Tuttosport.com

Basket, Europe Cup: Varese e Sassari centrano la semifinale
© CIAMILLO
0

Basket, Europe Cup: Varese e Sassari centrano la semifinale

La squadra di Caja fa la differenza nel terzo quarto contro Oostende. Affronterà il Wurzburg. La Dinamo soffre per tre quarti contro il Pinar, l'83-83 proietta la squadra di Pozzecco alla sfida contro l'UNET Holon

mercoledì 27 marzo 2019

TORINO - Doppietta italiana . Dinamo Sassari e Pallacanestro Varese centrano la semifinale di Europe Cup. Varese fa la differenza nel terzo quarto con un parziale di 27 punti a 14. La squadra di Caja, battuta nell'ultimo turno di campionato, chiude 72-57. Per un posto in finale, la squadra di Caja dovrà superare il Wurzburg. I sardi, nonostante il +19 dell'andata, si complicano e di molto le cose contro il Pinar Karsiyaka ma firmano un quarto periodo scintillante (33-14). Finisce pari al PalaSerradimigni, 83-83, ma vale come una vittoria. In semifinale la squadra di coach Pozzecco affronterà l'UNET Holon che ha arginato il tentativo di rimonta ancor più clamoroso dell'Alba Fehervar

Basket, l'ultima giornata di A1

LA VITTORIA DI VARESE - Sono i 19 punti di Aleksa Avramovic e i 16 di Thomas Scrubb a fare la storia della partita per Varese. I belgi, che portano in doppia cifra solo Loic Schwartz (12 punti), reggono solo nel primo tempo. Si gioca punto a punto nel primo quarto. Scrubb completa il primo allungo di Varese sul 14-10 dopo il passaggio schiacciato di Cain ma la tripla di Schwartz e i liberi di Williams valgono l'aggancio sul 15-15. Varese chiude il periodo sul 18-15 ma non segna per 4 minuti nel secondo quarto. Arriva comunque all'intervallo lungo sul 28-24. Il primo tempo è dominato dalle difese. Scrubb, che ha viisto il fratello vincere il titolo con i Fraport Skyliners nel 2016, appare particolarmente motivato. Varese rientra benissimo dall'intervallo lungo e nel terzo quarto decide la sfida contro l'Oostende. Al 23' ha raggiunto la doppia cifra di vantaggio con il layup di Avramovic (38-27). In 5' piazza un parziale di 20-5 e all'ultimo intervallo conduce 55-38. Varese domina il confronto nel pitturato. Varese affronterà il s.Oliver Wurzburg che ha raggiunto la sua prima semifinale in una competizione europea grazie al successo 86-70 su Bakken Bears. Decisivo Jordan Hulls con 19 punti e 5 assist.

SASSARI ESCE ALLA DISTANZA - Dopo un buon inizio Sassari, reduce dal successo su Trento in campionato, soffre il rientro dei turchi che incrementano il vantaggio sul 6-12 a metà primo quarto. Smith sblocca il Banco che aumenta l’intensità ma costruisce con difficoltà in fase offensiva. Il ferro sputa fuori la tripla di McGee, dentro invece quella di Walker: al primo intervallo Sassari è sotto 12-23. Due triple del Pinar, implacabile dall'arco, scavano il primo solco del match all'inizio del secondo quarto. Sassari fa 0/12 da tre e chiude il primo tempo sotto 28-52. Con due triple, Smith infiamma il PalaSerradimigni e scrive il 39-59 a metà del terzo quarto, prima del quarto fallo di Cooley. L'ultimo quarto inizia con il Pinar che ha annullato il -19 dell'andata. Alla distanza, però, esce la Dinamo che firma un immediato parziale di 8-1. E' caldissimo Spissu nel momento più importante della partita mentre la squadra di Dirk Bauermann si sgonfia. La sua tripla, seguita dal canestro di Gentile e dalla fiammata di Polonara portano la Dinamo avanti 83-79 a un minuto dalla fine. Il PalaSerradimigni tira un enorme sospiro di sollievo. In semifinale, Sassari affronterà gli israeliani dell'UNET Holon, quinta squadra a spingersi così avanti in una competizione internazionale dopo Maccabi Tel Aviv, Hapoel Tel Aviv, Hapoel Galil Elyon e Hapoel Gerusalemme. Ieri l'UNET ha eliminato gli ungheresi dell'Alba Fehervar che pure sono riusciti a portare la sfida di ritorno all'overtime nonostante i 33 punti di svantaggio accumulati all'andata.

Commenti