Tuttosport.com

Coronavirus, Nadal: "Ci sono stati errori e non riconoscerli ti fa perdere credibilità"

0

"Il 2020 è praticamente perso, firmerei per essere pronto nel 2021"

Coronavirus, Nadal:
© Getty Images
martedì 5 maggio 2020

"Non mi interessa se governa la sinistra o la destra, ci sono stati errori e non riconoscendoli si perde credibilità. Quando parlo, non parlo pensando alla politica. Parlo come cittadino. Quello che voglio è che coloro che governano lo facciano nel miglior modo possibile per tutti. Tutti capiscono che i politici sbagliano, è umano sbagliare, anche io faccio errori ogni giorno. Quello che non mi piace però è quando questi errori non vengono riconosciuti, perché smetti di avere credibilità". Queste le parole di Nadal in videochiamata con il giornale "La Voz de Galicia", in cui ha parlato di come la Spagna abbia gestito la situazione creata dal Coronavirus. Il tennista, attuale numero 2 della classifica ATP, parla anche di come non possa esprimere la propria opinione sulla vicenda: "È un po 'triste, chiunque può dire quello che pensa sui social, ma per quello che sono, sembra che io abbia meno possibilità di commentare".

"2020? Firmerei per essere pronto nel 2021"

"Di nuovo sui campo quest'anno? Lo spero, ma non la vedo così. Firmerei per essere pronto nel 2021. Sono più preoccupato per gli Australian Open (del 2021, ndr) che per quest'anno". In un'altra intervista, rilasciata al quotidiano spagnolo 'El Pais', Rafa Nadal esprime il proprio scetticismo in merito alla possibilità di ripartire nei prossimi mesi. "Il 2020 ritengo sia praticamente perso - ha aggiunto il tennista maiorchino - Spero di poter riprendere il prossimo anno"

Caricamento...

La Prima Pagina