Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Reggiana, c'è una cordata per salvare il club
© /Agenzia Aldo Liverani S.a.s.
0

Reggiana, c'è una cordata per salvare il club

Il rischio di ripartire dai dilettanti è altissimo

giovedì 28 giugno 2018

REGGIO EMILIA - Si accende una speranza per salvare la Reggiana. Dopo l'addio annunciato dal patron Mike Piazza - l'ex asso del baseball ha dichiarato di non voler iscrivere la squadra alla Serie C - si è fatta avanti una cordata con a capo l'imprenditore laziale Marco Arturo Romano. Per evitare il baratro e scongiurare il fallimento si sono mossi due ex dirigenti granata: Sisto Fontanili e Tito Corsi, che hanno portato davanti al sindaco Luca Vecchi, l'imprenditore Romano, ingegnere di Frosinone da tempo nel mondo del calcio e amico del presidente della Lazio Claudio Lotito, che ricopre la carica di vicepresidente del Livorno di cui detiene il 28%. Ma il suo rapporto non idilliaco con il presidente Aldo Spinelli, lo porterebbe a lasciare. I tre hanno incontrato il sindaco di Reggio, Luca Vecchi, che si sta muovendo per trovare persone affidabili che possano rilevare la società. Poi hanno avuto un summit con Piazza. L'ultimo giorno per l'iscrizione al campionato è il 12 luglio, altrimenti si ripartirà dai dilettanti.

TUTTO SUL CALCIOMERCATO

Mercato reggiana Serie C Piazza Vecchi romano

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti