Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Napoli, Sarri: «Ai giocatori ho detto: 'Vinciamone 11 e pareggiamone una'»
© Getty Images

Napoli, Sarri: «Ai giocatori ho detto: 'Vinciamone 11 e pareggiamone una'»

Il tecnico: «Vorrei arrivare a 100 punti. Occhio però che la Juve ha risorse infinite»twitta

lunedì 26 febbraio 2018

CAGLIARI - "Ai ragazzi ho detto che delle 12 partite che sono rimaste dobbiamo vincerne 11 e pareggiarne una". Così Maurizio Sarri commenta il +4 sulla Juventus dopo la vittoria in Sardegna. "Il Cagliari - ha spiegato il tecnico azzurro a Premium Sport - è stato in partita fino al gol, ma grandi momenti di sofferenza non ne abbiamo passati. Fisicamente lasciavamo qualcosa, ma in difesa abbiamo fatto bene e dopo il 2 a 0 di fatto non c’è stata più partita. Ora pressione alla Juventus? Quando loro hanno giocato prima di noi si diceva che non era un vantaggio per loro, quindi non è un vantaggio nemmeno per noi aver giocato ora per primi".

LOTTA SCUDETTO"Dove migliorare un gioco così bello? Sicuramente troveremo qualche movimento da migliorare anche in una partita come questa, che ai più sembra perfetta: c’è sempre da migliorare. Un tifoso della Juventus dice che vinceremo lo Scudetto perché lo meritiamo? Spero abbia ragione, ma non dimentichiamoci che i bianconeri sono una squadra fortissima, che ha risorse infinite. Spero di arrivare ai 100 punti, ma per noi sarebbe un terreno sconosciuto: non sappiamo se potremo arrivarci. Noi siamo due o tre anni che otteniamo risultati molto positivi e i meriti sono di tutti, in primis dei giocatori che scendono in campo, ma qui tutti danno il loro contributo. La situazione di Milik? Sta bene: è ancora un po’ incerto sul rientro, ma in allenamento mi ha fatto una buona impressione, penso che sia quasi pronto per qualche spezzone di gara".

IL NAPOLI NE FA CINQUE AL CAGLIARI

Tags: napoliSarri

Tutte le notizie di Napoli

Approfondimenti

Commenti