Milano vince il derby con Varese, V.Bologna asfalta Venezia

Tre su tre per la squadra di Messina in campionato. Colpo delle V nere al PalaTaliercio, mentre Sassari batte R.Emilia all'overtime. Prime vittorie di Fortitudo e Napoli, ok Trieste

Milano vince il derby con Varese, V.Bologna asfalta Venezia

Prosegue il programma della terza giornata di LBA dopo i due anticipi di ieri: vittoria sofferta per l'Olimpia Milano che  batte fuori casa 82-79 Varese nello storico derby lombardo e ottiene il suo terzo successo di fila in campionato. La squadra di Messina sale in testa alla classifica a punteggio pieno, mentre Vertemati, fermo a due punti, subisce le seconda sconfitta di fila dopo il ko contro la Virtus Bologna. Proprio le V nere sono protagoniste di una vittoria convincente al PalaTaliercio di Venezia: in un match equilibrato solo nel primo quarto la squadra di Scariolo batte la Reyer 84-65 grazia ad un incredibile parziale di 29-9 nel terzo periodo, tenendo il passo di Milano e salendo come i milanesi a sei punti. Ferma a 2 punti invece la Reyer, che dopo la sconfitta nel derby contro Treviso perde per la prima volta anche fra le mura amiche. Serve invece un tempo supplementare alla Dinamo Sassari per battere Reggio Emilia: finisce 96-93 al PalaSerradimigni, con la squadra di Cavina che raggiunge quella di Caja a quattro punti in classifica. Arrivano i primi due punti della stagione anche per la Gevi Napoli, che al Pala Barbuto condanna la NutriBullet Treviso alla prima sconfitta stagionale, imponendosi 82-70. Primo sorriso anche per la Fortitudo Bologna, che al PalaDozza supera la Carpegna Prosciutto Pesaro 87-66 nonostante le numerose assenze.  Vince anche l'Allianz Pallacanestro Trieste, che batte 80-72 la Germani Brescia trascinata da un Banks inarrestabile.  

Basket, segui LIVE i match di LBA sul nostro sito

Milano batte Varese nel derby 82-79

Ancora un successo per l'Armani Exchange Milano nel suo convincente inizio di stagione: dopo il 2/2 in Eurolega arriva anche la terza vittoria di fila in LBA nel derby contro l'OpenjobMetis Varese. La squadra di Messina viola il PalaWhirpool 82-79 dopo una partita molto combattuta. I primi due quarti della sfida si chiudono in perfetta parità, un 40-40 che mostra il grande equilibrio in campo. Varese chiude il terzo quarto in vantaggio ma subisce la rimonta nel quarto, con il definitivo sorpasso nel finale. A Varese non basta uno straordinario Alessandro Gentile da 25 punti. Per Milano invece il migliore in campo è Devon Hall con 16 punti. Con questo successo i milanesi salgono a sei punti in classifica, mentre Varese, alla seconda sconfitta di fila, resta ferma a quota 2. Prossimo appuntamento per l'Olimpia il match di Eurolega di mercoledì contro il Maccabi Tel Aviv. 

Capienza impianti, Petrucci: "Apertura al 60% non ci soddisfa"

Colpo della Virtus Bologna: battuta 84-65 Venezia

Nel big match di giornata la Virtus Bologna esce vittoriosa dal match del PalaTaliercio contro la Reyer Venezia: le V nere soffrono solo nel primo quarto, quando la squadra di De Raffaele trascinata da Watt chiude in vantaggio di cinque sul 28-23. Da lì in poi è dominio totale della squadra di Scariolo che, grazie soprattutto al parziale monstre di 29-9 nel terzo quarto, porta a casa la partita con un divario importante: finisce 84-65. Mattatori del match i due statunitensi di Bologna Weems e Sampson, autori di 15 e 17 punti. A Venezia non basta il solito Watt, autore di 21 punti.

Sassari ok all'overtime: battuta R.Emilia

Match spettacolare e combattuto quello del PalaSerradimigni fra Dinamo Banco di Sardegna Sassari e UnaHotels Reggio Emilia: serve un tempo supplementare alla squadra di Cavina per superare quella di Caja 96-93. Gara equilibrata sin dalle primo quarto, anche se è Reggio ad aver maggior piglio nei primi due periodi, andando a riposo in vantaggio di otto. Il rientro in campo della squadra di Logan e compagni è però convincente, e trascinata da Clemmons (22 punti finali per lo statunitense) riesce a raggiungere e a superare nel finale gli avversari. Serve un canestro di Cinciarini a 18'' dalla fine per riportare in parità gli emiliani e regalare il supplementare a Caja. Nell'overtime le squadre si rispondono colpo su colpo, ma è Bendzius a segnare la fuga decisiva dei sassaresi, che chiudono i giochi grazie alla tripla di Gentile. La Dinamo sale così a quattro punti, raggiungendo proprio Reggio alla prima sconfitta stagionale in campionato.

Fortitudo, battuta 87-66 Pesaro: primi due punti per Martino

La Fortitudo Kigili Bologna ottiene la sua prima vittoria in campionato battendo 87-66 la Carpegna Prosciutto Pesario al Pala Dozza. Nonostante le assenze di Mancinelli, Fantinelli e Groselle, la squadra di Antimo Martino resta avanti per tutto il match e piazza l'affondo decisivo nel terzo quarto trascinata dal tedesco Benzing, che con la sua precisione da tre punti (5/8) mette un divario a doppia cifra fra le due squadre. Nonostante la resistenza della squadra di Petrovic, che grazie alle giocate dell'ex di giornata Carlos Delfino recupera per due volte andando a due possessi di distanza, la Effe dilaga nel finale e può festeggiare i primi due punti in classifica. Oltre a Benzing (autore di 23 punti finali), ottime le prove di Aradori e Totè con 13 e 14 punti ciascuno. A Pesaro non bastano Delfino (12 punti) e Moretti (13 punti).

Un super Banks trascina Trieste contro Brescia

L'Allianz Pallacanestro Trieste batte 80-72 la Germani Brescia in una sfida combattuta fino a due minuti dal termine, con le due squadra che si concedono parziali importanti (31-15 nel secondo quarto per Trieste, 24-12 nel terzo per Brescia). Per la squadra di Franco Ciani la sterzata deciva arriva grazie al talento dello statunitense Banks e ad una difesa attenta ed efficace nell'ultimo quarto. L'ex Fortitudo Bologna è l'assoluto mattatore della gara con 25 punti, per Brescia il top scorer è Della Valle con 19. Trieste ottiene così la sua seconda vittoria casalinga e sale così a 4 punti, ancora ferma a zero invece la squadra di coach Magro. 

Treviso, primo ko: vince Napoli 82-70

La NutriBullet Treviso esce sconfitta 82-70 dal match del PalaBarbuto contro la Gevi Napoli. La squadra di coach Sacripanti, dopo un primo quarto equilibrato, mette il turbo nei due periodi centrali con due parziali di 21-12 e 23-18, giungendo all'ultimo quarto in vantaggio di tredici e gestendo il vantaggio senza particolari patemi nel finale. Rich e Parks, autori rispettivamente di 14 e 13 punti, sono i migliori marcatori di Napoli, mentre a Treviso non basta la solida prova di Bortolani, autore di 23 punti, per evitare il primo ko stagionale. 

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...