro invece per Marco Cecchinato, ora numero 65, conferma per Andreas Seppi al 78esimo posto, con leggeri assestamenti per Stefano Travaglia, che perde due posizioni ed è numero 81, e Thomas Fabbiano, ora 89esimo, il settimo azzurro in top 100. Appena fuori c'è Salvatore Caruso, al numero 105, mentre ritocca ancora il suo best ranking il 17enne Jannik Sinner, che si attesta al numero 130. Migliora il proprio record personale anche Lorenzo Giustino (numero 127), così come Federico Gaio, che grazie al titolo nel challenger di Manerbio balza al 145esimo posto.

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

La Prima Pagina