Tuttosport.com

Kobe Bryant, Djokovic in lacrime: “Mi ha aiutato in un momento di difficoltà”

0

La commozione del tennista serbo: “È stato uno dei più grandi atleti della storia, un’ispirazione per me e per molte altre persone al mondo. Ho avuto la fortuna di avere con lui un rapporto personale”

Kobe Bryant, Djokovic in lacrime: “Mi ha aiutato in un momento di difficoltà”
© Getty Images
martedì 28 gennaio 2020

MELBOURNE (Australia) - Nel nome di Kobe. Prima dell'inizio del confronto con Milos Raonic, che ha permesso a Novak Djokovic di accedere alla semifinale dell'Australian Open, il tennista serbo è sceso sul cemento australiano indossando una felpa con le iniziali e i numeri 8 e 24 in onore dell'amico scomparso Kobe Bryant. "KB 8 24 Gigi love you" è la dedica scritta all'interno di un cuore disegnato sulla telecamera per la leggenda del basket e la figlia Gianna. A riguardo, nell'intervista a fine partita, Djokovic commosso ha spiegato: "Non so davvero cosa dire, sono stato colto di sorpresa dalla notizia. È stato uno dei più grandi atleti della storia, un'ispirazione per me e per molte altre persone al mondo. Kobe mi ha aiutato in un momento di difficoltà, ci eravamo incontrati e parlati in più di un'occasione. Ho avuto la fortuna d'avere una rapporto personale con lui negli ultimi 10 anni".

Djokovic: "Il mio cuore è a pezzi"

"Quando ho avuto bisogno di consigli o supporto lui c'è sempre stato per me: è stato un mentore, un amico. Mi ha dato consigli importanti, mi ha fatto capire - ha aggiunto il serbo - che dovevo continuare a credere in me stesso e nel processo che mi avrebbe fatto ritornare dove volevo essere. Il mio cuore è a pezzi nell'apprendere ciò che è accaduto a lui e alla figlia".

Caricamento...

La Prima Pagina