Tuttosport.com

Djokovic e la moglie positivi al Coronavirus

0

Negativi invece i figli della coppia. La notizia del contagio del tennista serbo arriva dopo quelle di Dimitrov, Coric e Troicki

Djokovic e la moglie positivi al Coronavirus
© EPA
martedì 23 giugno 2020

TORINO - Novak Djokovic ha annunciato di essere positivo al Coronavirus. Il tennista serbo è risultato positivo al test per il Covd-19. La notizia della positività di Djokovic arriva dopo quella di Grigor Dimitrov e del croato Borna Coric, oltre che di Viktor Troicki. Tutti e quattro i tennisti hanno partecipato all'Adria Tour, torneo benefico che si è disputato in Serbia e in Croazia nei giorni scorsi. La positività del fuoriclasse serbo, numero uno del ranking mondiale, fa parte del 'focolaio' dell'Adria Tour, torneo ad esibizione tra Croazia (Zadar) e Serbia (Belgrado) che avrebbe dovuto concludersi con la finale di domenica ma che è stata cancellata. Prima di 'Nole', infatti, erano risultati contagiati al Covid-19 il bulgaro Grigor Dimitrov, il croato Borna Coric e il serbo Viktor Troicki, oltre al preparatore atletico di Djokovic, Marco Panichi, e all'allenatore di Dimitrov, Kristijan Groh. Il torneo di Djokovic era stato da subito criticato per gli assembramenti e le feste in discoteca dei protagonisti, che si erano subito difesi ricordando come le nazioni ospitanti non avessero limitazioni particolari per la lotta alla pandemia di Covid-19. Negativi invece il croato Marin Cilic, il tedesco Alexander Zverev e il russo Andrey Rublev.

Positiva anche la moglie di Djokovic

Anche la moglie di Novak Djokovic, Jelena, è risultata positiva al Coronavirus. Negativi invece i figli della coppia. Lo annuncia il tennista serbo in una nota. "Quando siamo arrivati a Belgrado ci siamo sottoposti ai test - si legge nel comunicato - Il mio è risultato positivo, come quello di Jelena. I nostri figli invece sono negativi". Djokovic è asintomatico e resterà in isolamento per i prossimi 14 giorni. "Abbiamo organizzato questo torneo in un momento in cui la forza del virus stava diminuendo, credendo che ci fossero le condizioni per farlo. Sfortunatamente, il virus c'è ancora e dobbiamo imparare a conviverci. Sono profondamente dispiaciuto per ognuno di questi nuovi casi. Spero che non ci siano complicazioni e che alla fine tutti stiano bene" le parole del serbo.

Polemiche per l'Adria Tour

Djokovic era finito sotto accusa per la leggerezza con cui aveva organizzato il torneo Adria Tour, senza porre attenzione alle norme anti Coronavirus. Notizie e immagini provenienti dall'evento sportivo avevano allarmato tanti osservatori: partita a basket con una squadra di Zara, dandosi il cinque sotto canestro, le tribune a Belgrado colme di spettatori senza mascherina, la partitella di calcio fra tennisti, le feste in discoteca con Novak a torso nudo. Il risultato è che l'Adria Tour è diventato, di fatto, un focolaio del Coronavirus

Coronavirus djokovic

Caricamento...

La Prima Pagina