Corea del Nord, vietato bere e ridere per 11 giorni: il motivo

Chi verrà sorpreso in atteggiamenti allegri o con dell’alcol rischia di finire in carcere
Corea del Nord, vietato bere e ridere per 11 giorni: il motivo© ANSA

Ai nordcoreani è stato vietato di bere e ridere per 11 giorni. Il motivo è legato al decimo anniversario della morte dell'ex leader Kim Jong Il, scomparso nel 2011. “Durante il periodo del lutto, non dobbiamo bere alcolici, ridere o dedicarci ad attività ricreative”, ha detto a Radio Free Asia (RFA) un nordcoreano della città di confine nord-orientale di Sinuiju. Oggi, 17 dicembre, è vietato anche recarsi al supermercato a fare la spesa. Qualora si venisse sorpresi con fare allegro o a bere degli alcolici, si rischia persino il carcere.In passato molte persone che sono state sorprese a bere o intossicarsi durante il periodo del lutto sono state arrestate e trattate come criminali ideologici. Sono stati portati via e mai più visti. Anche se il tuo familiare muore durante il periodo del lutto, non ti è permesso gridare ad alta voce e il corpo deve essere portato fuori dopo che è finito. Le persone non possono nemmeno festeggiare i propri compleanni se rientrano nel periodo del lutto”, ha aggiunto la fonte.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...