Tuttosport.com

Atp Awards: Berrettini è l'atleta più migliorato, Sinner è la rivelazione dell'anno

0

Il romano ha ottenuto il riconoscimento di "Most Improved Player of the Year". Il diciottenne, invece, ha vinto il premio di miglior debuttante nel circuito (Newcomer of the Year)

Atp Awards: Berrettini è l'atleta più migliorato, Sinner è la rivelazione dell'anno
© AFPS
giovedì 19 dicembre 2019

TORINO - A conferma della straordinaria stagione del tennis maschile italiano arriva il riconoscimento internazionale dell'ATP che ha premiato il 2019 super di Matteo Berrettini e Jannik Sinner. Il 23enne tennista romano, arrivato al numero 8 del ranking e qualificatosi per le ATP Finals di Londra, ha vinto il premio di giocatore più migliorato (Most Improved Player). Il 18enne Sinner, passato dal numero 763 nel 2018 al n.78 del Mondo con la vittoria alle Next Gen ATP Finals, ha vinto il premio di miglior debuttante nel circuito (Newcomer of the Year). Sinner è il giocatore più giovane ad entrare nella Top 80 di fine anno da quando il diciassettenne Nadal chiuse al numero 47 nel 2003.

Atp Awards, gli altri premi

Rafael Nadal, Andy Murray, Roger Federer e la coppia statunitense Bob e Mike Bryan sono tra i premiati degli ATP Awards 2019. Il maiorchino, reduce dal trionfo nella finale dell'Atp Nitto, è stato votato 'migliore dell'anno' dagli altri giocatori vincendo lo 'Stefan Edberg Sportsmanship Award' per il secondo anno consecutivo, la terza volta in carriera. L'ex numero 1 al mondo Murray, che ha subito un intervento all'anca a gennaio, è stato selezionato come giocatore dell'anno nella categoria 'Comeback' per essere tornato appunto a vincere il titolo di doppio al Queen's Club Championship e in singolare agli Open di Anversa. Federer è invece stato il più votato e preferito dai fan per il 17/mo anno consecutivo conquistando il suo 38/mo ATP Awards. In questa stagione, Federer è diventato il secondo tennista a vincere 100 titoli dell'Atp con il suo trionfo ai Dubai Duty Free Tennis Championships. Ha aggiunto altri tre titoli al Miami Open, Grass Court Open Halle e Swiss Indoors di Basilea ed è stato anche finalista al Roland Garros e a Wimbledon. I gemelli americani di 41 anni Bob e Mike Bryan vincono invece ancora una volta il voto popolare dei fan per la 14esima volta. Nel 2018, Mike Bryan aveva vinto in questa categoria insieme al compagno americano Jack Sock (Bob Bryan era stato assente a seguito di un intervento all'anca) I Bryans si sono ricongiunti nel 2019, vincendo al Delray Beach Open e al Miami Open. Un mese fa hanno annunciato che chiuderanno la carriera agli US Open 2020.

Caricamento...

La Prima Pagina