Pagina 2 | Atp Finals Torino: Ruud-Djokovic, una finale per la storia

Oggi cala il sipario sul prestigioso torneo. Tutto quello che c’è da sapere sulla sfida tra il norvegese e il serbo. In campo anche Mektic/Pavic e Ram/Salisbury nel doppio

Djokovic è il grande favorito della finalissima

C’è in ogni caso grande attesa per la sfida tra Ruud e Djokovic che andrà in scena oggi pomeriggio (i due giocatori scenderanno in campo alle 19). Il grande favorito è senza dubbio il serbo. Nessuno è riuscito a battere in questi giorni Nole e solo Medvedev è stato in grado di portarlo al terzo set, poi vinto dall’attuale numero 8 del mondo al tie-break per 7-2. Djokovic sicuramente non è al top della forma (ma è anche abbastanza comprensibile considerando che siamo a fine stagione): sia contro il russo sia contro Fritz in semifinale ha dovuto ricorrere a tutte le sue energie per superare i momenti di difficoltà e portare a casa la vittoria. Ma la forza, la resilienza di Djokovic è anche e soprattutto questa. Nei momenti che contano mette in campo il meglio di sé facendo il passo decisivo verso il successo. È accaduto contro Medvedev, si è ripetuto contro Fritz. Ora in finale contro Ruud avrà l’opportunità di ottenere la quinta vittoria di fila chiudendo il trofeo da imbattuto. Sarebbe un trionfo storico perché non solo eguaglierebbe Roger Federer per numero di Finals conquistate (sei) ma perché gli assicurerebbe un assegno da quasi 5 milioni di dollari (4.740.300 per la precisione). Per Djokovic, inoltre, l’eventuale vittoria a Torino sarebbe il quinto titolo stagionale dopo quelli conquistati a Roma, Wimbledon, Tel Aviv e Astana.

Atp Finals Torino: Djokovic è a un passo dalla storia!
Guarda la gallery
Atp Finals Torino: Djokovic è a un passo dalla storia!

La voglia di vincere di Ruud

Dall’altra parte della rete ci sarà Ruud che farà di tutto per portare a casa il successo. Sì perché in caso di vittoria il norvegese diventerebbe il nuovo numero 2 del mondo, superando lo spagnolo Rafael Nadal (volando a soli 500 punti da Carlos Alcaraz, che in questo momento guida la classifica) e conquistando il decimo titolo Atp in carriera. I precedenti nella finali (escludendo i tornei 250 nei quali l’attuale numero 4 del mondo vanta un parziale di 9-2) non sorridono a Ruud che ha perso sia la finale a Miami, sia al Roland Garros che agli Us Open. Inoltre non bisogna dimenticare che nei tre precedenti tra i due campioni ha sempre vinto Nole e Ruud non ha mai vinto neanche un set. Proverà a invertire la rotta oggi nella finalissima di Torino in un match che promette scintille e spettacolo. Sì perché Ruud nel torneo ha dimostrato solidità e compattezza: dall’esordio vincente contro Auger-Aliassime, al match maratona vinto contro Fritz al tie-break del terzo set (8-6), fino al successo agevole contro il russo Rublev di ieri (6-2, 6-4). In mezzo, nella terza sfida del girone, solo il ko contro Nadal che ha voluto chiudere il suo torneo con una vittoria. Negli scambi da fondo il norvegese è una certezza e sul campo veloce di Torino si trova decisamente a suo agio. La finale di oggi è un tipo di match che si deciderà sulla continuità nel corso della partita del servizio e anche sugli scambi da fondo, in cui la precisione di colpi avrà un fattore decisivo.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...