Tennis, Garbin annuncia: “Ho un tumore raro, mi sono già operata”

La battaglia più importante del capitano delle Azzurre: “Vinciamo quest’altra sfida”
Tennis, Garbin annuncia: “Ho un tumore raro, mi sono già operata”© Getty Images

"Oggi, desidero condividere con tutti voi una parte importante del mio percorso di vita. È con serenità e fiducia che annuncio che a ottobre ho subito un intervento chirurgico per trattare un raro tumore". Nel giorno più importante della sua carriera di capitano dell'Italia Tathiana Garbin rende pubbliche - con una dichiarazione all'ANSA - le sue condizioni di salute, che tanto coinvolgimento emotivo hanno suscitato in questi giorni tra le giocatrici azzurre.

"È mia intenzione condividere questa esperienza personale - racconta il capitano delle azzurre del tennis - con l'obiettivo di sensibilizzare il pubblico e gli atleti sull'importanza della ricerca medica e della prevenzione. La diagnosi precoce e il supporto medico adeguato sono fondamentali per affrontare qualsiasi sfida e spero che la mia storia possa ispirare altri a prestare attenzione alla propria salute.

Garbin: "Grazie a tutti i medici"

"Desidero esprimere la mia profonda gratitudine agli straordinari medici dell'Ospedale Cisanello di Pisa, nello specifico il Prof. Di Candio ed il Prof. Morelli hanno seguito il mio caso, eseguendo con grande maestria l'operazione a cui mi sono dovuta sottoporre. Grazie alla loro competenza e dedizione, ho potuto beneficiare di un rapido recupero che mi ha permesso di partecipare alle Billie Jean King Cup Finals e di guardare con fiducia al futuro. Un sentito ringraziamento va anche alla mia Federazione, che con straordinaria solidarietà e sensibilità mi ha sostenuto e mi ha accordato pieno supporto in questo momento cruciale della mia vita e della mia carriera. Quello di Siviglia era un appuntamento importantissimo per me, a cui non volevo assolutamente mancare nonostante fosse a pochissima distanza dall'operazione: la Federazione mi ha dimostrato piena fiducia, rafforzando il mio impegno a dare il massimo per la squadra e la nostra nazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

"Non c'è niente che mi renda più orgogliosa del rappresentare i colori dell'Italia - prosegue la Garbin -. L'amore per questa maglia, per questo sport, per le mie ragazze mi ha consentito di recuperare in fretta le energie per sedere in panchina e non far mancare il mio supporto. Non posso fare a meno di menzionare la nostra dottoressa Elisabetta Parra, responsabile dello staff medico della FITP, che mi è stata sempre accanto in questi momenti. Tutto il mio Team di BJK cup coadiuvato da Vittorio Magnelli che è più di un vice capitano è una spalla e una guida importante. Così come non posso non ringraziare le mie ragazze di BJK cup, che mi hanno dimostrato un affetto e un supporto incredibili. La loro presenza e il loro sostegno sono stati un faro di positività in questi giorni difficili".

Garbin: "Dovrò subire un nuovo intervento"

"Tuttavia - conclude -, desidero informarvi che dovrò sottopormi a un secondo intervento, come previsto dal piano di trattamento pianificato dai medici. Grazie alla rapida convalescenza che ho sperimentato, sono ottimista riguardo alla mia capacità di tornare in campo. Sono determinata a superare anche questa sfida e a continuare a competere al massimo delle mie capacità. Come ho sempre fatto, continuerò a lavorare duramente per raggiungere i miei obiettivi e spero che la mia storia possa ispirare altri a lottare con altrettanta risolutezza nelle sfide che la vita ci presenta. Insieme, con la vostra comprensione, il vostro supporto e la vostra positività, so che possiamo superare qualsiasi ostacolo. Grazie a tutti voi per essere al mio fianco in questo percorso".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

"Oggi, desidero condividere con tutti voi una parte importante del mio percorso di vita. È con serenità e fiducia che annuncio che a ottobre ho subito un intervento chirurgico per trattare un raro tumore". Nel giorno più importante della sua carriera di capitano dell'Italia Tathiana Garbin rende pubbliche - con una dichiarazione all'ANSA - le sue condizioni di salute, che tanto coinvolgimento emotivo hanno suscitato in questi giorni tra le giocatrici azzurre.

"È mia intenzione condividere questa esperienza personale - racconta il capitano delle azzurre del tennis - con l'obiettivo di sensibilizzare il pubblico e gli atleti sull'importanza della ricerca medica e della prevenzione. La diagnosi precoce e il supporto medico adeguato sono fondamentali per affrontare qualsiasi sfida e spero che la mia storia possa ispirare altri a prestare attenzione alla propria salute.

Garbin: "Grazie a tutti i medici"

"Desidero esprimere la mia profonda gratitudine agli straordinari medici dell'Ospedale Cisanello di Pisa, nello specifico il Prof. Di Candio ed il Prof. Morelli hanno seguito il mio caso, eseguendo con grande maestria l'operazione a cui mi sono dovuta sottoporre. Grazie alla loro competenza e dedizione, ho potuto beneficiare di un rapido recupero che mi ha permesso di partecipare alle Billie Jean King Cup Finals e di guardare con fiducia al futuro. Un sentito ringraziamento va anche alla mia Federazione, che con straordinaria solidarietà e sensibilità mi ha sostenuto e mi ha accordato pieno supporto in questo momento cruciale della mia vita e della mia carriera. Quello di Siviglia era un appuntamento importantissimo per me, a cui non volevo assolutamente mancare nonostante fosse a pochissima distanza dall'operazione: la Federazione mi ha dimostrato piena fiducia, rafforzando il mio impegno a dare il massimo per la squadra e la nostra nazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Tennis, Garbin annuncia: “Ho un tumore raro, mi sono già operata”
2
Garbin: "Dovrò subire un nuovo intervento"