Tuttosport.com

Australian Open, gli incendi continuano a falcidiare Melbourne: qualificazioni rimandate per fumo

0

Ieri un giocatore si è ritirato per difficoltà respiratorie, mentre Eugenie Bouchard ha richiesto l'ingresso dei medici. Si attendono nuovi dati sulla qualità dell'aria prima di prendere altre decisioni

Australian Open, gli incendi continuano a falcidiare Melbourne: qualificazioni rimandate per fumo
mercoledì 15 gennaio 2020

MELBOURNE (AUSTRALIA) - Dopo le proteste innalzate ieri perché i giocatori erano stati mandati in campo nonostante le pericolose condizioni, gli organizzatori dell'Australian Open, primo Grande Slam della stagione tennistica, hanno deciso di rimandare i match di qualificazione. Gli incendi continuano a falcidiare Melbourne e la quantità di fumo nell'aria inizia a causare problemi. Ieri un giocatore ha addirittura deciso di ritirarsi a causa di problemi respiratori, mentre Eugenie Bouchard ha avuto necessità di ricorrere alle cure mediche. Da qui la decisione di sospendere le partite e attendere nuovi dati sulla qualità dell'aria e il responso delle consultazioni con il team medico del torneo, l'Ufficio di meteorologia e gli scienziati dell'Agenzia per la protezione ambientale. "Le condizioni a Melbourne Park vengono costantemente monitorate", ha dichiarato Tennis Australia. Secondo l'EPA la qualità dell'aria a Melbourne, una delle città più vivibili del mondo, è "molto scarsa" ma non ai livelli di pericolosità registrati ieri. Questo significa che l'aria è fumosa o polverosa e che le persone potrebbero soffrire di tosse o difficoltà respiratorie. 

Australian Open Fumo Incendi

Caricamento...

La Prima Pagina