Sardegna Open: Sonego e Cecchinato al secondo turno, Seppi eliminato

Il torinese piega il 19enne Zeppieri mentre il siciliano supera Mager. L'altoatesino invece va ko con Delbonis

© EPA

PULA (Cagliari) - Buona la prima per il torinese Lorenzo Sonego nel 'Forte Village Sardegna Open', nuovo torneo ATP 250 dotato di un montepremi da 271.345 euro e che si sta disputando sui campi in terra rossa del resort Fort Village a Pula, in Sardegna. Sonego, numero 42 del mondo (best ranking proprio questa settimana) e quinto favorito del seeding, reduce dagli ottavi al Roland Garros, si è aggiudicato per 6-2, 7-6(4), in un'ora e 39 minuti, il derby tricolore con il romano  Giulio Zeppieri, numero 317 ATP, in gara con una wild card, al suo primo match in carriera in un main draw Atp. "Sono molto soddisfatto: ho giocato un ottimo primo set - commenta Sonego a fine match - nel secondo lui è stato bravo a non mollare: sono contento per il tie-break dove serviva mettere la prima e l'ho fatto. Dopo Parigi sto vivendo un grande periodo di fiducia: oggi contro un giocatore giovane, ma di grandissimo talento la vittoria non era affatto scontata. Il ranking non mi interessa: mi piace giocare le partite, stare in campo e lottare. Se gioco bene, con l'attitudine giusta, e continuo a migliorare la classifica verrà di conseguenza. Tra giovani e giovanissimi azzurri si sta insieme e si impara tanto". Al secondo turno Sonego troverà il ceco Jiri Vesely, numero 67 del ranking, già battuto in tre set negli ottavi del challenger di Genova lo scorso anno.

Avanza anche Cecchinato

Si qualifica al secondo turno anche Marco Cecchinato: il tennista siciliano, numero 103 della classifica Atp, in gara con una wild card, si è imposto in rimonta con il punteggio di 5-7, 7-6(7), 6-2, dopo oltre due ore e mezza di battaglia, sul ligure Gianluca Mager, numero 91 del mondo, finalista a febbraio a Rio de Janeiro, dopo aver annullato un match-point nel tie-break del secondo set.

Seppi ko al tie-break

Esce di scena al primo turno Andreas Seppi, battuto 7-5, 7-6 (6), dopo quasi due ore, all'argentino Federico Delbonis, numero 78 Atp. I due lottano spalla a spalla fino al 5 pari: da registrare due palle-break non sfruttate dall'altoatesino (secondo ed ottavo gioco) e una non trasformata dall'argentino nel quinto gioco. Il problema per Seppi è che il 30enne di Azul se ne procura un'altra nell'undicesimo gioco, la sfrutta e poco dopo archivia per 7-5 il primo parziale. L'equilibrio continua anche nella seconda frazione del match, in cui il 36enne di Caldaro annulla una palla-break nel settimo game. Stavolta a decidere è il tie-break: Delbonis scatta sul 2-0, Seppi lo riagguanta e passa a condurre 5-3, ma l'argentino infila tre punti consecutivi (complici due righe prese con altrettanti diritti inside-in), fallisce il primo match-point sul 6-5, ma non il secondo chiudendo per 8 punti a 6

Commenti