Pagina 2 | Sinner-Djokovic anche in Coppa Davis a Malaga? Jannik risponde così...

MALAGA (Spagna) - Giovedì l'Italia farà il suo debutto nella fase finale della Coppa Davis a Malaga, Jannik Sinner e compagni affronteranno l'Olanda nei quarti di finale della competizione con il numero 1 azzurro pronto alla sfida. Ai microfoni di Sky Sport: "Sono contento di essere qua, vengo da una settimana molto positiva ma ora l'obiettivo è un altro. A fine stagione si è tutti un po' stanchi ma proviamo a darci energia, siamo qua per fare bene, abbiamo un'ottima squadra e vediamo come va".

Sulla squadra e la sfida all'Olanda

"Purtroppo non c'é Berrettini che si è fatto male e ha avuto una stagione difficile ma abbiamo una squadra veramente forte, 4 singolaristi fra cui poter scegliere a seconda di come si sta e di come ci si trova su questi campi, e un doppio dove possiamo mischiare le carte. Essere uniti è fondamentale ma questo nel nostro gruppo c'é sempre stato, guardiamo giorno dopo giorno, sappiamo di essere forti e di essere fra i favoriti e proveremo a dare il 100% - aggiunge - ma non dobbiamo dare niente per scontato. Hanno due singolaristi molto forti, giocatori da indoor che servono molto bene e che sono arrivati qui al loro picco, e hanno anche un ottimo doppio. Dobbiamo stare attenti a tutti i punti che giochiamo e poi vediamo come va. Speriamo che ci sia anche un po' di tifo, ci servirà".

Rivincita con Djokovic?

Se l'Italia andasse avanti, potrebbe incrociare la Serbia in semifinale e nel giro di due settimane Sinner potrebbe affrontare per la terza volta Djokovic: "Siamo ancora lontani, giovedì ci aspetta una giornata molto importante e dobbiamo stare sul pezzo"...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Volandri e la fiducia nella squadra

Il Ct Filippo Volandri ha espresso fiducia: "I ragazzi hanno una grande adattabilità a tutte le condizioni. Abbiamo l'obiettivo di arrivare fino in fondo e l'entusiasmo delle Finals può darci una spinta decisiva. Ci aspetta una partita contro l'Olanda molto complicata, sappiamo che sono due giocatori forti e completi più un doppio collaudato. Noi partiamo da noi, dal nostro spirito di squadra, dalla nostra qualità. Da Sinner mi aspetto la solita professionalità ed il suo contributo con anche l'entusiasmo del sistema dopo le Finals. Aumentano le opzioni, ho fatto esordire 4 ragazzi in due anni che si trovano tra i primi 50 al mondo, questo aiuta perché non saremmo qui senza queste opzioni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Volandri e la fiducia nella squadra

Il Ct Filippo Volandri ha espresso fiducia: "I ragazzi hanno una grande adattabilità a tutte le condizioni. Abbiamo l'obiettivo di arrivare fino in fondo e l'entusiasmo delle Finals può darci una spinta decisiva. Ci aspetta una partita contro l'Olanda molto complicata, sappiamo che sono due giocatori forti e completi più un doppio collaudato. Noi partiamo da noi, dal nostro spirito di squadra, dalla nostra qualità. Da Sinner mi aspetto la solita professionalità ed il suo contributo con anche l'entusiasmo del sistema dopo le Finals. Aumentano le opzioni, ho fatto esordire 4 ragazzi in due anni che si trovano tra i primi 50 al mondo, questo aiuta perché non saremmo qui senza queste opzioni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...