Sinner e il trionfo al Citi Open: "I record non mi interessano, voglio migliorare"

L'altotesino è il primo teenager a conquistare un torneo Atp 500 ma non vuole fermarsi: "la strada è ancora lunga"

Nessun teenager prima di Jannik Sinner aveva conquistato un torneo Atp 500 e, quello di Washington è il 146° Atp 500 da quando esiste questa categoria di tornei. Un risultato entusiasmante per l'azzurro che, però, non pensa affatto ai record, ma punta solo a migliorarsi ulteriormente. Con il trionfo al Citi Open, dove l'azzurro ha sconfitto 7-5 4-6 7-5 lo statunitense Mackenzie McDonald, numero 107 del mondo, Jannik ha scalato la classifica, fino al 15° gradino del ranking, suo best ranking.

Camila Giorgi super, è lei la regina di Montreal!
Guarda la gallery
Camila Giorgi super, è lei la regina di Montreal!

Le parole di Sinner

"Non mi interessa tanto se sono il più giovane a fare qualcosa. Ci sono tanti giocatori che hanno fatto molto meglio di me. Voglio solo migliorare e lavorare tanto," ha detto il tennista azzurro. "Il mio team è sempre alle mie spalle e mi riempie di consigli. Prima di questa bella settimana avevo perso tre o quattro volte al primo turno. Ma questo succede a un ragazzo di 19 o 20 anni", ha aggiunto. "Non puoi essere continuo a questa età, come i giocatori di 25 o 26 anni, che sono al vertice di questo sport. Sono molto felice di questo torneo e di questo titolo ma non mi interessa se sono il più giovane a vincere un 500, perchè so che la strada è ancora lunga", ha concluso Sinner.

Olimpiadi, sfuma il Golden Slam di Djokovic
Guarda il video
Olimpiadi, sfuma il Golden Slam di Djokovic

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...