Covid, ecco il reale rischio di contagio toccando superfici

Lo studio del CDC svela il livello di rischio se si entra in contatto con una superficie contaminata: leggi di più

Covid, ecco il reale rischio di contagio toccando superfici© EPA

Il rischio di contrarre il Coronavirus toccando superfici contaminate è basso rispetto al contatto diretto, alla trasmissione tramite goccioline o attraverso l'aria, lo dice lo studio del CDC (Centers for Disease Control and Prevention). Si parla di un rischio inferiore a 1 su 10.000, cioè che ad ogni contatto con una superficie contaminata il Covid-19 ha meno di una possibilità su 10.000 di causare infezioni. Questa bassa probabilità è dovuta a diversi fattori: al flusso d'aria e della ventilazione; all'interazione con fattori ambientali come calore o evaporazione che danneggiano le particelle del virus depositate sulla superficie; al tempo che intercorre tra il momento in cui una superficie viene contaminata e il momento in cui una persona la tocca. Ciò che è consigliato quindi dal CDC è pulire le superfici semplicemente con acqua e sapone o detersivo, senza necessariamente utilizzare i nebulizzatori, a meno che non sia stato confermato un caso Covid nelle ultime 24 ore.

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...