Internazionali d'Italia, Nadal si arrende in tre set: Shapovalov ai quarti

Il maiorchino, campione in carica, crolla per  6-1, 5-7, 2-6 dopo 2 ore e 39' di gioco, salutando la competizione agli ottavi di finale: il canadese affronterà Ruud

Internazionali d'Italia, Nadal si arrende in tre set: Shapovalov ai quarti© Getty Images

ROMA -  Termina l'avventura di Rafael Nadal agli ottavi di finale degli Internazionali d'Italia. Il maiorchino, campione in carica, si arrende in tre set a Denis Shapovalov che passa per 1-6, 7-5, 6-2 dopo 2 ore 39' di gioco. Ora il canadese nei quarti di finale incontrerà il norvegese Casper Ruud. Partenza sprint per lo spagnolo che chiude il primo set con un sonoro 6-1 in appena 43 minuti: due servizi rubati decisivi e incontro che sembra mettersi in discesa. In effetti sembra perchè nel secondo il canadese reagisce, allunga sul 4-1, subisce il ritorno dell'avversario, ma riesce a portare a casa il set piazzando il break nel game decisivo. Nell'ultimo iniziano a mancare le energie a Nadal, che accusa anche un problema alla gamba, resiste fino al 2-2, poi molla definitivamente e consegna il successo al rivale in appena 39 minuti. 

Nadal saluta gli Internazionali d'Italia

Commenta così Rafa Nadal, in conferenza stampa, l'eliminazione negli ottavi di finale degli Internazionali di Roma: "Oggi è solo colpa mia, non sono infortunato, ma convivo da tempo con un problema fisico. Non voglio levare meriti a Denis, ha giocato veramente bene. Oggi è stata una partita matta". Il maiorchino poi aggiunge: "Quando la testa mi dirà basta, smetterò. Non si può vivere con tanto dolore giornaliero. Vivere è più importante del tennis. Ho iniziato la stagione bene, ma col problema al piede non è stato facile allenarsi più giorni di fila. Devi essere in buone condizioni per gareggiare al massimo livello". Ora il Roland Garros, ma Rafa resta sul vago: "Non so cosa possa accadere in due giorni, figuriamoci in una settimana. Continuo a credere che tra una settimana starò meglio. Ora la prima cosa è smettere di avere dolore così da potermi allenare. Questa sera per me non era possibile giocare al meglio".

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...