Internazionali d'Italia, Sonego: "Ho dato tutto, adesso testa a Parigi"

Il tennista azzurro ha commentato la sconfitta al 1° turno contro Shapovalov: "La sua scenata non l'ho capita"

Internazionali d'Italia, Sonego: "Ho dato tutto, adesso testa a Parigi"© Getty Images

ROMA - Dalla semifinale del 2021 all'eliminazione al 1° turno del 2022, Lorenzo Sonego è stato eliminato da Denis Shapovalov agli Internazionali d'Italia. Il tennista piemontese ha parlòato così del match: "Non mi rimprovero niente, ho dato tutto anche oggi. Le occasioni le ho avute, mi dispiace per come è andato il primo set abbastanza dominato e cambiato verso la fine, questo è un peccato. Poi lui è salito tanto, ha giocato una grande partita. Si poteva vincere o perdere ma è stata una bella partita - aggiunge - Non ho capito sinceramente perché l'ha fatto, la palla era quella ed era nettamente fuori. Non capisco quando certi giocatori non si fidano, si vedeva da lontano. Non ho capito tutta quella scena, poi ci sta un attimo di nervosismo perché era un punto molto importante".

Sonego: "Certi errori non dovrebbero esserci"

L'azzurro recrimina anche per un episodio nel primo set: "La palla era fuori di tanto, l'arbitro è sceso e l'ha data buona a lui. Ha sbagliato perché non ha fatto ripetere il punto nel terzo set nella stessa situazione, ha dato il punto all'avversario. Ecco, quelle cose non devono succedere. Io penso che una grande mano all'arbitro possa darla il replay, quello era un punto importante che ha cambiato il game e la partita - aggiunge - Var anche per noi giocatori? Basta che la veda l'arbitro, sono in buona fede e bisogna dar loro fiducia. Ma certi errori non dovrebbero esserci soprattutto sulla terra dove rimane il segno ed è più facile".

Sonego: "Testa a Parigi"

Sonego comunque guarda il lato positivo della giornata: "Ho giocato allo stesso livello dell'anno scorso, anzi mi sento migliorato. Lui è un avversario molto pericoloso, non ti fa giocare affatto bene perché alterna errori a vincenti. È un giocatore molto fastidioso e serve molto bene. Mi allenerò e mi preparerò al meglio per il Roland Garros".

Shapovalov: "Devo migliorare il mio comportamento"

Il canadese fa mea culpa per alcuni comportamenti sopra le righe: "È stato un incontro incredibile, con un'atmosfera incredibile. Ovviamente molte cose sono successe nella foga del momento. Devo migliorare nel comportamento. Mi sono scusato, cercherò solo di essere migliore - aggiunge - Ma è stata una bella partita, un buon tennis. È stato divertente essere là fuori. Era un'atmosfera molto elettrica. Sì, decisamente uno di quei match che ti restano dentro". Il pubblico della Grand Stand Arena ha becctao più volte Shapovalov che però ha girato pagina: "Ho giocato tante volte a Roma, i fan mi amano qui e io amo i fan. Anche dopo la partita, c'erano molte persone in piedi in attesa di foto. Sono super entusiasta di giocare un'altra partita qui, non contro un italiano...". Sul battibecco con uno spettatore in particolare: "Mi stava solo dicendo di uscire dal campo, di andarmene. Il motivo per cui non è stato espulso è perché l'arbitro mi ha detto che non aveva visto cosa era successo. È molto comprensibile. Dopo, non mi ha più dato fastidio".

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...